HOME - Protesi
 
 
15 Marzo 2006

Passivazione di protesi su impianti con tecnica aurogalvanica

di G. Bellabona


L’elettrodeposizione di cappette in oro galvanico rappresenta attualmente una delle metodiche più affidabili per ottenere in modo predicibile la passivazione di protesi su impianti.
Il rapporto di anchilosi che gli impianti stabiliscono con l’osso circostante riduce le possibilità di movimento e rende necessario l’alloggiamento passivo della sovrastruttura protesica al fine di evitare sovraccarichi lesivi sull’intero sistema biomeccanico. Obiettivo del lavoro è mostrare come elementi metallici, dotati di notevole capacità di adattamento plastico, possano conferire proprietà isoergizzanti all’intero sistema protesico caratterizzato, invece, da strutture metalliche altamente resistenti, ma impossibilitate all’adattamento e, quindi, in una certa misura potenzialmente fragili ed esposte a complicanze.

Passive fit of implant-supported prostheses: aurogalvanized technology
The aurogalvanized electroforming is a technique very reliable to obtain the passive fit of implant-supported prosthesis. The ankylosis between implants and marginal bone reduces the movements, so it is necessary to realize the passive lodging of superstructure in order to avoid damaging overload to biomechanical system. The aim of this paper is to show that metal elements, provided with a good plastic fit, could grant some isoenergized skills to prosthetic system, which is marked by a very strong metal structure, but absolutely unable to adaptation.

Qualifiche Autore:
Odontoiatra, libero professionista - Teramo     



Articoli correlati

Obiettivi. Per ottenere la passivazione delle strutture implantoprotesiche si può ricorrere al taglio della struttura e alla sua saldatura successiva. Scopo del lavoro è la valutazione...


Paolo BarelliRelatore della sessione dedicata a Assistenti alla Poltrona/Igienisti DentaliL'importanza della comunicazione strategica per lo studio odontoiatricoLa comunicazione è diventata la...


Obiettivi. La riabilitazione implantoprotesica nella monoedentulia mandibolare con deficit di spessore richiede un approccio rigenerativo. Tra le procedure cliniche per la risoluzione delle atrofie...


Obiettivi. Dopo l’inserimento dell’impianto si assiste di solito a un rimodellamento dell’osso crestale. Il platform switching è una tecnica che, con l’utilizzo di un abutment di diametro...


Altri Articoli

La notizia è che dopo alcuni anni torna il dibattito sul numero dei posti per l’accesso al corso di laurea in odontoiatria e sugli italiani che si laureano all’estero. Da...

di Norberto Maccagno


Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


Cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION