HOME - Approfondimenti
 
 
19 Maggio 2016

Studio tradizionale "assediato" da Catene e grossi Gruppi della sanità privata? Alcuni dati sembrano indicare questo


Che le Catene odontoiatriche siano considerate dal dentista tradizionale il concorrente per eccellenza, dopo ovviamente il suo vicino di studi, è una cosa nota. Molte le ricerche che hanno dimostrato questo; ultima in ordine cronologico quella del Servizio Studi ANDI presentata lo scorso sabato a Cernobbio (Co) durante il VI Workshop di Economica in Odontoiatria.

Più difficile, invece, trovare dati che misurino il flusso di pazienti che afferiscono allo studio tradizionale e quanti si rivolgono ai Centri odontoiatrici. Qualche indicazione l'ha provato a trovarla Odontoaitria33 analizzando i dati del sondaggio realizzato nel novembre 2015 in collaborazione con AIOP, attraverso i lettori di Dica33 (il portale del gruppo Edra dedicato alle informazioni sulla salute per il cittadino che con gli oltre 1milione e 200 mila viste mensili).
"Più che ricerca statistica, preferisco considerare le nostre indagini delle interviste di massa su argomenti specifici, nonostante il campione sia statisticamente rappresentativo", commenta il direttore di Odontoaitria33 Norberto Maccagno.
Da quella ricerca, presentata durante il Congresso Internazionale dell'AIOP era stato rilevato che l'89,3% del campione si era rivolto ad un dentista tradizionale mentre il 5,5% aveva scelto di farsi curare in una struttura con marchio presente in più città, mentre ha rivelare di aver scelto una struttura pubblica è stato il 3% degli intervistati; il 2,2% quelli che si sono andati all'estero. "Considerando il dato generico non vi è ombra di dubbio che i pazienti italiani si rivolgano ai dentisti tradizionali", continua Maccagno. "Ma se consideriamo che in Italia ci sono circa 36mila studi monoprofessionali e 600 catene o se volgiamo ampliare la massa 1.800 gli studi organizzati per società di capitale, il dato del 5% assume un peso diverso".
Volendo fare una "supposizione", considerando il numero di cittadini, la percentuale di quanti si rivolgono al dentista, il numero degli studi tradizionali e di quelli organizzati in società o delle Catene ed utilizzando la percentuale sulle scelte rilevata attraverso i lettori di Dica33, notiamo che lo studio tradizionale può contare su circa 700 pazienti mentre una Catena 3.800 ed uno studio organizzato in società di capitale 1.100. "Ma il dato è totalmente teorico, utile solo per fare qualche considerazione", precisa il direttore di Odontoaitria33 che aggiunge, "un dato attendibile sull'argomento non è ancora stato elaborato da nessun centro di analisi, o almeno noi non l'abbiamo mai letto".
Dalla ricerca attraverso i lettori di Dica33 emerge che le Catene vengono scelte rispetto agli studi tradizionali per il prezzo e la comodità degli orari, mentre lo studio tradizionale è preferito per la qualità delle cure. Forse per le tariffe praticate le Catene eseguono più interventi protesici di uno studio tradizionale. La Catena è stata scelta per via della pubblicità o perché il paziente aveva una convenzione, mentre lo studio tradizionale perché consigliato da parenti o amici oppure perché è il dentista di famiglia.
Dati che certamente fanno discutere e che saranno approfonditi domani venerdì 20 Maggio (ore 14 sala Verde) durante l'evento organizzato da Odontoaitria33 in EXPODENTALMeeting.

Articoli correlati

Lo studio indaga gli effetti diretti e indiretti dei fattori socio-demografici, clinici, comportamentali e psico-sociali sullo sviluppo della paura del dentista dei soggetti in...

di Lara Figini


In uno studio, che verrà pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno esaminato i tratti tipici della personalità dei dentisti e ne hanno discusso in modo critico la loro influenza...

di Lara Figini


Corsa per agevolare il più possibile la somministrazione delle dosi. Ci si potrà rivolgere anche dal dentista o in farmacia. In Baviera è già possibile 


Uno strumento nuovo per il settore dentale che consente di ricercare prodotti ed attrezzature e comparare i prezzi proposti dai vari siti di vendita online 


Il Consejo General de Dentistas spagnolo ha pubblicato il suo Rapporto tecnico demografico sui dentisti in Spagna nel 2021, in cui analizzava vari parametri come il rapporto...


Nella foto la dott.ssa Paola Salerno e Giuseppe Mele

Le relazioni hanno sottolineato come la salute orale sia fondamentale per la salute generale dei pazienti fragili e che prevenire le infezioni orali migliora la qualità di vita...


L'operatore sanitario ma soprattutto l’igienista dentale deve gestire i bisogni di salute del paziente anziano in modo interdisciplinare, spiega la prof.ssa Nardi

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


In uno studio clinico, che verrà pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno valutato le preferenze dei pazienti e riportato i livelli di ansia e disagio dei partecipanti...

di Lara Figini


Attraverso un questionario sono stati raccolti l’opinione dei pazienti e i dati relativi ai tempi per il suo allestimento


Il servizio di cure dentali nasce nella relazione fra il paziente che deve risolvere un problema e il dentista in grado di dare una soluzione. Come un bene anche il servizio nasce in risposta ad una...


Tra gli statement emessi dalla Federazione mondiale dei dentisti (FDI) in occasione del suo ultimo congresso, c'è un richiamo a ricorrere, nello svolgimento della propria attività...


Altri Articoli

Immagine di repertorio

Scoperto uno studio gestito da un diplomato odontotecnico che avrebbe effettuato, abusivamente, interventi odontoiatrici ed ortodontici direttamente su pazienti


Il professionista non aveva rinnovato l’iscrizione all’Ordine dal 2022. Di Marco (Albo igienisti dentali): l’iscrizione all’Albo è un requisito indispensabile per poter esercitare


L’ENPAM ha attivato un servizio di deleghe online per permettere a commercialisti, consulenti del lavoro e altri professionisti di agire per conto dei loro clienti medici e odontoiatri. La delega...


Grazie a questo articolo di Odontoiatria33 ho letto con piacere che una tra le più illuminate società scientifiche italiane, ovvero la Società italiana di parodontologia e...

di Massimo Gagliani


La guida degli esperti sulla connessione tra salute orale e salute neurologica: ecco perché lavarsi i denti è un’abitudine essenziale


Corsi per ortodonzia estetica e tecniche chirurgiche avanzate, ma anche per la gestione aziendale, il marketing digitale e l’intelligenza artificiale applicata all’odontoiatria


Restituito il sorriso a 800 ragazzi attraverso 6000 prestazioni. Nove gli ospiti che hanno potuto frequentare la scuola di odontotecnica 


L’Ordine dei dentisti spagnoli indica alcuni semplici consigli che potrebbero essere utile trasferire ai pazienti prima delle vacanze estive


Presto in commercio il primo spray nasale di adrenalina in caso di shock anafilattico potenzialmente mortale nei soggetti allergici gravi


Prof.ssa Ottolenghi: una opportunità ed una sfida con l’obiettivo di consentire a tutti gli Atenei di arrivare alla scadenza del 2027/28 con lo stesso passo 


L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi