HOME - Prodotti
 
 
10 Febbraio 2020

3Di IOS, lo scanner intraorale leggero come una turbina


Con 3Di IOS è possibile realizzare una scansione intraorale agevole e precisa, piacevole per il paziente e vantaggiosa per lo studio dentistico. L’esperienza accumulata da diversi odontoiatri è stata trasferita su 3Di IOS a partire dall’ergonomia del manipolo, disegnato per adattarsi a diverse impugnature.

Proprio il manipolo è il cuore del sistema. Uno dei requisiti maggiormente ricercati dai dentisti riguarda il peso, possibilmente leggero come una turbina. Con i suoi 150 g, 3Di IOS si pone ai vertici della categoria. Il peso ridotto, la compattezza e l’ergonomia del manipolo permettono di poter interagire con la strumentazione del riunito. Per esempio, impugnare la siringa per asciugare l’area di scansione è possibile senza dovere riporre il manipolo dello scanner 3Di IOS.

Il puntale è orientabile su 2 diverse posizioni: 0° per la scansione dell’arcata inferiore e 180° per la scansione dell’arcata superiore. Mantenere l’impugnatura del manipolo nella posizione di massima ergonomia è possibile in ogni fase della scansione. Per una scansione intraorale di qualità, il prisma del puntale deve mantenersi libero da appannamento. 3Di IOS in alternativa al tradizionale sistema a riscaldamento, utilizza un sistema a ventilazione. Presente sulla base del manipolo, un piccolo ventilatore aspira aria, che raffredda l’elettronica. Di conseguenza l’aria riscaldata arriva direttamente sul prisma del puntale mantenendolo pulito e privo di condensa. Il puntale è lavabile, disinfettabile a freddo e sterilizzabile in autoclave con il ciclo imbustato a 134° per 4 minuti. La connessione USB 3.0 permette il collegamento sia a workstation che a notebook.

Active Stereo Imaging è la tecnologia, di ultima generazione, utilizzata nella progettazione di 3Di IOS
Si tratta di una tecnologia, collaudata e affermata in diverse applicazione di imaging 3D. Garantisce elevate prestazioni, quali velocità e accuratezza di scansione, e lo scanner non necessita di calibrazione. La scansione e la visualizzazione del modello 3D sono a colori, cosa che rende realistica l’esperienza digitale per il paziente.

Le capacità diagnostiche e i dettagli visualizzati, grazie a una texture a colori, sono di grande aiuto. I diversi tessuti (gengiva, dentina, smalto) e materiali (amalgame, compositi, ceramica, PMMA) si scansionano con fluidità e senza l’utilizzo di polveri opacizzanti, eventualmente utili solo con materiali altamente lucidi.

Un software completo e funzionale
Il software di scansione 3Di IOS è strutturato nelle seguenti aree di lavoro:

  • database paziente, che archivia i dati di scansione, su cui è possibile intervenire in qualsiasi momento;
  • prescrizione che consente di tenere traccia dei restauri ordinati al laboratorio odontotecnico;
  • scansione ed esportazione file.

I file di scansione di 3Di IOS sono esportabili in tre diversi formati: STL, PLY e OBJ contenenti anche le informazioni della texture a colori. Algoritmi software di “intelligenza artificiale” analizzando la morfologia delle superfici scansionate riempiono in modo “intelligente” le aree mancanti. Queste aree vengono colorate e visualizzate direttamente sul modello 3D e l’operatore può decidere se aggiungere ulteriori dati di scansione o attivare la funzione di Finalizzazione.

La registrazione in massima intercuspidazione, tra arcata superiore e inferiore, può avvenire automaticamente. Un feedback audio e visivo avvisa l’operatore dell’avvenuto collegamento occlusale delle arcate. Il software 3Di IOS genera comunque anche il file separato del bite. Questo permette al laboratorio odontotecnico di modificare o ricalcolare l’occlusione all’interno del software CAD. Se la dimensione della scansione va oltre l’emiarcata, il software attiva automaticamente la possibilità di scansionare due registrazioni vestibolari indipendenti, una sul lato destro e una sul lato sinistro del paziente.

La funzione di correzione permette di eliminare sia aree estese che piccole imperfezioni, che vengono corrette direttamente sul paziente per poi procedere immediatamente a una nuova scansione. La possibilità di correggere l’impronta, in tempo reale, è utile anche nei casi di implanto-protesi o scansioni post provvisorio. 3Di IOS prevede una procedura specifica per la scansione di ScanBody utile per la progettazione di riabilitazioni su impianti.

Dopo la scansione della situazione gengivale, si avvita lo ScanBody sull’impianto e si procede alla scansione concentrandosi sul solo elemento di repere. 3Di IOS è utilizzabile anche come fotocamera per scattare foto intraorali. Scattate durante la fase di scansione, le immagini sono archiviate all’interno del database paziente e possono essere visualizzate e inviate al laboratorio odontotecnico congiuntamente ai dati di scansione.

Flessibilità senza costi aggiuntivi
L’invio dei file di scansione può essere gestito tramite i servizi di cloud disponibili in rete, attraverso il cloud consigliato dal laboratorio odontotecnico, o semplicemente tramite e-mail. I dati di scansione sono leggeri e, con le attuali linee ADSL, i tempi di invio sono di pochi secondi. È naturalmente possibile salvare le scansioni direttamente su chiave USB.

L’odontoiatra che sceglie 3Di IOS non avrà alcun costo aggiuntivo da affrontare: non ci sono costi per rinnovo licenze o fee per scansione. La garanzia di 3Di IOS è di 24 mesi.

Per informazioni a questo link.

Articoli correlati

prodotti     21 Febbraio 2020

Il potere della gentilezza

Sunstar


Può lo studio odontoiatrico contribuire a ridurre i rifiuti senza rinunciare a praticità ed efficienza nella pratica clinica quotidiana? Ecco alcune soluzioni della Directa Dental Group


DENTAID, laboratorio esperto in salute orale, presenta VITIS® Sonic S20.


Semplicità è la parola chiave della nuova gamma di micromotori per implantologia e chirurgia orale sviluppata da Bien-Air Dental


Altri Articoli

Antonio De Falco

De Falco (CIMO): i medici nelle ore che dovrebbero dedicare alla formazione, devono svolgere le funzioni aziendali per sopperire alle carenze di personale


Landi (CAO Lodi): inconcepibile escludere i dentisti dalla distribuzione degli strumenti di protezione, si mette a rischio la loro salute e quella dei pazienti


Lo racconta via Skype Matteo Groppi, odontoiatra titolare di studio a Codogno. Queste le criticità sociali e professionali, ma c'è anche qualche aspetto positivo


Il SIASO rassicura i colleghi: sicure le normali procedure adottate dagli studi per la sicurezza sul lavoro. Ecco i casi in cui ci si può assentare dal lavoro e quelli non consentiti


Ai medici e dentisti sussidio sostitutivo e sospensioni dei contributi previdenziali. Intanto anche il Governo proroga i versamenti per i tributi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ecco come vive un dentista nella Zona Rossa del Coronavirus