HOME - Prodotti
 
 
16 Dicembre 2020

La perimplantite: come prevenirla

Il sistema implantare BTI è stato concepito per garantire un corretto fresaggio biologico, un'ottima superficie implantare, un'ampia scelta del diametro implantare, il corretto sigillo tra impianto e protesi 

Marco Mozzati, Giorgia Gallesio

La perimplantite è una complicanza decisamente attuale in implantologia: nel 2008, infatti, al Sesto European Workshop on Periodontology è stato reso noto che la prevalenza della patologia perimplantare è di circa il 50% dei siti perimplantari (80% dei soggetti) per le mucositi e di circa il 12-40% dei siti (56% dei soggetti) per le perimplantiti.

Per prevenirla è importante conoscerne l’eziologia e la multifattorialità.

Lo spazio biologico circostante un impianto è costituito da epitelio giunzionale e da un tessuto connettivo completamente differente da quello che circonda il dente. Il sigillo che garantisce questo tessuto, principalmente costituito da fibre monodirezionali, è assai meno efficace della protezione garantita dal tessuto parodontale ai denti naturali. Il connettivo della zona sopracrestale prossima agli impianti è più ricco di fibre collagene, ma presenta una minore popolazione cellulare rappresentata da fibroblasti e una minore vascolarizzazione rispetto a quella dei denti naturali e questo fa sì che assuma le caratteristiche di un tessuto cicatriziale.

Sia nei denti naturali che negli impianti viene riconosciuta la funzione di barriera dell’attacco connettivale e del connettivo sopracrestale. Negli impianti è importante ricordare che la cosiddetta “ampiezza biologica”, corrispondente a circa 3 mm, se non presente a seguito della protesizzazione tende a essere ricreata a spese della cresta ossea con relativa perdita ossea perimplantare: è importante quindi tener presente questa regola in fase di progettazione dell’intervento chirurgico perché molto spesso è alla base della futura salute dell’impianto.

Per quanto riguarda l’eziologia della perimplantite, gli indicatori di rischio sono molti e si possono suddividere in locali e generali; spesso vi è una correlazione al percorso di trattamento chirurgico/protesico. Diventa quindi importante un corretto fresaggio biologico, la superficie implantare, la selezione del diametro implantare ed emergenza protesica, il sigillo tra impianto e protesi, la scelta del manufatto protesico (cementato vs avvitato) ecc.

Il sistema implantare BTI è stato concepito per ovviare a tali problematiche: prevede infatti un fresaggio a bassi giri, una gamma molto ampia di diametri e lunghezze, il concetto BioBlock garantisce il sigillo biologico e la superficie implantare permette una miglior osteointegrazione.

È importante ricordare che il fattore chiave per il successo implantare a lungo termine è il mantenimento della salute dei tessuti perimplantari, ed è quindi necessario utilizzare tutta la tecnologia a nostra disposizione per ottenere questo risultato.

L’argomento perimplantite è vasto e di estrema attualità, per chi vuole approfondire l’argomento, di seguito il link al webinar PERIMPLANTITE: DIAGNOSI E TERAPIA.


Articoli correlati

OT Bridge: per valutare in modo realistico la terapia migliore a seconda delle caratteristiche della persona


La sua piattaforma protesica unificata consente una riduzione significativa delle componenti protesiche, minimizza gli errori nel processo di restauro e permette inoltre un protocollo protesico più...


Avviate la vostra trasformazione digitale supportata dalla qualità e competenza di KaVo


Da SUNSTAR un’utile guida alla corretta igiene orale domiciliare, dove strumenti ed insegnamenti del professionista si combinano per ottenere una prevenzione ideale


Il cavo orale ospita più di 700 differenti specie microbiche che, se in equilibrio tra loro, garantiscono la salute della bocca. Tuttavia, questo equilibrio può essere compromesso da scorretta...


Altri Articoli

Anche nella settimana che si è appena conclusa, il tema centrale sul quale il settore ha concertato le sue attenzioni è stato: quando mi vaccinate? Confesso, a metà settimana...

di Norberto Maccagno


Aziende     15 Gennaio 2021

Il 2021 visto dal Phibo

L’odontoiatria digitale, le nuove acquisizioni, il CEO ed il Direttore dell'Innovazione del  Gruppo Phibo svelano i progetti futuri


L’obiettivo è fare in modo che la pensione spettante a vedove e orfani sia calcolata sull’importo a cui il familiare deceduto avrebbe avuto diritto al termine della propria carriera


Il neo assessore Moratti conferma il ruolo degli Ordini provinciali nella raccolta dei nominativi degli aderenti 


Assunzione a tempo indeterminato, la candidatura al concorso deve pervenire entro l’11 febbraio 2021


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta