HOME - Approfondimenti
 
 
23 Luglio 2021

Da SIdP 10 quesiti per coinvolgere il proprio paziente a conoscere la propria salute

L’obiettivo dell’auto check-up è quello di sensibilizzarli sull’importanza di mantenere comportamenti sani per la tutela della salute, cominciando da bocca e denti


In occasione del Self Care Day, la giornata internazionale dedicata ai comportamenti più sani per prendersi cura di sé, SIdP propone Il test per il check-up fai da te. L’obiettivo, spiegano gli esperti, è acquisire una reale consapevolezza delle proprie condizioni fisiche e mentali così da poter intervenire per migliorarle.

Fra le dieci domande anche la necessaria valutazione della salute delle gengive: una bocca sana è infatti essenziale per la salute dell’intero organismo e gli esperti, che alla salute orale hanno dedicato il sito informativo www.gengive.org e l’app gratuita GengiveInForma, ricordano le regole fondamentali per prendersi cura di denti e gengive. 

Alla base di una reale cura di sé ci sono prima la consapevolezza, poi la capacità di agire - osserva Luca Landi, presidente SIdP – Senza la coscienza di quanto si è o meno in salute, fisica e mentale, non si possono prendere decisioni per migliorarla: ciascuno di noi ha un ‘capitale di salute’ positivo da cui partire, punti di forza da conoscere e riconoscere per iniziare da qui con le attività di cura di sé. Accanto a questi, ci sono i nostri inevitabili punti deboli: individuarli è il primo, indispensabile passo per affrontarli e stare meglio. Una reale coscienza della propria condizione di salute è infatti l’imprescindibile requisito per fare scelte informate e consapevoli, oltre che per avere una motivazione maggiore al cambiamento e una migliore interazione con il proprio curante. La mancanza di consapevolezza del proprio stato di salute e degli obiettivi che dovremmo porci, invece, porta molti a rinunciare alla cura di sé perché se non si sa da dove partiamo e dove vorremmo arrivare è assai più difficile muoversi. Il nostro questionario in dieci passi vuole essere un aiuto semplice e immediato proprio per far scoprire ai cittadini come stanno, davvero”.

Il test richiede soltanto pochi minuti: si tratta di un’occasione per riflettere su quanto sappiamo del nostro grado di benessere, perché solo con l’auto-consapevolezza è possibile fare davvero qualcosa per vivere più in salute e, per esempio, rivalutare periodicamente lo stile di vita per migliorarlo, intervenire su abitudini a rischio come fumo e alcol, sottoporsi ai test di screening necessari per la propria età. 

Non si diventa sovrappeso né si sviluppa una parodontite dal mattino alla sera, i problemi di salute maturano lentamente in anni di scarsa consapevolezza e cura di sé – aggiunge Landi – Fermarsi e porsi dieci domande per capire se possiamo modificare qualcosa per stare meglio è quindi importante per poter fare scelte che siano realmente di salute.  La salute orale, per esempio, è fondamentale e troppo spesso sottovalutata: capire se c’è un’infiammazione gengivale è indispensabile, perché in caso affermativo si hanno numerose ripercussioni negative sulla salute generale, dall’aumento del rischio di diabete al maggior pericolo di patologie cardiovascolari, che invece potrebbero essere scongiurate seguendo poche, semplici regole di igiene orale con un uso corretto dello spazzolino e degli altri presidi di igiene, come il filo interdentale o lo scovolino, e sottoponendosi a controlli regolari dal dentista. Questa giornata deve perciò essere un’occasione per aumentare la consapevolezza sul nostro stato di salute e anche per promuovere un uso razionale e responsabile dei prodotti e servizi disponibili per la cura di sé: SIdP è stata apripista anche in questo, realizzando il portale dedicato alla salute orale www.gengive.org e la app gratuita GengiveInForma, realizzata dagli esperti parodontologi proprio per accompagnare cittadini e pazienti nel miglioramento della salute orale”. 


 Le 10 domande per un auto check-up:

1.    Che vaccinazioni hai fatto? Anche quella per il COVID-19?

2.    Quale è la tua frequenza cardiaca a riposo e il valore massimo e minimo della tua pressione sanguigna?

3.    Quale è il tuo peso, l’altezza e l’indice di massa corporea (BMI)?

4.    I tuoi livelli di colesterolo?

5.    Conosci anche il tuo livello di glicemia o della emoglobina glicata? 

6.    Fai attività fisica regolare?

7.    Quali sono i tuoi livelli di stress?

8.    Come è il tuo profilo del sonno?

9.    Conosci bene i dettagli della tua situazione dentale e parodontale? Ti sanguinano le gengive?

10.Pensi che la tua alimentazione sia corretta? 


A cura di: Ufficio Stampa SIdP

Articoli correlati

Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Presenti tra gli scaffali dei prodotti destinati all'infanzia, proposti in morbidi packaging e contenenti generalmente frutta frullata, questi prodotti sono finiti sotto la luce...

di Lorena Origo


Immagine di repertorio

Avere sintomi tipici del Covid-19 ma il tampone negativo, che diventa positivo quando si sono affievoliti è un fenomeno sempre più diffuso


Per la prof.ssa Nardi è importante conoscere e studiare i protocolli operativi dedicati alle lesioni gengivali non indotte da placca

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Alleanza tra odontoiatri, igienisti dentali, il dipartimento di Igiene Alimenti e le famiglie per la promozione della salute orale dei bambini da 0 a 14 anni


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi