HOME - Agorà del Lunedì
 
 
27 Settembre 2021

Ripariamo i denti rotti

Partendo da un interessante lavoro scientifico tutto italiano, il prof. Gagliani ragiona sull’importanza della restaurativa conservativa

di Massimo Gagliani


Giusto lo scorso anno, complice un articolo apparso sul NY Times, e ripreso da Odontoiatria33, si andò sul tema dei denti incrinati o rotti; due facce della medesima medaglia.  Durante il periodo Covid più drammatico, lo stress e le tensioni accumulate causarono non pochi problemi ai denti dei pazienti, non ultimo quello delle fratture. Il riscontro del problema, portato alla luce dal collega americano, ha avuto seguito anche in Italia ove, per placida ammissione, molti di noi hanno avuto esperienze analoghe. In aggiunta, la presenza di un sempre maggior numero di denti nelle arcate dei pazienti fa si che questo fenomeno si verifichi con frequenza differente rispetto al passato.  

La cosiddetta “Sindrome del dente incrinato” è legata a un fatto patologico semplice, ovvero una frattura incompleta della superficie coronale del dente che si approfonda nella dentina sino negli strati più prossimi alla polpa, fino a coinvolgerla. La Sindrome ha un corteo sintomatologico non sempre codificabile (una nota molto interessante è riscontrabile sul volume 1 dell’ultimo testo del Dr Marco Veneziani e una terapia fortemente connessa alla situazione clinica; dalla semplice osservazione, agli interventi più complessi e indaginosi, quali la terapia canalare e la ricostruzione indiretta dell’elemento dentale interessato. 

Su questo tema ha recentemente pubblicato il dott. Augusto Malentacca con un manipolo di appassionati endodontisti (a), trovate il nostro approfondimento a questo link

In via preliminare, però, le osservazioni di Augusto, mi permetto il tono confidenziale per i lunghi trascorsi a bordo della Società Italiana di Endodonzia, sono estremamente pertinenti e spiegano un concetto odontoiatrico del quale bisognerà sempre più ri-appropriarsi: il restauro conservativo dei denti funge, in questi casi, da cura transitoria degli elementi dentali che allunghi la vita agli stessi onde evitare di sostituirli con viti in titanio (o in futuro con altro materiale).  

Queste ultime saranno pure una bella soluzione ma, purtroppo, non rappresentano, a tutt’oggi, la panacea per i mali dei pazienti odontoiatrici.

Articoli correlati

Immagine di repertorio

In uno studio in vitro di laboratorio, in pubblicazione sul Journal of Dentistry, gli autori hanno esaminato la capacità di un adesivo borato di proteggere lo smalto/dentina...

di Lara Figini


In esclusiva per i lettori di Odontoiatria33 la possibilità di scaricare un estratto del libro sulla protesi additiva di prossima uscita


Questo caso presentava affollamento dentale nell’arcata superiore e inferiore risolto con allineatori trasparenti previa pianificazione digitale, dove è stata programmata una riduzione...


Camillo D'Arcangelo

Il Responsabile Scientifico, Camillo D’Arcangelo, dà appuntamento a tutti per il 17 e 18 giugno con la venticinquesima edizione del Congresso Nazionale della Società Italiana...

di Lorena Origo


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi