HOME - Prodotti
 
 
23 Ottobre 2007

Attacchi overdenture per impianti

Sphero Flex - Sphero Block

rhein_REDAZIONALE.JPGrhein_REDAZIONALE.JPG

Nel corso degli anni Rhein’83 ha curato molto la ricerca volta a risolvere le problematiche degli attacchi in genere e per impianti. Uno dei risultati più soddisfacenti è legato agli Sphero Flex e Sphero Block, monconi avvitabili su impianti per la soluzione parallela di protesi overdenture nei casi un cui vi sia mancanza di parallelismo anche tra più fixture e, quindi, difficoltà a costruire una protesi con inserzione di attacchi. Ecco le caratteristiche principali che li contraddistinguono: sono costruiti in titanio grado 5 ELI; le sfere, rivestite al TiN (nitruro di titanio), offrono resistenza all’usura, pari a una durezza di superficie superiore a 1.600 Vickers; sfruttano il sistema di ritenzione elastico Rhein’83, con cappette di vari gradi di ritenzione elastica adattabile per le esigenze di ogni protesi dentale; sono disponibili a magazzino con avvitamento compatibile per la maggior parte degli impianti in commercio e si possono fabbricare a richiesta in 7 giorni lavorativi (anche 1 solo pezzo per gli impianti non disponibili); l’altezza del bordo di guarigione del moncone può essere personalizzata da 1 a 7 mm; per alcuni impianti a partire da 0,5 mm; sono corredati dagli anelli direzionali che permettono di fissare le cappette ritentive in parallelo con l’asse dell’impianto; per la costruzione delle protesi possono essere abbinati a tutti gli attacchi e componenti prefabbricati Rhein’83 (per esempio gli Ot BOX, i contenitori calcinabili per la ritenzione delle cappette e la costruzione di rinforzi per la protesi in resina). Inoltre la particolarità degli Sphero Flex è di essere i soli attacchi con la sfera (Ø 2,5 mm) che ruota su se stessa per consentire di parallelizzare più impianti tra di loro; le dimensioni delle sfere di Sphero Block sono di 2,5 e 1,8 mm.
Rhein’83 possiede un archivio di disegni tecnici che permette la realizzazione di questi monconi in tempi brevi per la maggior parte degli impianti in commercio.
È sufficiente che il cliente, al momento dell’ordine, comunichi marca e tipo dell’impianto, diametro e altezza desiderata del bordo di guarigione.

Rhein '83
via E. Zago 10
40128 Bologna
tel 051 244510 - fax 051 245238
info@rhein83.com
www.rhein83.com

Articoli correlati

Con una nota di Alphadent NV, diffusa sul sito del Ministero della Salute, si informa distributori e fabbricanti che "per effetto della cancellazione del Certificato di Conformità CE della...


ObiettiviValutare l’influenza della contaminazione ematica sull’adesione e sul sito di distacco di tre differenti tipi di bracket self-ligating.Materiali e metodiSi sono suddivisi 240 incisivi...


È ormai disponibile la tecnologia Led sugli attacchi Multiflex e sui motori elettrici KaVo, grazie alla lampadina KaVo Multiled. Basta sostituire la lampadina a incandescenza con la sorgente Led per...


Scopo del lavoro è stato quello di analizzare e confrontare sistemi autoleganti attivi e passivi e di proporre una sequenza archi adatta per l’utilizzo dei bracket Time2. Attraverso un’ampia...


Gli attacchi autoleganti rappresentano l’evoluzione dei tradizionali attacchi ortodontici sostituendo la legatura metallica od elastica con la presenza di una “quarta parete” in grado di...


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi