HOME - Agorà della Domenica
 
 
02 Maggio 2022

Filo dritto o allineatori invisibili

Ed oltre a questo il prof Gagliani ne aggiunge altri: tradizione innovata o rivoluzione estrema? Ortodonzia del computer o progetto ortodontico finemente congegnato? In questo Agorà del Lunedì alcuni suoi spunti per la discussione


Avendo navigato molti fiumi odontoiatrici ho il privilegio di aver visitato non so quanti luoghi; dai più singolari a più stupefacenti. Avendo avuto un imbarco ortodontico nei primi anni da studente mi imbattei, frequentando il laboratorio di Nerio Pantaleoni in Bologna, bellissimi tempi, nelle bande ortodontiche, nei fili in acciaio da piegare con tutte le inclinazioni di questo mondo. Era operazione da artigiani; tuttavia, proprio in quei giorni, arrivò un signore da oltreoceano che rivoltò il gioco.  

Primo, eliminiamo le bande circonferenziali e impieghiamo i cosiddetti “brackets”, incollandoli sullo smalto secondo i dettami di Buonocore. Poi, rivoluzione nella rivoluzione, decise di far costruire i ferretti metallici con le informazioni necessarie in modo tale che il filo, impegnandosi in esso, ricevesse le sollecitazioni idonee a inclinare i denti nel modo più consono.  

Questo signore si chiamava Andrews e pubblicò all’inizio degli anni Settanta un articolo che segnò la nascita di una nuova ortodonzia: le sei chiavi dell’occlusione.  

Ebbi il piacere, per conto dell’allora direttore di Mondo Ortodontico Prof. Mario Pignanelli, di tradurre l’articolo dall’inglese e imparai un sacco di cose. Con Andrews nacque una filosofia che, in ossequio alle sue regole, si chiamò “del filo dritto”; ma Straight Wire è qualcosa di più profondo. In inglese “straight” è qualcosa di diretto, che giunge al segno e, per associazione, wire è si filo, ma è anche obiettivo finale, linea del traguardo. Ecco che, con la sintesi che solo gli anglosassoni possiedono, Straight Wire è qualcosa di lineare, senza orpelli che va diretto al fine ultimo che l’ortodontista si propone.  

Lo sintetizza con grande precisione e con ricchezza di dettagli Gualtiero Mandelli nel suo nuovo libro che ­– attraverso numerose rivisitazioni viste nel corso di questi 50 anni, tanti ne sono passati dall’articolo di Andrews – ha anche il doveroso compito di sviscerare le ragioni della tradizione verso la nuova rivoluzione ortodontica, ovvero gli allineatori invisibili.  

Qui il grande tema: tradizione innovata o rivoluzione estrema? Ortodonzia del computer o progetto ortodontico finemente congegnato? Le risposte sembrerebbero sin troppo semplici; ma proprio dalla semplificazione di Andrews nacque un nuovo modo di fare ortodonzia. Questa la sfida cui stiamo assistendo e che solo i più esperti potranno presentarci con dovizia di particolari.

Ne parleremo con diverse interviste nei prossimi giorni, sui social e su Odontoiatria 33; l’innovazione è una piacevole persecuzione a cui non ci sottraiamo.

Articoli correlati

La prof.ssa Nardi evidenzia il valore della tecnologia delle piattaforme on-line e delle applicazioni mobili che da’ la possibilità di interagire con la persona assistita e...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


La Food and Drug Administration (FDA) pubblica indica i sintomi da considerare per diagnosticare e prevenire la sindrome dell’apnea ostruttiva notturna (OSAS)


Una revisione della letteratura esplora i principi dell’intelligenza artificiale, le sue applicazioni in ortodonzia e la sua implementazione nella pratica clinica

di Lara Figini


SIDO: “attenzione a offerte che possono compromettere la salute ed invita a rivolgersi ad uno specialista in ortodonzia


Presidente SUSO che sottolinea: “non è l’allineatore a mettere i denti dritti, ma l’ortodontista” e ricorda le responsabilità di fronte al paziente di chi prende l’impronta ed affida...


Incontro con la dott.ssa Barbara Sabiu: “Si deve considerare il flusso di lavoro nel suo insieme dove concorrono tutti i componenti del Team odontoiatrico ed i pazienti”


cronaca     04 Giugno 2024

Uso dei social media in medicina

Il corso di formazione FAD proposto da Edra consente al professionista sanitario di acquisire le competenze e le conoscenze necessarie per utilizzare efficacemente le diverse...


8 relatori di fama internazionale, 8 moduli videoregistrati per un totale di 16 ore formative per valutare le varie scelte di come approcciare un caso mono e pluri-disciplinare in un corso unico di...


10 ore di aggiornato valido per l’assolvimento dell’obbligo annuale. Update circa la gestione delle attrezzature ed i macchinari presenti in uno studio odontoiatrico


Corso FAD EDRA da 5 moduli ECM per un totale di 25 ore formative, coordinatore scientifico il prof. Giovanni Maria Gaeta


“That’s all right?”, chiede il prof. Gagliani ai colleghi, tormentati, alle prese con la necessità di cambiare ma con la paura di sbagliare 

di Massimo Gagliani


Gli interventi del prof. Gagliani cambiano giorno ma non lo spirito: commentare l’evoluzione dell’odontoiatria con occhio interessato, entusiasta ma soprattutto: obiettivo

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


Il Premio è stato istituito nel 2021 con l'obiettivo di promuovere la ricerca in Europa e nel mondo. Inviate le vostre proposte originali in tema “salute delle gengive”...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


Un evento per celebrare i 20 anni di attività, ripercorrere quanto fatto e guardare ai progetti futuri


La recente norma sulla neutralità fiscale le rende ancora più convenienti per aggregarsi. Il presidente CAO Roma ci spiega cosa sono e perché possono essere un ottimo strumento...


Incontro con la dott.ssa Barbara Sabiu: “Si deve considerare il flusso di lavoro nel suo insieme dove concorrono tutti i componenti del Team odontoiatrico ed i pazienti”


Bquadro Astidental consolida la sua leadership nel settore dentale aumentando il livello dei servizi da offrire ai propri clienti


Alla vigilia del Congresso dei Docenti abbiamo intervistato il presidente prof. Roberto Di Lenarda.Tra i temi toccati anche l’odontoiatria pubblica ed i test di ammissione ai corsi di laurea


La notizia è stata ripresa, con l'enfasi della rivoluzione, anche dai più importanti giornali e TG generalisti, anche dal sito della Gazzetta dello Sport, con questo titolo (questo quello del...

di Massimo Gagliani


Imminente il Summit sulla Sostenibilità in Odontoiatria della FDI World Dental Federation, che si terrà a giugno. Contestualmente si terrà il Contest per la Sostenibilità FDI...


La prof.ssa Nardi indica l’importante ruolo degli operatori sanitari di facilitare e permettere alla persona assistita di adattarsi ed autogestire sfide sociali, fisiche ed...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi