HOME - Protesi
 
 
24 Aprile 2019

Analisi delle aspettative e della soddisfazione dei pazienti nei confronti dei trattamenti protesici

di Lara Figini


Sebbene si vada sempre più verso la tendenza alla diminuzione dell’edentulismo, la perdita dei denti è ancora purtroppo frequente e l’edentulismo parziale è ancora relativamente comune tra la popolazione adulta.

Le conseguenze della perdita dei denti includono:

  • ridotta efficienza masticatoria;
  • perdita di osso crestale;
  • estetica facciale inadeguata;
  • ridotta autostima;
  • conseguente impatto negativo nella socializzazione.

Molte sono le opzioni di trattamento disponibili per la sostituzione dei denti mancanti, tra cui le protesi mobili rimovibili convenzionali (FDP) o supportate da impianti, le corone singole fisse o le protesi fisse tradizionali a più elementi.

Le varie opzioni di trattamento prevedono procedure diverse (chirurgiche o meno), tempistiche differenti, costi e risultati diversi che richiedono una o varie sedute di collaudo o adattamento.

Queste differenze possono avere un impatto profondo sulle aspettative e sulla soddisfazione dei pazienti nei confronti dei trattamenti protesici su di loro eseguiti.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
In uno studio pubblicato sul Journal of Prosthodontic di marzo 2019, gli autori hanno indagato la correlazione tra sesso, età, percezioni dei pazienti circa le spiegazioni date loro dall’odontoiatra, numero di sedute, tipo di trattamento protesico subito e le aspettative del paziente prima di iniziare il trattamento protesico e la sua soddisfazione a fine trattamento.

Gli autori hanno raccolto i dati da quattro studi che hanno misurato le aspettative del paziente prima del trattamento e la soddisfazione dopo il trattamento mediante scala analogica VAS con punteggio da 0 a 10. Questi punteggi sono stati espressi dai pazienti per ciascuno dei seguenti aspetti: masticazione, estetica, fonetica e comfort.

Le percezioni relative alla condotta e le spiegazioni avanzate dall’odontoiatra circa il trattamento protesico sono state valutate dal paziente tramite un questionario su scala Likert. La dimensione totale del campione risultava essere di 223 soggetti.

Sono state eseguite analisi bivariate e multivariate.

Risultati
Del campione analizzato 115 pazienti (51,57%) erano femmine e 108 (48,43%) erano maschi con età compresa tra i 28 e gli 81 anni. Nessuna differenza significativa si è riscontrata tra aspettativa e soddisfazione in relazione al sesso.

La maggiore soddisfazione si è registrata nei trattamenti implantari. I punteggi di soddisfazione circa la masticazione si sono rivelati essere associati al numero di sedute di collaudo e quelli circa il comfort si sono rivelati essere associati a quanto bene il dentista avesse spiegato il trattamento previsto prima di eseguirlo.

Conclusioni
In base ai dati ottenuti da questo studio, che devono trovare conferma in altri lavori analoghi, si può concludere che la soddisfazione del paziente è associata al tipo di trattamento (quelli implantari sono risultati di maggior soddisfazione) e che maggiore era l’aspettativa, maggiore è stata la soddisfazione consecutiva.

Determinante sulla risultante soddisfazione del paziente è anche quanto bravo il dentista sia stato nelle spiegazioni del trattamento che andava a eseguire.

Per approfondire
Colvin J, Dawson DV, Gu H, Marchini L. Patient expectation and satisfaction with different prosthetic treatment modalities. J Prosthodont 2019 Mar;28(3):264-70.

Articoli correlati

L’aumentata richiesta estetica, senza rinunciare alla preservazione delle strutture biologiche, ha portato allo sviluppo e all’utilizzo, negli ultimi anni, di nuove tipologie...

di Simona Chirico


Al giorno d’oggi, i materiali di elezione per restaurare corone singole sono il disilicato di litio e la zirconia.Entrambi i materiali possono essere rivestiti con ceramica...

di Lorenzo Breschi


La decisione nell’eseguire un restauro totale o parziale è sempre stata una questione amletica nella pratica clinica quotidiana.È sempre meglio adottare un’azione più...

di Lorenzo Breschi


La prevalenza di edentulismo tra gli anziani di età ≥65 anni fortunatamente sta diminuendo in gran parte del mondo industrializzato, mentre è in aumento nei paesi in via di...

di Lara Figini


cronaca     12 Luglio 2018

Master in Prosthodontic Sciences

Università di Siena


Altri Articoli

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


Riceviamo e volentieri pubblichiamo.“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


In vista del termine del triennio formativo e dell’obbligo per medici ed odontoiatri iscritti all’Albo di ottemperare al debito formativo previsto l’OMCeO Milano, sul proprio sito,...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi