HOME - Strumenti e Materiali
 
 
20 Ottobre 2007

Utilizzo clinico delle fibre rinforzate in composito

di A. Guida, S. Loghi, M.P. Peciarolo, R. Di Giorgio


Per anni i monoedentulismi sono stati affrontati e risolti tramite l’utilizzo di presidi protesici quali le protesi parziali mobili, le protesi parziali fisse adesive in resina e le protesi parziali fisse a supporto dentale o su impianti. L’evoluzione dei sistemi adesivi e lo sviluppo di moderni e innovativi materiali, quali le fibre rinforzate in composito (FRC), consentono oggi di trattare in maniera conservativa i monoedentulismi, applicando i principi dell’odontoiatria minimamente invasiva. È quindi possibile realizzare ponti adesivi in composito.
Le FRC possono essere utilizzate anche per realizzare splintaggi, sia parodontali che post-ortodontici, per costruire perni adattabili e provvisori di lunga durata. Possono infine essere utilizzate per la riparazione di protesi mobili e fisse.
Gli studi a nostra disposizione dimostrano che l’utilizzo delle fibre rinforzate in composito, grazie alla loro particolare versatilità, consente di ottenere ottimi risultati, salvaguardando l’integrità dei tessuti dentali.

Clinical use of fibres reinforced composite
Since long time a wide range of treatment options exist for single tooth replacement. Evolution of adhesive systems and development of new materials, as composite reinforced fibres, allow today to replace a single tooth according to the principles of minimal invasive dentistry. It is now possible to realize composite adhesive bridge.
FRC can be also used to realize periodontal and post-orthodontic splints to build adaptable posts and long-standing temporary crowns. Moreover they can be used to repair mobile and fixed prosthesis.
Available studies show that FRC allow to obtain very good results and to protect dental tissues.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Roma
“Sapienza”  CLS "OPD" in Odontoiatria
e Protesi Dentaria
Odontoiatria Operativa
(Odontoiatria Conservativa III)
Titolare p.a.: prof. R. Di Giorgio



Articoli correlati

I retainer in fibra di vetro rinforzata in composito (FRC) si dimostrano validi nei casi di ritenzione fissa a lungo termine. Possono essere sottoposti a questa metodica i pazienti in buone...


Una ricerca italiana pubblicata sul Journal of Dentistry prende in esame le prestazioni cliniche dei restauri indiretti parziali in disilicato di litio utilizzate per restaurare premolari e...

di Lorenzo Breschi


I perni endodontici sono ampiamente utilizzati quando vi è una struttura coronale insufficiente per garantire la ritenzione di un restauro adeguato e durevole. I perni possono...

di Lara Figini


Quali soluzioni possono essere adottate?

di Massimo Gagliani


Una valida alternativa ai perni metallici realizzati in laboratorio

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Critici i sindacati che ricordano come molti dentisti sono stati costretti a chiudere sia per l’elevato rischio di esposizione che per i costi legati alle forniture dei sistemi di protezioni...


Per il presidente Cassarà non si può mettere in discussione i rischi della professione che deve essere considerata prioritaria per ricevere i vaccini  


Il Gruppo europeo con oltre 300 cliniche in Europa acquista il gruppo italiano ed approda nel mercato italiano


Riflessioni del presidente SIOF Claudio Buccelli di ordine etico, deontologico, giuridico e normativo sul rifiuto alla vaccinazione  


La Società Italiana di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo Facciale ha rinnovato il Consiglio Direttivo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale