HOME - Strumenti e Materiali
 
 
30 Novembre 2006

La forza manuale batte quella abrasiva

di Debora Bellinzani


Il dentifricio che esercita un’azione abrasiva riesce a rimuovere più placca? Una ricerca olandese è riuscita a dare al quesito: i risultati forniti dai dentifrici con azione abrasiva non sono superiori a quelli ottenuti con l’uso del solo spazzolino. Lo studio, pubblicato dal Journal of Periodontology, ha verificato anche se vi fossero differenze di efficacia tra dentifrici più o meno abrasivi. “I soggetti in studio sono stati divisi in tre gruppi e quindi assegnati a tre tipi di dentifrici disponibili sul mercato caratterizzati da basso, medio e alto potere abrasivo. I tre tipi di pasta dentifricia non hanno mostrato differenze significative rispetto allo spazzolino bagnato, che è rimasto lo strumento più efficace per rimuovere la placca. Già studi precedenti avevano valutato l’efficacia di diversi agenti abrasivi utilizzati nella formulazione delle paste dentifrice, scoprendo per esempio che quelle a base di bicarbonato di sodio riescono a rimuovere più placca rispetto a quelle a base di silicati.
Le conclusioni dello studio, come scrivono i ricercatori, potrebbe avere implicazioni interessanti per le aziende: la ricerca che si occupa di realizzare nuovi prodotti si potrebbe indirizzare verso sostanze che siano in grado di contrastare la formazione della placca attraverso un’azione chimica anziché un’azione meccanica.

Journal of Periodontology 2006; 77(9):1522-7. Additional Effect of Dentifrices on the Instant Efficacy of Toothbrushing.

GdO 2006; 17

Articoli correlati

I collutori terapeutici contengono principi attivi che aiutano a controllare l’alitosi, la placca e la gengivite. Alcuni degli ingredienti terapeutici più comuni contenuti nei...

di Lara Figini


Il metodo ancora attualmente considerato più efficace per prevenire l’insorgenza della carie e delle malattie parodontali è lo spazzolamento dei denti almeno due volte al...

di Lara Figini


I professionisti dell’igiene orale conoscono bene l’importanza della salute delle gengive come base fondamentale per avere denti più forti e prevenire le patologie parodontali. Spesso, invece, i...


La "malattia dentale" rimane la malattia cronica più diffusa sia nei bambini che negli adulti.La prevenzione è considerata l'arma principale in quanto impedisce che la patologia insorga...


Altri Articoli

Una ricerca su JADA è lo spunto per le considerazioni del prof. Gagliani nella sua Agorà del Lunedì. L’argomento è la comunicazione della prevenzione, ma anche il valore delle revisioni...

di Massimo Gagliani


L'EFP lancia una nuova campagna internazionale per spiegare la relazione tra malattie cardiovascolari e salute delle gengive sulla base delle più recenti prove scientifiche e del contributo...


Troppo incerta la situazione, UNIDI decide di annullare l’appuntamento di novembre e rimandare a maggio 2021


Confermata l’esclusione per gli studi associati che, ora, dovranno restituire quanto ricevuto, ma senza subire sanzioni


Le paure verso una nuova pandemia porta a ripensare gli approcci comunicativi e le azioni organizzative. Queste le frasi da non dire e quelle da dire per trasmettere “sicurezza” al paziente

di Davis Cussotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio