HOME - Agorà della Domenica
 
 
02 Novembre 2020

Impatto economico del SARS-CoV2 sull’Odontoiatria: un’analisi germanica

La crisi non tocca la professione in modo uniforme: problemi per chi fa prevenzione meno per chi si occupa di endodonzia e chirurgia. Le considerazioni del prof. Gagliani nel suo Agorà del Lunedì 

di Massimo Gagliani


Gli effetti economici generati dalla pandemia sono sotto gli occhi di tutti; il disastro economico è sbandierato ai quattro venti e le conseguenze paiono spesso incalcolabili.
C’è chi vede un’opportunità per rivoluzionare il proprio lavoro, c’è che non accetta e protesta; in ogni caso la situazione è difficile ed enigmatica. I risultati “a pelle” sono parsi differenti e sorprendenti; tra i colleghi c’è chi ha chiuso tra marzo e maggio, chi ha mantenuto una blanda attività e chi non ha mai realmente smesso.

 La ripresa post-lockdown è stata confortante e ora la ricaduta delinea scenari foschi.Falk Schwendicke e i suoi collaboratori della Charité di Berlino, non nuovi a queste indagini economiche con risvolti scientifici nell’ambito dell’odontoiatria, hanno provato a fare dei modelli matematici. Per chi avesse voglia: Schwendicke, F., J. Krois and J. Gomez (2020). "Impact of SARS-CoV2 (Covid-19) on dental practices: Economic analysis." J Dent 99: 103387. 

La Germania non è l’Italia, le differenze numeriche sono sensibili, però non così distanti. La sperimentazione ha avuto numerose sfaccettature, a dire della profondità di analisi condotta, e si è sostanzialmente snodata su una simulazione che comprendesse tre periodi di chiusura, per lunghezza, ovvero 45, 90 e 135 giorni. Hanno anche visto i decrementi specifici per disciplina, sono stati analizzati i costi e le perdite in generale e in particolare.  

Come?  

Intervistando telefonicamente un gruppo di quasi 300 colleghi germanici e traguardando le loro risposte al modello sperimentale proposto.Abbreviando, per comodità di lettura, gli effetti evidenti e devastanti sarebbero presenti con chiusure prolungate; quella di 135 giorni porterebbe alla bancarotta molti elementi del sistema, mentre reggerebbero contrazioni tra il 20 e il 50 percento le altre restrizioni. 

La differenza di apprezzerebbe in misura molto maggiore nelle discipline che hanno la prevenzione al centro, succedute da tutte quelle non strettamente indispensabili come le cure delle patologie parodontali e la ricostruttiva. Le emergenze algiche e le discipline ad esse correlate, dall’endodonzia alla chirurgia, potrebbero generare in ogni caso redditi positivi, tuttavia la decurtazione non sarebbe mai trascurabile. 

L’articolo meriterebbe ben altro approfondimento ma un dato, nell’ambito delle conclusioni, è emerso prepotente: perché ricercare con questa dovizia di dettaglio le ragioni della diminuzione di guadagno?
Molto semplice, argomentare con dati coerenti le reali necessità delle categorie e studiarne al meglio i correttivi finanziari.

In poche parole, non erogazioni a pioggia, ma sussidi mirati per non scontentare nessuno e venire in giusto soccorso a molti. Un ragionamento di grande qualità scientifica che fa a pugni con la realtà epidermica che quotidianamente viviamo; che sia l’ora di riflettere su questi temi con più cognizione di causa?

Articoli correlati

Alcuni chiarimenti su triage, protezione degli occhi, sostituzione del camice, documentazione cliniche da redigere ed utilizzo della mascherine FFP2


Un vademecum indica le nuove procedure da adottare in studio ed i vari dispositivi da utilizzare nelle aree cliniche ed in quelle comuni


Attesa l’ordinanza del Ministro della Salute in vista della scadenza delle indicazioni sull’utilizzo delle mascherine. Attenzione alle indicazioni riportate sul DVR


Fino al 30 aprile l’accesso e la permanenza in studio da parte di pazienti e accompagnatori dovrà continuare ad avvenire con le mascherine 


Questi gli interventi per invertire la tendenza. A colloquio con la dott.ssa Angela Galeotti, Responsabile dell’Unità Operativa di Odontostomatologia dell’Ospedale Bambino...


Dall’evento SEPA le raccomandazioni sul ruolo di alcuni collutori nell'igiene orale, e nel trattamento della gengivite e nella prevenzione della parodontite


La bocca ospita il secondo microbioma più complesso del corpo, dopo il colon. La relazione tra il microbioma orale e quello intestinale è oggetto di un numero crescente di...


Lo studio valuta se un dentifricio contenente enzimi e proteine salivari può migliorare la salute orale e ridurre la presenza di agenti patogeni parodontali in soggetti...

di Lara Figini


Alcune considerazioni della prof.ssa Nardi sulla necessità di implementare i protocolli di prevenzione con sedute di fototerapia per il benessere della persona assistita

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Il test è un innovativo supporto per l’odontoiatra e l’igienista dentale per la prevenzione, l’individuazione precoce e il trattamento personalizzato di malattie correlate...


“That’s all right?”, chiede il prof. Gagliani ai colleghi, tormentati, alle prese con la necessità di cambiare ma con la paura di sbagliare 

di Massimo Gagliani


Gli interventi del prof. Gagliani cambiano giorno ma non lo spirito: commentare l’evoluzione dell’odontoiatria con occhio interessato, entusiasta ma soprattutto: obiettivo

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Etica ed estetica nell’ambito odontoiatrico sono strettamente legate; entrambe sono cruciali per garantire cure efficaci e rispettose dei pazienti. E’ il tema affrontato in...

di Dino Re


A Napoli operativa la clinica mobile, obiettivo: offrire un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il...


Lunedì 22 aprile alle ore 9:00 il ministero della Salute organizza, con il supporto di Edra S.p.A., un incontro interamente dedicato al tema della salute femminile, in occasione della Giornata...


UNIDI ha realizzato una collettiva con 23 aziende italiane per promuovere l’eccellenza italiana e presentare l’innovazione per il settore del Made in Italy


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


In vista della Giornata nazionale della salute della donna, la prof.ssa Nardi riflette sulla medicina personalizzata al genere applicata alla salute orale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


È stato nominato nel corso della recente Assemblea Generale dell'EFP. Espandere la leadership della Federazione, incentivare la formazione dei clinici,...


E’ possibile recuperare le ore mancanti e in attesa di recuperarle l’ASO può comunque essere assunto? Il parere di ANDI, IDEA e del SIASO 


La fotografia dall’indagine dell’Osservatorio Sanità di Unisalute: Un italiano su tre non fa una visita odontoiatrica o una seduta di igiene orale da oltre tre anni


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


Immagine d'archivio

Dopo la sentenza del Tar era tornato il “concorsone”,  ma adesso i giudici del Consiglio di Stato hanno riabilitato il TolC test online. Cosa potrà cambiare?


Obiettivo: formare in real time i professionisti del dentale attraverso la realtà aumentata attraverso un'esperienza di apprendimento personalizzata con consulenze live a distanza


Intervista con Karim Boussebaa, Executive Vice President and Managing Director, iTero Scanner and Services Business di Align Technology


La norma contenuta nel Decreto PNRR non convince il Sindacato Italiano Medici di Medicina Ambulatoriale e del Territorio (SIMMAT)


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi