HOME - Prodotti
 
 
30 Agosto 2020

Studio multicentrico su EQUIA Forte

Promettente la performance di EQUIA Forte®, un nuovo sistema per restauri basato sulla tecnologia del vetro ibrido prodotto da GC


Sulla scorta del successo ottenuto con il sistema per restauri EQUIA, lanciato nel 2007, GC ha compiuto ulteriori progressi con EQUIA Forte. Uno studio clinico multicentrico in corso da due anni conferma che EQUIA Forte® è un materiale adatto per restauri di seconda classe di dimensioni medio-grosse.

Gli studi clinici sono fondamentali per valutare la performance dei materiali dentali e pertanto, nel 2015, ovvero l’anno stesso del lancio di EQUIA Forte (materiale in vetro ibrido per restauri) è stato avviato uno studio clinico di 5 anni. Questo studio a lungo termine ha messo a confronto EQUIA Forte con un composito nanoibrido (Tetric EvoCeram®, Ivoclar Vivadent) impiegando i due materiali per restauri di seconda classe di medie-grosse dimensioni.

I risultati intermedi a due anni mostrano che i due materiali producono risultati clinici simili e confermano che EQUIA Forte è un materiale idoneo con comprovate performance eccellenti nell’uso come materiale per restauri a lungo termine. Inoltre, alla conclusione del periodo di due anni, non sono sostanzialmente emerse differenze tra i due materiali in relazione a tutte le proprietà estetiche, funzionali e biologiche testate.

Pubblicato il 29 maggio 2020 nel Journal of Adhesive Dentistry, lo studio è stato condotto dalla Dott.ssa Ivana Miletić, Professoressa presso il Dipartimento di Endodonzia e Odontoiatria Restaurativa dell’Università di Zagabria, Croazia, coadiuvata da un team di stimati professori provenienti da quattro università di odontoiatria europee: Anja Baraba (Zagabria, Croazia), Matteo Basso e Maria Giulia Pulcini (Milano, Italia), Dejan Marković e Tamara Perić (Belgrado, Serbia), Cigdem Atalayin Ozkaya e Lezize Sebnem Turkun (Izmir, Turchia). Lo studio è stato registrato in ClinicalTrials.gov (N° NCT02717520).

Per questo studio clinico multicentrico, prospettico, randomizzato, a lungo termine, “split-mouth” (rapporto di assegnazione paritetico) sono stati arruolati 180 pazienti (età media 34,6 anni) che necessitavano di restauri di seconda classe con due superfici interessate, nella regione dei molari nella medesima arcata. Sono state prese le impronte prima e dopo la preparazione della cavità e dopo avere terminato il restauro finale. Queste impronte sono state successivamente scansionate per valutare ulteriormente l’usura al terzo e al quinto anno di studio ed è stata effettuata una valutazione clinica utilizzando i criteri FDI-2.

I tassi di sopravvivenza stimati al controllo dopo 2 anni sono stati pari al 93,6% (EQUIA Forte) e al 94,5% (Tetric EvoCeram). Questo indica che non ci sono differenze statisticamente rilevanti tra i due materiali. Questi eccellenti risultati dimostrano l’efficacia clinica dei vetri ibridi (EQUIA Forte) impiegati come materiali per restauri a lungo termine.

Gli eccellenti risultati intermedi offrono prospettive positive sulla performance di EQUIA Forte a 5 anni.  

Per ulteriori informazioni sullo studio a questo link.

Contatto:
GC Europe N.V.

Interleuvenlaan 33 3001 Lovanio - Belgio

Tel. +32.16.74.10.00 Fax +32.16.74.11.99

www.gceurope.com

info.gce@gc.dental

Articoli correlati

KaVo Imaging introduce sul mercato italiano i nuovi sensori della gamma KaVo IXS™ che nascono da anni di impegno dedicati alla continua ricerca orientata a soddisfare le...


Imeta srl Architettura Medica


Altri Articoli

Sulla questione bonus sanificazione perché stupirsi?Fin dal primo DCPM che il Governo ha annunciato, prima ancora di vararlo, sottolineo come la linea d’intervento governativa seguita è...

di Norberto Maccagno


Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


Due le possibilità per gli iscritti, una applicabile da subito, l’atra solo se i Ministeri vigilanti daranno parere favorevole. Ecco le indicazioni di ENPAM


Il 68,3% ha superato la soglia minima di 20 punti. Dal 25 settembre i candidati potranno conoscere la posizione in graduatoria e capire se rientreranno tra i 1.103 studenti che potranno iscriversi...


In pieno svolgimento il 27° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari online. Caricati i video di nuovi simposi ed approfondimenti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio