HOME - Ricerca
 
 
06 Settembre 2018

Differenze anatomiche radicolari e morfologiche del sistema canalare

Razza caucasica vs razza asiatica

di Lara Figini


La razza asiatica e quella caucasica sono i due gruppi etnici con maggior prevalenza in tutto il mondo. Tra questi, sono state precedentemente documentate diversità sia morfologiche che anatomiche e anche differenze nella prevalenza di determinate patologie.

A livello odontoiatrico, pochi sono in realtà gli studi che si sono occupati di evidenziare le differenze tra le varie razze in ambito anatomico radicolare e dentale.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
In uno studio pubblicato sul Journal of Endodontics di luglio 2018 vengono confrontate le differenze anatomiche riguardanti i canali radicolari e le radici nelle sottopopolazioni asiatiche e caucasiche, analizzate mediante l’ausilio della tomografia computerizzata a fascio conico (CBCT), recuperate da 2 database a Suzhou (Cina) e a Lisbona (Portogallo).

Due esaminatori esperti hanno raccolto i dati riguardanti il numero delle radici e la configurazione del sistema canalare secondo la classificazione di Vertucci per tutti i gruppi di denti. Sono stati analizzati un totale di 15.655 denti.

Il test Z per i gruppi indipendenti è stato utilizzato per analizzare le differenze tra i gruppi. È stato considerato il livello di significatività a un valore P <.05. Sono stati eseguiti test di affidabilità tra gli esaminatori.

Risultati
Dai risultati di questo studio si sono evidenziate differenze nel numero di radici per dente in 6 gruppi di denti. Il gruppo asiatico ha mostrato una maggiore prevalenza di radice singola nei primi premolari mascellari (83,2%) e nei secondi molari mandibolari (45,4%) a confronto con i caucasici in cui i valori sono risultati essere del 48,7% e del 14,3%, rispettivamente.

Inoltre, la configurazione a 3 radici nei primi molari mandibolari è risultata essere più comune negli asiatici (25,9%) rispetto ai caucasici (2,6%). Diciassette delle 20 radici analizzate hanno mostrato una maggiore prevalenza della configurazione canalare, secondo la classificazione di Vertucci, di tipo I negli asiatici.

Nei caucasici si è riscontrata una maggior presenza rispetto agli asiatici (71,3% e 58,4%, rispettivamente) di primi molari mascellari con secondo canale mesiobuccale. Una situazione simile è stata riscontrata anche nei secondi molari mascellari.

Conclusioni
Il gruppo etnico asiatico, in base ai dati di questo studio, presenta una più alta prevalenza della configurazione canalare di Vertucci di tipo I, mentre il gruppo caucasico mostra un numero maggiore di morfologie del sistema canalare a radici multiple.

Implicazioni cliniche
In una popolazione multietnica quale quella attuale, l’odontoiatra deve essere a conoscenza delle differenze anatomiche/morfologiche endodontico-dentali legate ai diversi gruppi etnici
.

Asiatici e caucasici presentano differenze nel numero di radici in riferimento a determinati tipi di denti e nelle configurazioni del sistema canalare.

I caucasici sono più inclini a presentare più sistemi canalari, mentre gli asiatici sono più inclini a presentare configurazioni a 3 radici e canali a forma di C nel primo mandibolare e nel secondo molare mandibolare, rispettivamente.

Per approfondire

Articoli correlati

Lo studio qui presentato ha quantificato e confrontato le modalità di trattamento per le lesioni cariose occlusali profonde tra un gruppo di dentisti giapponesi.Essi avevano di...

di Massimo Gagliani


L’effetto molto importante e di estrema rilevanza che questa ricerca ha fatto emergere è stato quello di poter permettere la nascita, la crescita e lo sviluppo di un “metodo” per il...


Sono molte le classifiche, con base in differenti Paesi, che ogni anno cercano di valutare le Università e la capacità di fare ricerca, in tutti gli ambiti, dei vari Stati, ognuna applicando...


Alessandro Villa lavora a Boston dal 2011 come chirurgo associato e docente in medicina orale. Una storia di studi, ricerca, determinazione, successo. Ma anche di una branca...

di Carla De Meo


Obiettivo potenziare l’interscambio internazionale dei giovani ricercatori


Altri Articoli

Con le prime 600 lettere alle società odontoiatriche censite nelle Marche in Emilia Romagna e Toscana è cominciata la campagna informativa dell’ENPAM in vista della scadenza per versare lo...


Da qualche giorno i circa 150 mila napoletani che prendono giornalmente la metropolitana, e quelli che utilizzano la Circumvesuviana (oltre 25 milioni in un anno), attraverso i monitor posizionati...


Nonostante il locale adibito a studio odontoiatrico, all’interno di uno stabile ad uso abitativo sull’isola di Ischia, non fosse decisamente spazioso (10 metri quadrati), il finto dentista era...


Dei camici, o meglio, sull'abbigliamento che devono avere gli odontoiatri e loro collaboratori e/o, più in generale, coloro che esercitano una professione sanitaria, si parla molto poco, per non...


“L'Agenzia delle Entrate ha recentemente pubblicato l'elenco dei debitori che devono più di un milione di euro al fisco spagnolo e tra loro ci sono società proprietarie di cliniche...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi