HOME - Prodotti
 
 
14 Gennaio 2015

Matrici Slick Bands™ per rilocazione coronale del margine

Slick Bands

Le innovative Matrici Slick Bands™ per rilocazione coronale del margine, prodotte da Garrison, si adattano ai margini cervicali profondi assicurandone la corretta sigillatura ai fini della rilocazione coronale in composito.

La tecnica per la rilocare i gradini cervicali profondi rappresenta una metodica efficace e non invasiva per il trattamento dei margini cervicali profondi. Le Matrici Slick Bands™ per rilocazione coronale del margine consentono di migliorare notevolmente tale metodica assicurando procedure più rapide e veloci e risultati maggiormente predicibili.

Lo scenario clinico in cui è opportuno ricorrere alla rilocazione coronale è rappresentato da un margine cervicale profondo che rende complesse le procedure di isolamento ed incerto il risultato. La tecnica di rilocazione coronale consente di isolare e di rialzare opportunamente le aree del margine cervicale profondo, prima di procedere alla ricostruzione mediante restauro
indiretto (inlay, onlay).

Le innovative Matrici Slick Bands™ per rilocazione coronale del margine, disponibili in confezioni da 50 pezzi, si adattano ai margini cervicali profondi assicurandone la corretta sigillatura ai fini della rilocazione in composito. Le Matrici per rilocazione coronale del margine possono essere impiegate con portamatrici Tofflemire di qualità, in modo da assicurare l'adattamento e il posizionamento ottimale sulla gengiva nelle aree interessate. Le matrici sono appositamente regolate in altezza per consentire l'adattamento ottimale ai margini cervicali profondi.

Per ulteriori informazioni contattare Garrison Dental Solutions al numero 800‐986225 a visitare il sito garrisondental.com.

Garrison Dental Solutions
Alessandra Casetta
Market Development Manager Italy & Eastern Europe
Tel: 800‐986225
email: info@garrisondental.net

Articoli correlati

Le lesioni cervicali non cariose spesso dopo il restauro con resine composite vanno incontro a fallimento, a causa di: mancata preparazione della cavità, uso di adesivi...

di Simona Chirico


Le lesioni cervicali non cariose spesso dopo il restauro con resine composite vanno incontro a fallimento, a causa di: mancata preparazione della cavità, uso di adesivi...

di Simona Chirico


Le lesioni cervicali non-cariose (NCCLS) sono definite come la perdita di tessuto dentale duro a livello della giunzione amelo-cementizia. L'eziologia delle NCCLS è considerata...


Obiettivi. Valutare la prevalenza di lesioni cervicali non cariose (Non-Carious Cervical Lesions, NCCL) in un campione della popolazione correlando la presenza alle abitudini di igiene orale,...


Con il composito fluido a nanoriempitivi Tetric EvoFlow, Ivoclar Vivadent presenta la versione evoluta di Tetric Flow. Le modifiche più significative riguardano la radiopacità, che è stata...


Altri Articoli

Rispettare l’ambiente costa fatica (in realtà poca), rinunce (anche queste poche) e quello dell’impegnarsi per il bene collettivo alla fine rischia di rimanere una frase che suona bene, ma molto...

di Norberto Maccagno


Si chiama Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati e si pone come portavoce di tutti coloro che credono nella Sanità Integrativa e vogliono renderla una opportunità per...


Quelle odontoiatriche seguono lo stesso principio. Di Gioia (POIESIS): anche in caso di prestazioni rese nell’ambito anatomico di competenza extra orale


Caprara: è una strada da percorrere per il nostro bene e quello dei nostri pazienti, non per tornaconti personali o per strategie di marketing


Intervista al presidente SIE alla vigilia del Congresso Nazionale. Vittorio franco: è una delle più importanti branche dell’odontoiatria che merita di essere “specialità” 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi