HOME - Agorà del Lunedì
 
 
07 Marzo 2022

Quanta plastica in studio: una presa di coscienza

E’ il tema dell’Agorà del Lunedì del prof. Gagliani che ricorda come una quota non indifferente di questa plastica viene prodotta dal mondo della salute, una tonnellata circa in un anno da un solo studio ...

di Massimo Gagliani


L’emergenza “covidica” e la paura delle infezioni crociate ha fatto lievitare, assieme ai prezzi, anche il numero di elementi monouso che il dentista utilizza durante le pratiche cliniche.
Non è un problema di oggi; ben lo fotografano dei colleghi di Sheffield, sull’ultimo numero del Journal of Dentistry sintetizzato per Odontoaitria33 da Lara Figini

Sancito il fatto che circa otto milioni di tonnellate di plastica vengono disperse negli oceani ogni anno, non bisogna dimenticare quanto i rifiuti “aerei” della plastica determinino un consistente aumento dell’inquinamento.  

Paradossalmente, una quota non indifferente di questa plastica viene prodotta dal mondo della salute; l’odontoiatria non ne è esente. 
Per quantificare questo apporto i ricercatori si sono basati su un numero pre-definito di operazioni dentali consuete e hanno registrato la quantità di oggetti in plastica impiegati, compresi i camici monouso, tanto in voga in questo periodo di pandemia.  

Bene il risultato è stato interessante: circa ventuno “pezzi” di plastica vengono impiegati nelle normali procedure, intendendo per esse anche le operazioni di riordino e disinfezione della postazione lavorativa. Il totale, in termini di peso, si aggira intorno ai 350 grammi.  

L’incremento dell’uso di materiali plastici, confrontando il periodo pre-Covid e quello attuale, è lievitato del 25% circa.
Facendo un ragionamento sommario, con una moltiplicazione ovviamente approssimata, uno studio odontoiatrico di medie misure, che lavori otto ore per duecentoventi giorni/anno, su due postazioni lavorative, produrrebbe circa milleduecento chilogrammi di rifiuti plastici/anno.

Una tonnellata appena abbondante; robe da non credere.  

Con molte domande da porsi e riflessioni serie da fare per il prossimo futuro.  

Articoli correlati

agora-del-lunedi     25 Luglio 2022

Questa è meravigliosa!

Non sempre le nuove tecnologie hanno interfacce così intuitive da essere assimilabili in poco tempo. Da questa constatazione nata dalla lettura di un lavoro scientifico, le considerazioni del prof....


Il prof. Gagliani torna sul Decreto Messa – Speranza, ipotizza alcuni numeri e ritiene che se si vuole veramente rendere la riforma reale, “dovremo anche ripensare al modello di Odontoiatria...

di Massimo Gagliani


Il prof. Massimo Gagliani commenta il decreto che istituisce la laurea abilitante per odontoiatria evidenziando alcuni problemi tra cui quello di fondo: “sconfiggere la finzione e trasformarla in...

di Massimo Gagliani


Un dovere etico e morale per un SSN che si rispetti, dice il prof. Gagliani ammettendo che, però, oggi molto è basato sul volontariato e questo non è un bene, per i pazienti


Il prof. Gagliani folgorato dalla “finta terza età” degli Stones scrive: di fronte a tanta energia, trasudato di una passione incoercibile, viene da domandarsi cosa possa essere di vite mediane,...

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi