HOME - Approfondimenti
 
 
04 Marzo 2022

Terapia odontoiatrica: è sempre l’odontoiatra a cui si rivolge il paziente ad essere responsabile

Il presidente CAO Milano Andrea Senna ricorda le responsabilità dell’odontoiatra, sia legali che deontologiche, nel caso di cure ortodontiche “conto terzi”.


Non esiste una odontoiatria ‘conto terzi’, l’odontoiatra nel momento in cui accetta di visitare un paziente diventa responsabile non solo deontologicamente ma  anche legalmente”.

A ricordarlo ad Odontoiatria33 è Andrea Senna (nella foto), presidente CAO Milano, componente della CAO Nazionale e della Commissione sulla pubblicità sanitaria della CAO. 

Ogni volta che vistiamo un paziente diventiamo responsabili della tutela della sua salute e dobbiamo indicare con chiarezza le patologie riscontrate e l’eventuale percorso terapeutico necessario per risolverle”. 

L’occasione per sentire il presidente Senna è la questione delle cure conto terzi in ortodonzia, ovvero aziende produttrici di allineatori trasparenti che si accordano con alcuni odontoiatri, dirottano i cittadini attratti dalle loro pubblicità nei loro studi per rilevare le impronte ed effettuare i controlli su dispositivi che progettano e realizzano, proponendo contratti in cui esonerano l’odontoiatra da ogni responsabilità. 

Sono contratti che non hanno nessun fondamento giuridico e non mallevano l’odontoiatra dalle sue responsabilità nei confronti del paziente”, dice il presidente Senna richiamando, anche, l’attenzione sul Codice deontologico. 

Prima dell’aspetto giuridico è il nostro Codice deontologico ad individuare l’odontoiatria come responsabile del piano dei trattamenti sanitari”, dice citando l’articolo 13 commi 1 e 2 del Codice di deontologia medica che così recita: 

<<La prescrizione di un accertamento diagnostico e/o di una terapia impegna la diretta responsabilità professionale ed etica del medico e non può che far seguito a una diagnosi circostanziata o, quantomeno, a un fondato sospetto diagnostico. Su tale presupposto al medico è riconosciuta autonomia nella programmazione, nella scelta e nella applicazione di ogni presidio diagnostico e terapeutico, anche in regime di ricovero, fatta salva la libertà del paziente di rifiutarle e di assumersi la responsabilità del rifiuto stesso).>> 

Poi ci sono gli aspetti legali. 

L’autore del trattamento sanitario è responsabile civilmente (art. 7 comma 3 legge 24/2017 “legge Gelli – Bianco”) e penalmente (art. 590 sexies codice penale) della propria attività”, ricorda il presidente CAO Milano. 

Se poi l’odontoiatra collabora all’interno di un ambulatorio odontoiatrico autorizzato, ricorda il presidente Senna, “anche il direttore sanitario sarà responsabile di ciò che avviene nella struttura per la quale ha assunto l’incarico, anche se materialmente eseguito da altri. Sempre la Gelli-Bianco - conclude- indica anche come responsabile la struttura sanitaria in un’ottica di responsabilità civile a carattere contrattuale”. 

Sull’argomento leggi anche: 

01 Dicembre 2021: Ortodonzia conto terzi: le implicazioni medico legali  

03 Febbraio 2022: I requisiti minimi della polizza assicurativa: cosa potrebbe cambiare per il professionista?  

02 Marzo 2022:  CAO Milano ricorda: è vietata la pubblicità al pubblico di marchi di dispositivi medici su misura

Articoli correlati

Sempre più pazienti portano in causa il proprio dentista, anche penalmente. Le cause non sempre sono causate dalla qualità della prestazione. Ne abbiamo parlato con la prof.ssa Pinchi


Le implicazioni legali per l’odontoiatra, unitamente ad alcune considerazioni cliniche sulla vicenda. Quali le responsabilità del clinico e come si poteva prevenire? 


Una paziente denuncia il proprio dentista per aver ingoiato un cacciavitino per impianti. Quali sono i reali rischi legali e come si poteva prevenire il fatto?


Quali sono i profili di responsabilità sanitaria che attengono all’igienista dentale, indipendentemente dalla pozione lavorativa rivestita? Il punto del dott. Ciccarelli, Medico legale...


Presentata oggi all’apertura del XXII Congresso nazionale. L’obiettivo è fornire uno strumento di verifica all’odontoiatra utile anche dal punto di vista medico legale


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una Circolare che rende operative le nuove regole introdotte dalla riforma fiscale


I dati delle fatture che i sanitari inviano al StS potranno essere utilizzati dall’Agenzia delle Entrate per controlli e resi disponibili anche alla Guardia di Finanza. Saranno...


Savini (AIO) consiglia: le scadenze indicate dal Decreto lasciano ampio margine di tempo ma i dati devono essere registrati già oggi


La Commissione Nazionale Formazione Continua ha approvato il Programma Nazionale Ecm 2023/2025. Obiettivo è definire formazione sul campo, tipologie di formazione ibride e blended


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


Definite anche le mansioni del CSO, contestate dal SIASO. Magenga (SIASO): “Troppo generiche, si crea solo confusione, pronti a scendere in piazza” 


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Se ne deve parlare per evitare d’innestare un circolo vizioso che penalizza studi e pazienti scrive il prof. Gagliani indicando nelle tecnologie uno dei possibili strumenti che possono aiutare...

di Massimo Gagliani


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


Definite anche le mansioni del CSO, contestate dal SIASO. Magenga (SIASO): “Troppo generiche, si crea solo confusione, pronti a scendere in piazza” 


8 relatori di fama internazionale, 8 moduli videoregistrati per un totale di 16 ore formative per valutare le varie scelte di come approcciare un caso mono e pluri-disciplinare


Il riconoscimento è arrivato a dicembre 2023 al termine di un audit che ha coinvolto i principali processi aziendali, con particolare riferimento a tutte le fasi di gestione...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi