HOME - Approfondimenti
 
 
28 Febbraio 2022

Scanner intraorale ed igienista dentale

Quando è utile utilizzarlo per l’attività di prevenzione? Lo abbiamo chiesto al prof. Luca Levrini ed alla dott.ssa Antonella Abbinante


Gli scanner intraorali stanno diventando parte integrante dello studio odontoiatrico, strumento sempre più indispensabile per l’attività clinica dell’odontoiatra.  

Ma gli scanner intraorali possono essere utili ed utilizzati anche dall’igienista dentale? 

Lo abbiamo chiesto al prof. Luca Levrini, direttore Scuola Specializzazione in Ortognatodonzia, Università degli studi dell’Insubria ed alla presidente AIDI Antonella Abbinante

Gli igienisti dentali, da sempre attenti alle nuove soluzioni tecnologiche e, soprattutto, sempre pronti a ricevere nuovi elementi di stimolo per essere efficienti nella prevenzione orale dei pazienti, non possono certamente rimanere indifferenti all’utilizzo degli scanner intraorali”, dice ad Odontoiatria33 il prof. Luca Levrini, uno dei relatori del congresso “Meta Dentistry - La rivoluzione per Clinica e Laboratorio”, organizzato dalla Digital Dental Academy in collaborazione con EDRA in programma a Milano il 25 e 26 marzo 2022, sia in presenza che on-line. 

Non entrando nella questione medico legale –continua il prof. Levrini- sono molte le relazioni cliniche che valorizzano direttamente l'operato dell'igienista dentale che utilizza uno scanner e che, contemporaneamente, rientrano nelle procedure attinenti all’ambito dell'igiene orale”.  

Gli esempi che porta il prof. Levrini sono molti e già validati in letteratura: dal controllare e visualizzareinsieme al paziente le aree di biofilm evidenziate dal rilevatore di placca, al valutare con il paziente eventuali anomalie dello smalto, meglio se con tecnologia agli infrarossi. Oltre che valutare le parabole gengivali e, come con alcuni scanner, visualizzare nel tempo le sue modifiche. Ma anche la possibilità di progettare mascherine per lo sbiancamento dentale professionale domiciliare. 

Le opportunità elencate dal prof. Levrini sono molteplici e giustificano in modo corretto le ampie possibilità di utilizzo dello scanner da parte dell’igienista dentale”, commenta la presidente AIDI Antonella Abbinante. “Ritengo sia una importante valorizzazione, in termini di efficienza clinica ma anche come opportunità di potenziamento della motivazione del paziente per favorire quel coinvolgimento proattivo atto a garantire la sua concordance al piano di trattamento, e non ultimo facilitare la comunicazione nel team”.    

Ovviamente, ricorda la presidente AIDI, è preclusa all’igienista l’utilizzo dello scanner per finalità non proprie alle sue competenze come quelle volte alle procedure conservative, protesiche o ortodontiche.  

Da ortodontista –conclude il prof. Levrini- voglio ricordare quanto l’igienista dentale è cruciale per la completa sensibilizzazione della salute orale, quindi, anche di un corretto allineamento dei denti. Il suo ruolo è infatti strategico per valorizzare i benefici del trattamento ortodontico in particolare grazie alle sinergie positive che si possono creare ad oggi con gli allineatori ortodontici”.  


Articoli correlati

Se ci fosse un indicatore per il cambiamento nella musica, questo finirebbe fuori scala se volesse misurare quanti e quali cambiamenti Miles Davis ha compiuto da quando,...

di Massimo Gagliani


Il prof. Massimo Gagliani ha (video) incontrato Alessando Preti autore del libro EDRA sul tema 


Immagine di repertorio

Lo studio analizza la precisione di uno scanner intraorale (IOS - Medit i700) nel rilevamento di impronte di monconi dentali con preparazioni verticali a due diverse profondità...

di Lara Figini


Una revisione della letteratura esplora i principi dell’intelligenza artificiale, le sue applicazioni in ortodonzia e la sua implementazione nella pratica clinica

di Lara Figini


Ne abbiamo parlato con Oliviero Turillazzi, coordinatore dell'evento per odontotecnici in programma durante Expodental Meeting di Rimini


Lo studio valuta se un dentifricio contenente enzimi e proteine salivari può migliorare la salute orale e ridurre la presenza di agenti patogeni parodontali in soggetti...

di Lara Figini


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


igienisti-dentali     08 Febbraio 2024

I rischi del piercing

La prof.ssa Nardi si sofferma sui rischi, le azioni da adottare e le tecnologie da utilizzare per tutelare la salute dei pazienti che hanno scelto di inserire nel cavo orale dei piercing

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Uno studio in vitro valuta l'effetto della configurazione della testina dello spazzolino da denti e dell’abrasività del dentifricio sullo sviluppo di lesioni cervicali non...

di Lara Figini


Una revisione della letteratura conferma che gli interventi di prevenzione della carie dentale nei giovani tra i 5e i 17 anni, con gel, integratori al fluoro, vernici e sigillanti fluorurati...


Sono aperte le iscrizioni al XXXIII Congresso Nazionale AIDI, una finestra sull'importanza della tecnologia digitale nella pratica clinica dell'igienista dentale


AIDI sarà presente in 14 città italiane per coinvolgere e sensibilizzare i cittadini di tutte le età nella conoscenza delle più piccole strutture della bocca e della lingua ...


Altri Articoli

A Napoli operativa la clinica mobile, obiettivo: offrire un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il...


Lunedì 22 aprile alle ore 9:00 il ministero della Salute organizza, con il supporto di Edra S.p.A., un incontro interamente dedicato al tema della salute femminile, in occasione della Giornata...


UNIDI ha realizzato una collettiva con 23 aziende italiane per promuovere l’eccellenza italiana e presentare l’innovazione per il settore del Made in Italy


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


In vista della Giornata nazionale della salute della donna, la prof.ssa Nardi riflette sulla medicina personalizzata al genere applicata alla salute orale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


È stato nominato nel corso della recente Assemblea Generale dell'EFP. Espandere la leadership della Federazione, incentivare la formazione dei clinici,...


E’ possibile recuperare le ore mancanti e in attesa di recuperarle l’ASO può comunque essere assunto? Il parere di ANDI, IDEA e del SIASO 


La fotografia dall’indagine dell’Osservatorio Sanità di Unisalute: Un italiano su tre non fa una visita odontoiatrica o una seduta di igiene orale da oltre tre anni


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


Immagine d'archivio

Dopo la sentenza del Tar era tornato il “concorsone”,  ma adesso i giudici del Consiglio di Stato hanno riabilitato il TolC test online. Cosa potrà cambiare?


Obiettivo: formare in real time i professionisti del dentale attraverso la realtà aumentata attraverso un'esperienza di apprendimento personalizzata con consulenze live a distanza


Tra abbuoni ed atre riduzioni, un odontoiatra che lo scorso triennio ha raccolgo almeno 120 crediti può assolvere l’obbligo formativo di questo triennio recuperando 46 crediti in tre anni, ecco...


La norma contenuta nel Decreto PNRR non convince il Sindacato Italiano Medici di Medicina Ambulatoriale e del Territorio (SIMMAT)


A poche settimane dalla scadenza per la re-iscrizione al Registro dei fabbricanti, una utile guida di ANTLO per capire e determinare la classe di rischio dei dispositivi fabbricati


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi