HOME - SPECIALI - Presidi per l’igiene orale nelle donne in gravidanza e nei pazienti anziani
 
 
18 Dicembre 2018

Nel paziente anziano, l’uso di dentifrici mirati può avere un’azione efficace?


Qualsiasi presidio utile a tenere sotto controllo una deriva patogena della flora, pur in condizioni non favorevoli, appare utile. Dobbiamo sottolineare come la riduzione del flusso salivare, di per sè molto negativa, presenti un unico aspetto positivo: qualsiasi principio attivo veicolato attraverso dentifrici o collutori permane più a lungo a contatto con le strutture orali, essendo la clearance salivare ridotta.

Quindi la sua concentrazione rimarrà più elevata per un periodo di tempo più lungo e la sua azione sarà più efficace, soprattutto quando consideriamo principi attivi ad effetto remineralizzante.

Questa azione è particolarmente desiderabile in una situazione in cui l’utilizzo di presidi di elevata efficacia nella rimozione dei biofilm, quali il filo interdentale, è resa difficile da una riduzione della manualità e delle capacità visive.

 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi