HOME - Strumenti e Materiali
 
 
15 Febbraio 2006

Valutazione della forza di legame di due adesivi self-etch con dentina

di C. D’Arcangelo, A. Terlizzi, *A. Tucci, **T. Traini, T. Delle Fratte, *V.A. Malagnino


Scopo del lavoro è stato quello di valutare in vitro le forze di legame ottenute da due adesivi self-etching-priming-bonding (Xeno III; One-Up Bond F) e da un adesivo self-priming-bonding (Prime&Bond NT).
Diciotto molari permanenti sono stati casualmente suddivisi in sei gruppi da tre campioni ciascuno. Nei primi tre gruppi (test1S, test2S e ctrlS) è stato abraso lo smalto occlusale fino ad esporre la dentina superficiale; nei rimanenti tre gruppi (test1C, test2C e ctrlC) tramite asportazione dello smalto cervicale, si è messa in evidenza la dentina cervicale. Ai campioni dei gruppi test1S e test1C è stato applicato l’adesivo Xeno III, a quelli dei gruppi test2S e test2C l’adesivo One-Up Bond F, mentre a quelli dei gruppi ctrlS e ctrlC il Prime&Bond NT.
Su tutti i campioni è stato stratificato il composito Esthet-X con tecnica incrementale sono stati quindi inglobati in resina ortodontica e sottoposti a sezionamenti multipli. Tutti i parallelepipedi ottenuti (n=72) sono stati sottoposti al microtensile bond strength test. Si sono registrati i valori delle forze (MPa) necessarie per il raggiungimento del carico di rottura. Le medie delle forze di legame sono state valutate mediante analisi statistica. Dai risultati, si sono riscontrate variazioni nei valori delle forze di distacco tra i gruppi e tra i vari tipi di dentina esposta, tuttavia in nessun caso sono state registrate differenze statisticamente significative (p>0.05).
I nostri risultati dimostrano che questi nuovi sistemi adesivi rappresentano una valida alternativa ai materiali preesistenti.

Self-etching adhesives: a bond strength test
Aim of this work is to measure in vitro bond strength of two self-etching-priming-bonding adhesives (Xeno III; One-Up Bond F) and of a self-priming-bonding adhesive (Prime&Bond NT).
Eighteen permanent molars have been randomly divided into six groups of three teeth. In the first three groups (test1S, test2S e ctrlS) occlusal enamel was eliminated to lay dentin out; in the remaining groups (test1C, test2C e ctrlC) cervical enamel was eliminated to lay dentin out.
Xeno III adhesive was applied on the teeth of test1S and test1C; One-Up Bond F adhesive was applied on the teeth of test2S and test2C while Prime&Bond NT was used in ctrlS and ctrlC groups. After that Esthet-X composite resin was cured on any teeth before putting them in a block of orthodontic resin and cutting into multiple sections. All the samples (n=72) underwent a microtensile bond strength test. Breaking force values in MPa were measured and their means were statistically analyzed. the results showed different force values between the samples but in no case those differences reached statistical significance (p>0.05). The authors conclude that these new materials are a valid alternative to existing products.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Chieti "G. D'Annunzio" - CLOPD
Presidente: prof. A. Piattelli
Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche
Direttore: prof. S. Caputi
Cattedra di Odontoiatria Restaurativa
Titolare: prof. C. D'Arcangelo
*Cattedra di Endodonzia - Titolare: prof. V.A. Malagnino
**Cattedra di Protesi - Titolare: prof. S. Caputi



Articoli correlati

Importante riconoscimento per l'innovativo adesivo che permette, dopo l'applicazione, di procedere subito con l'asciugatura, senza attesa CLEARFIL Universal Bond Quick è il nuovo adesivo...


La carie ricorrente è la causa principale di fallimento dei restauri, specialmente quelli estetici a base di resine in quanto le resine dentali hanno dimostrato di portare a un maggior...


La stomatite da protesi (DS) è una condizione infiammatoria eritematosa molto frequente nei pazienti che portano protesi rimovibili. I sintomi più spesso riportati dai pazienti affetti...


Il restauro adesivo in resina composita è un intervento di "routine" nella pratica clinica di ogni odontoiatra ma, a differenza di quanto si possa credere, si tratta di una procedura molto "...

di Stefano Daniele


Studiato per essere utilizzato con tutti i metodi di mordenzatura e per tutte le indicazioni cliniche dirette ed indirette, Prime&Bond active si distingue per la brevettata tecnologia...


Altri Articoli

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


In vista del termine del triennio formativo e dell’obbligo per medici ed odontoiatri iscritti all’Albo di ottemperare al debito formativo previsto l’OMCeO Milano, sul proprio sito,...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi