HOME - Approfondimenti
 
 
12 Gennaio 2016

Sedazione cosciente, cure odontoiatriche ai disabili senza narcosi. Un servizio attivo presso la Clinica odontoiatrica dell'Azienda ospedialiera San Paolo


Una tecnica di sedazione cosciente combinata con la somministrazione di benzodiazepine: viene messa in atto a Milano, presso l'ambulatorio "Giorgio Vogel" della Clinica odontoiatrica dell'Azienda ospedialiera San Paolo, diretto da Laura Strohmenger (nella foto) e dedicato alle cure odontoiatriche alle persone diversamente abili.

"Tale metodo - spiegano gli esperti di questo ambulatorio speciale - ci ha permesso di evitare il ricorso alla narcosi in tutti i casi che ci sono stati sottoposti, in completa sicurezza con dimissioni rapide e controllate dal settembre 2013 ad oggi. Pazienti con patologie, a volte gravi o gravissime, hanno potuto accedere a cure odontoiatriche in una modalità simile a quella ambulatoriale e comunque con le stesse caratteristiche: possibilità di visita, controllo del dolore, igiene orale e profilassi delle patologie della bocca, inoltre, quando necessarie, estrazioni dentarie, trattamento di carie e piccola chirurgia muco gengivale".

Si tratta infatti di pazienti "difficili", che solitamente devono essere sottoposti a narcosi per poter affrontare le cure odontoiatriche, mentre il protocollo applicato al San Paolo ne fa a meno e di conseguenza comporta vantaggi non indifferenti: si evita la necessità degli esami pre-operatori richiesti dall'anestesista; non è necessario sospendere le cure in corso; le visite e i trattamenti sono ripetibili anche in tempi brevi; permette l'erogazione di cure complesse anche a questi pazienti che possono essere curati dal proprio dentista, anche se in una struttura protetta e con la presenza di sedatore esperto; infine, le cure risultano complessivamente cure più economiche rispetto quelle effettuate in sala operatoria in narcosi.

L'approccio solidaristico adottato all'ambulatorio è evidente anche osservando il team di operatori che, oltre a tre dentisti e a personale non medico, si avvale del contributo volontario offerto da un infermiere in pensione e da una l'opera volontaria ragazza Down.

Oltre ai numerosi pregi, all'ambulatorio segnalano anche alcune difficoltà, che potrebbero essere superate se a strutture di questo tipo venissero dedicate più risorse, che potrebbero essere destinate alla formazione. Infatti, «gli appuntamenti con i genitori vengono dati da personale strutturato che non conosce le patologie riferite dai genitori, non può e non sa valutare la reale urgenza della richiesta, e inoltre non ha una preparazione sufficiente a trattare con famiglie gravemente colpite dai disagi dovuti alle patologie del loro figlio. E anche il personale non medico impiegato non ha avuto una preparazione specifica per questo tipo di lavoro e spesso non è motivato a svolgerlo». Ci si augura tuttavia che questa esperienza non resti un caso isolato e anche altre strutture pubbliche possano organizzare ambulatori con tecniche sedative simili per potere fornire un servizio più agibile e disponibile a questi pazienti.

Renato Torlaschi

Articoli correlati

Che il mal di denti tenda a cominciare il venerdì sera è un noto postulato della legge di Murphy, aggiungiamoci un sabato mattina in un ospedale a sud di Milano, un gruppo di dentisti e...


Sono esclusi i liberi professionisti e gli studi associati, possono goderne le Società odontoiatriche, sia Srl che Stp. Le indicazioni dei consulenti fiscali AIO


L’articolo recensisce i recenti progressi della microrobotica nel settore sanitario e in particolare nella disinfezione endodontica e offre prospettive per il futuro

di Lara Figini


Cosa deve fare il dentista che riceve la lettera di un avvocato per supposta malpratiche? Determinanti sono i primi passi da compiere, il consiglio dell’odontoiatra legale per non sbagliare.


Lo studio confronta l'efficacia di due vernici al fluoruro di sodio al 5% contenenti caseina fosfopeptide fosfato di calcio amorfo o fosfato tricalcico con quella di una vernice...

di Lara Figini


Per la prima volta sono state effettuate procedure di terapie odontoiatriche invasive su una paziente affetta da "Deficit del Fattore XIII"


Il punto al Congresso AISOD. Presentato progetto ‘’Sorridere Prego’’


Quanto è efficace e quanto evita l’anestesia generale?

di Lara Figini


ObiettiviIl lavoro si propone di esaminare la storia della sedazione in odontoiatria nel continente europeo, che si diversifica da quella del continente americano per via del riconoscimento...


Altri Articoli

L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


Abbiamo incontrato Massimiliano Rossi di IDI Evolution per capire come si realizza un podcast di successo. 


Le indagini partite dalla denuncia di due pazienti, gli odontoiatri avrebbero fatto lavorare il finto dentista 


L’On. Dario Tamburrano, odontoiatra romano, è l’unico dentista italiano, e forse anche europeo, nel nuovo parlamentare europeo. Avevamo annunciato la sua elezione in questo...

di Norberto Maccagno


Chi non ha effettuato la nuova registrazione non può emettere dichiarazione di conformità per i dispositivi realizzati. E’ comunque ancora possibile registrarsi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi