HOME - Prodotti
 
 
15 Giugno 2006

Innovazione e semplicità

Endopore

Oraltronics-2b.JPGOraltronics-2b.JPG
Novità per il mercato italiano

L’acquisizione di Oraltronics da parte di Innova, la Divisione implantologia della multinazionale Syborn Dental Specialist, ha portato una ventata di novità per Simit Implant Division (Mantova), già distributore esclusivo per l’Italia del sistema implantare Pitt-Easy Bio Oss.

Alla metodica Oraltronics Pitt-Easy, con impianto cilindrico filettato rivestito in VTPS o FBR (Fast Bone Regeneration), adatta a carichi immediati o precoci oppure caratterizzato dalla nuova superficie Puretex (che sarà presto disponibile) a struttura nano porosa biomimetica si affianca ora la metodica Endopore.

Questo sistema implantare, nuovo per il mercato Italiano, ma commercializzato da quasi 20 anni nel resto del mondo, ha come peculiarità la forma dell’impianto (tronco conico), l’assenza di spire taglienti e il suo rivestimento. Quest’ultimo, denominato rivestimento poroso, deriva dal campo dell’ortopedia e si ottiene sinterizzando particelle sferiche di titanio intorno alla superficie dell’impianto stesso. L’aspetto più interessante di questo rivestimento è l’aumento notevole di sostanza ossea intorno all’impianto che permette al professionista di utilizzare impianti di dimensioni verticali notevolmente inferiori rispetto ad analoghi impianti di altre metodiche disponibili sul mercato. Endopore è quindi riconosciuto come l’impianto più corto al mondo con lunghezze a partire da 5 mm.

L’aumento della superficie attiva attorno all’impianto è notevole: un impianto Endopore di diametro 5 mm e lunghezza 5 mm induce una produzione di quantità d’osso uguale o superiore a impianti filettati di lunghezza 10-12 mm; questa metodica quindi permette di rendere meno invasivi gli inter venti chirurgici dove altrimenti sarebbe necessario un rialzo di seno mascellare o dove il ner vo mandibolare non permetterebbe di posizionare impianti di lunghezza standard (8- 10 mm).

Per andare sempre più incontro all’esigenza di semplicità operativa del chirurgo o del protesista, la connessione impianto moncone è disponibile nelle tre diverse versioni: a esagono esterno, esagono interno e connessione conica monofasica.

Articoli correlati

OT Bridge: per valutare in modo realistico la terapia migliore a seconda delle caratteristiche della persona


La sua piattaforma protesica unificata consente una riduzione significativa delle componenti protesiche, minimizza gli errori nel processo di restauro e permette inoltre un protocollo protesico più...


Avviate la vostra trasformazione digitale supportata dalla qualità e competenza di KaVo


Da SUNSTAR un’utile guida alla corretta igiene orale domiciliare, dove strumenti ed insegnamenti del professionista si combinano per ottenere una prevenzione ideale


Il cavo orale ospita più di 700 differenti specie microbiche che, se in equilibrio tra loro, garantiscono la salute della bocca. Tuttavia, questo equilibrio può essere compromesso da scorretta...


Altri Articoli

Con un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate viene posticipata la scadenza dell’invio dei dati per fatture emesse, e rimborsate, nel 2020


Marin (ANTLO): ognuno a caldeggiare le proprie necessità, perché non si è fatto fronte comune? Davanti alla salute, misero rivendicare distinguo sindacali


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


AIO chiama i tavoli ministeriali: ‘’fare presto con la legge’’. Odontoiatri a rischio convenzionamento con ASL


Intanto il ritardo delle consegne delle nuove dosi sta rallentando la somministrazione anche nelle Regioni che avevano inserito gli odontoiatri tra i prioritari


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale