HOME - Protesi
 
 
04 Giugno 2015

Overdenture mandibolare su due impianti: una valida alternativa nella riabilitazione dell'edentulismo totale. Caso clinico

di Marco Berardini, Enzo Di Iorio


L'overdenture su impianti è una scelta affidabile, funzionale ed esteticamente valida per la riabilitazione della mandibola edentula? Per rispondere a questa domanda Berardini e Di Iorio, autori del lavoro "Overdenture mandibolare su due impianti: una valida alternativa nella riabilitazione dell'edentulismo totale" (Dental Cadmos 3/2015), presentano i risultati di uno studio che si pone come obiettivo la descrizione e il confronto di tre diverse possibili soluzioni cliniche.

Sono stati selezionati 12 pazienti totalmente edentuli a livello mandibolare, tutti portatori di protesi mobile inferiore. Tutti richiedevano il rifacimento di una nuova riabilitazione di tipo mobile che li soddisfacesse maggiormente in termini di ritenzione e funzionalità.

A ciascun paziente è stato proposto, un piano di trattamento che prevedeva la realizzazione di una nuova protesi mobile inferiore di tipo overdenture ancorata a due impianti posizionati in sede interforaminale mediante un sistema di ancoraggio scelto  a caso tra attacchi singoli a sfera (fig.1), barra rotazionale (fig.2) o barra con patrici (fig.3).

  • Fig.1: Posizionamento attacchi a sfera (diametro della sfera 2,2 mm) sugli impianti

  • Fig.2: Barra rotazionale avvitata sugli impianti

  • Fig.3: Barra con patrici avvitata sugli impianti


Sono stati utilizzati impianti di diametro compreso tra 3,4 e 3,5 mm e lunghezza compresa tra 10 e 13 mm che son stati lasciati guarire in maniera sommersa per un periodo di tre mesi.
Dopo un anno dalla consegna della protesi, ai pazienti è stato chiesto di compilare un questionario anonimo che valutasse il grado di soddisfazione nella ritenzione, nel recupero della funzionalità masticatoria e nella facilità di esecuzione delle corrette manovre igieniche in una scala da 1 (insufficiente) a 5 (ottimo). Sono stati inoltre valutati i tempi e i costi di ogni soluzione e sono stati registrati i parametri di PPD, BOP e indice di placca per ogni impianto.

A un anno dall'applicazione del carico protesico non si è verificato alcun fallimento implantare. Tutte e tre le tipologie di ancoraggio della protesi agli impianti hanno soddisfatto i pazienti in termini di ritenzione e funzione. I giudizi espressi su questi parametri hanno un range che va da 4 (buono) a 5 (ottimo).

La soluzione che prevedeva la barra con quattro patrici ha fatto registrare il punteggio più alto per quanto concerne la ritenzione. Circa la mantenibilità igienica del dispositivo di ancoraggio, i pazienti erano maggiormente soddisfatti degli attacchi sferici rispetto agli impianti solidarizzati con barra (sia essa con patrici o rotazionale).

E' impossibile, affermano gli Autori, definire l'uno o l'altro attacco per overdenture mandibolare "ideale" in quanto vantaggi, svantaggi e precise indicazioni cliniche sono insiti in ogni metodica terapeutica. I risultati emersi dal confronto clinico e dalle schede di soddisfazione compilate dai pazienti mostrano come gli attacchi singoli a sfera sembrino essere la soluzione da preferire nella maggior parte dei casi in quanto capaci di offrire buona ritenzione protesica e ottima mantenibilità igienica con costi contenuti e tempi di realizzazione brevi sebbene possano richiedere controlli e sostituzioni dell'o-ring frequenti. D'altra parte la barra con patrici supportata da due impianti mandibolari, utilizzata con quattro elementi ritentivi, può essere presa in considerazione nei casi di elevata atrofia ossea quando si desidera aumentare al massimo il grado di ritenzione della protesi. Tale tipo di overdenture va però utilizzata con estrema prudenza per evitare sovraccarichi; l'indicazione principale è in quei pazienti portatori di protesi rimovibile anche nel mascellare superiore e dunque caratterizzati da forze masticatorie meno elevate.

Riassunto a cura di: Anna Maria Malica, Consulente Scientifico Dental Cadmos


A questo link il Lavoro originale

Articoli correlati

Al giorno d’oggi i pazienti con mascella completamente edentula possono beneficiare di diversi tipi di riabilitazione protesica. Una di loro è l’overdenture supportata da...

di Lara Figini


protesi     14 Gennaio 2019

Tutti gli utilizzi di OT Equator

Protocolli semplici e ripetibili con sistematiche protesiche di qualità


Il trattamento delle edentulie mandibolari con overdentures su impianti IODs è considerato da più di venti anni una soluzione efficace ed economica. L'efficacia ed il vantaggio di una...


ObiettiviLo scopo di questo lavoro era studiare il comportamento nel mascellare superiore di overdenture su barra “pianificate” supportate da impianti a connessione conometrica, esaminando...


Obiettivi: Gli impianti dentali hanno rivoluzionato la riabilitazione delle mandibole edentule. Una delle opzioni di trattamento è rappresentata dalla barra fresata su impianti con protesi...


Altri Articoli

Quando la tecnologia elide l'imperfezione, nel rispetto dell'idea di tempo ben speso, è allora che la sintesi tra intelligenza artificiale e umana conquista vette altissime. Altrimenti si riduce ad...


Si chiama “Costituente delle Idee” il progetto presentato dal PD che lo definisce “uno strumento per chiamare a raccolta una parte del Paese che vuole combattere”. “Dovrà essere una...


Dopo aver raccolto più di 400 reclami dai propri iscritti, di cui quasi 200 arrivati nel primo semestre 2019, AltroConsumo ha deciso di rivolgersi all’Autorità Garante della Concorrenza e Mercato...


“Bene la flat tax delle famiglie, ma non lasciamo a metà il lavoro fin qui fatto su professionisti e partite Iva. Bisogna infatti allargare il regime agevolato anche agli studi professionali,...


La FNOMCeO prende atto della delibera dell’AGCM sulle quote societarie delle StP ma ritiene che l’interpretazione letterale della norma di cui all'art. 10, comma 4, lett. b), legge n....


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi