HOME - Strumenti e Materiali
 
 
15 Aprile 2007

Compositi fotopolimerizzati con luce alogena e LED: proprietà meccaniche

di E. Rapisarda, G. Casella, *A.M. Visco, *N. Campo, **L. Torrisi


Sono state valutate le proprietà meccaniche di resine composite di diverso spessore fotopolimerizzate con due differenti lampade: un’alogena di nuova generazione (Astralis10 - Ivoclar Vivadent) e una lampada LED (MiniLED - Satelec), adoperate in modalità continua ad alta intensità di potenza (>1000 mW/cm2) per tempi d’esposizione di 10 e 20 secondi. Su campioni d’opportuna geometria sono stati eseguiti test meccanici di compressione, flessione e durezza Vickers.
I risultati delle prove hanno indicato che la sorgente alogena utilizzata nella sperimentazione permette di raggiungere gradi di conversione maggiori e in tempi più brevi rispetto a quella LED. È stato inoltre possibile definire le condizioni operative ottimali, in termini di tempo d’esposizione e di spessore del campione, per ottenere materiali reticolati omogeneamente. I valori di durezza Vickers sia della superficie superiore, direttamente esposta alla fonte di luce, sia di quella inferiore hanno permesso di valutare il grado di polimerizzazione dei campioni irradiati per tempi e con modalità differenti. È stato così osservato che le resine composite esaminate presentano comportamenti alquanto differenti legati presumibilmente alla loro composizione di base.

Analysis of mechanical properties of composite resins cured by LED and halogen light
The Authors evaluated mechanical properties of composite resins with different thickness light cured by two different lamps: a halogen lamp of new generation (Astralis 10 – Ivoclar Vivadent) and a LED lamp (MiniLED – Satelec), used in continuous modality to high intensity of power (> 1000 mW/cm2) for exposure times of 10 and 20 seconds. Mechanical tests of Vickers hardness, compressive strength, flexural strength have been made on samples with suitable shapes. The results have shown that the halogen source used in this research allows to reach greater conversion degrees in a shorter time than the LED one. Moreover, it has been possible to define optimal operative conditions in terms of exposure time, sample thickness, in order to obtain homogeneously cured materials.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Catania CLSOPD
Cattedra di Odontoiatria Conservatrice
Titolare: prof. E. Rapisarda
*Università degli Studi di Messina
Dipartimento di Chimica Industriale e Ingegneria dei Materiali
**Dipartimento di Fisica

Dental Cadmos 2007; 4: 57-66

Articoli correlati

Non è sempre possibile mettere in atto un piano di trattamento ideale in ogni situazione clinica.Il paziente trattato in questo caso, si presenta alla mia osservazione con una...


Le lesioni cervicali non-cariose (NCCLS) sono definite come la perdita di tessuto dentale duro a livello della giunzione amelo-cementizia. L'eziologia delle NCCLS è considerata...


Le resine composite attualmente sono sicuramente i materiali più utilizzati per le otturazioni dirette. Il loro vantaggio principale è quello estetico, al quale si aggiunge anche il...


Da uno studio condotto negli Stati Uniti è emerso che i tassi di fallimento annuali per i restauri in composito arrivano fino al 15% [Hickel 2005] e una revisione della letteratura suggerisce...


Altri Articoli

Dopo il DiDomenica della scorsa settimana in cui chiedevo una mano per fare alcune riflessioni sul primo passo per diventare dentisti, iscriversi al Corso di laurea, in questo affrontiamo...

di Norberto Maccagno


Cronaca     10 Luglio 2020

Abusivo denunciato a Roma

Immagine di archivio

Scoperto a seguito delle segnalazioni di alcuni pazienti. Posto sotto sequestro anche lo studio


Un webinar organizzato dalla CAO di Varese ha analizzato il periodo di pandemia attraverso sondaggi effettuati su dentisti europei, lombardi e della provincia di Trento. Riguarda l’intero evento


Disposizione contenuta nel Decreto Semplificazioni. Sanzioni anche per gli Ordini che non vigileranno o non comunicheranno gli elenchi  


Scarica il capitolo tratto dal libro “Approccio sistematico alla terapia ortodontica con allineatori”, manuale che analizza l’approccio basato sull’uso di allineatori senza perdere di vista...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION