HOME - Prodotti
 
 
11 Settembre 2020

COVID-19: lavorare in sicurezza grazie alla tecnologia laser



Wiser è la tecnologia odontoiatrica che applica i benefici della luce laser nella cura del paziente. Grazie alla sua azione decontaminante e battericida, è ottimo per garantire la sicurezza dei servizi an­che in tempi di Covid-19, perché riduce la carica virale nella cavità orale ed evita la produzione di aerosol, vettore di po­tenziale contaminazione delle superfici dello studio. I suoi puntali in fibra sono autoclavabili, all’occorrenza monouso e personalizzabili per paziente.

La sua ap­plicazione nel taglio di tessuti molli si presenta esente da punti di sutura, gra­zie all’istantaneo effetto emostatico e ci­catrizzante che assicura dal rischio di emorragie, anche nei casi di lesioni ad alto tasso sanguinolento. Le proprietà del laser a diodo 980 nm sono ricono­sciute per combinare l’efficacia del trat­tamento chirurgico con un’immediata azione fotobiostimolante, che favorisce la rigenerazione cellulare, accelerando i tempi di ricovero e diminuendo il rischio di recidive e infezioni.

La sua contempo­ranea azione antalgica permette di mini­mizzare l’utilizzo di anestetici, antidolori­fici e antibiotici, moltiplicando il numero di trattamenti in un’unica seduta e otti­mizzando il tempo del professionista e del paziente. Con il manipolo brevettato Bio Flat Top è, inoltre, possibile eseguire trattamenti di terapia e guarigione fino a 100 cm di distanza, mantenendo la stes­sa efficacia e in conformità alle linee gui­da anti Covid-19.

Wiser è una tecnologia patient-friendly, minimamente invasiva, sicura e dai van­taggi immediatamente riscontrabili.

DOCTOR SMILE Numero verde 800 690333 - www.doctor-smile.com - info@doctor-smile.com

Articoli correlati

Il paziente anziano in ambito odontoiatrico va generalmente considerato un soggetto “fragile”, verso il quale il clinico deve rivolgere attenzioni particolari.Questa...

di Lara Figini


Uno studio pubblicato sul Journal of Dentistry  ha stimato i rischi degli operatori di essere infettati da un paziente asintomatico se utilizzano i corretti DPI

di Lara Figini


Uno studio dell'Università di Padova ha valutato la conoscenza del COVID-19, la percezione del rischio e l’attitudine al trattamento odontoiatrico nella popolazione dei dentisti italiani


Pubblicato uno dei primi lavori europei riguardante l’impatto che il Covid-19 ha avuto sugli odontoiatri. Ricerca condotta grazie alla collaborazione tra Federazione Regionale degli Ordini...


Da un gruppo di ricercatori italiani l’ipotesi della correlazione tra parodontite e evoluzione clinica da Covid-19

di Lara Figini


Altri Articoli

Sulla questione bonus sanificazione perché stupirsi?Fin dal primo DCPM che il Governo ha annunciato, prima ancora di vararlo, sottolineo come la linea d’intervento governativa seguita è...

di Norberto Maccagno


Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


Due le possibilità per gli iscritti, una applicabile da subito, l’atra solo se i Ministeri vigilanti daranno parere favorevole. Ecco le indicazioni di ENPAM


Il 68,3% ha superato la soglia minima di 20 punti. Dal 25 settembre i candidati potranno conoscere la posizione in graduatoria e capire se rientreranno tra i 1.103 studenti che potranno iscriversi...


In pieno svolgimento il 27° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari online. Caricati i video di nuovi simposi ed approfondimenti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio