HOME - Approfondimenti
 
 
08 Gennaio 2019

Fatture ai pazienti, il consulente fiscale AIO: attenzione a non inviarle allo SDI. I dubbi di igienisti ed odontotecnici

Nor. Mac.

Tra le norme introdotte dalla Legge di Stabilità 2019, il comma 53 sostituisce l’articolo 10 bis del decreto-legge 23 ottobre 2018,  n. 119, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n.  136 che dava la possibilità agli operatori sanitari che inviano i dati al Sistema Tessera Sanitaria, di non emettere fatturazione elettronica. La modifica introdotta con la finanziaria, invece, indica che tutti gli operatori sanitari obbligati ad inviare i dati al Sistema Tessera Sanitaria“non possono emettere fatture elettroniche”.   

Il divieto, spiega Gaetano Memeo, segretario sindacale AIO, si è reso necessario dopo le obiezioni del Garante della Privacy che ha indicato il divieto di trasmissioneal Sistema Di Interscambio (SDI) dell’Agenzia delle Entrate, di fatture elettroniche contenenti dati sanitari. Questione quella legata al rispetto della privacy, sollevata nei mesi scorsi anche da AIO. 

Questo si traduce, per tutto il 2019, nell’obbligo di continuare ad emettere fatture ai pazienti nel formato “analogico” o comunque, se per una questione pratica legata al proprio programma gestionale già abilitato alla creazione del file XML, in formato elettronico ma senza inviarlo allo SDI, stampandone una copia da consegnare al paziente. 

Stando al testo pubblicato, chiarisce sul sito AIO il dott. Umberto Terzuolo, dello studio Terzuolo Brunero & Associati, consulenti fiscali AIO, “dovrebbe poi essere sempre possibile, per finalità amministrative e per prepararsi al venir meno dell’esonero dal prossimo 1 gennaio 2020, creare le fatture in formato XML, l’importante sarà però non inviarle allo SDI”. 

Per tutte le altre fatture che l’odontoiatria emetterà, per esempio quelle di consulenza nei confronti di strutture sanitarie o altri colleghi -salvo non si rientri nei parametri definiti dalla flat-tax-, il dott. Terzuolo ricorda che devono essere emesse in “formato elettronico ed inviate allo SDI”. 

Ancora non chiara, invece, la modalità di fatturazione nei confronti dei pazienti per igienisti dentali e laboratori odontotecnici (per esempio quelli convenzionati con le ASL) che non rientrano non aderiscono alla flat-tax.  

La normativa fiscale impone la fatturazione elettronica, quella sulla privacy il divieto di inviare fatture contenuti dati sanitari allo SDI. 
In attesa di chiarimenti della stessa Agenzia delle Entrate (igienisti dentali ed odontotecnici non sono gli “sanitari” in questa situazione di incertezza) il consiglio che arriva da alcune associazioni sindacali è quella di emettere fattura in formato cartaceo con la dicitura “seguirà fattura elettronica se dovuta”. Siccome la norma consente di inviare allo SDI la fattura elettronica entro il versamento Iva (trimestrale in questo caso), motivano, si potrà attendere chiarimenti e non rischiare di incorrere in sanzioni legate alla privacy. 


Articoli correlati

Le indicazioni delle Entrate, passo dopo passo, per compilare la prima fattura elettronica utilizzando gratuitamente il servizio web messo a disposizione dall’Agenzia 


Quando si deve annotare il pagamento in fattura, quando invece non è necessario e quale data deve riportare il documento fiscale. Le indicazioni del commercialista


Dal primo luglio anche i forfettari dovranno adottare la fatturazione elettronica. Rimane il divieto di emettere fattura elettronica ai pazienti


Modificati alcuni articoli della 81/08, anche il datore di lavoro dovrà formarsi (anche se RSPP). Ok a proroga esenzione fatturazione elettronica e via libera dalla Camera alla copertura...


Lo prevede un emendamento alla Legge di bilancio appena approvata dal Senato. Da gennaio cambiano anche le scadenze per l’invio dei dati al Sistema tessera Sanitaria


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi