HOME - Approfondimenti
 
 
21 Luglio 2022

Farmaci anticoagulanti e odontoiatria

La differenza tra anticoagulanti ed antiaggreganti e come comportarsi in caso il paziente assuma un TAO o un NAO. Quali le prestazioni a rischio e come comportarsi con la prescrizione di altri farmaci

di Arianna Bianchi


I farmaci anticoagulanti sono tra i farmaci più frequentemente prescritti, poiché indicati per il trattamento o la prevenzione di patologie o eventi cardiovascolari, quali le trombosi, l’embolia polmonare, la fibrillazione atriale o l’infarto.Per tale motivo, anche gli esperti della salute della bocca devono conoscerne anche i relativi effetti, perché questi potrebbero avere delle ripercussioni anche a livello del cavo orale. Anche questo aspetto viene approfonditi nel volume “Guida pratica all’uso dei farmaci odontoiatrici per algoritmi” (Edizioni Edra)”.

Ma quali sono i rischi che possono correre i pazienti che assumono questi farmaci e che si sottopongono a interventi odontoiatrici? 

L’effetto collaterale più comune è ovviamente un aumento del sanguinamento.  

Perciò, se il paziente assume anticoagulanti, è bene che l’odontoiatria – prima di qualsiasi intervento che comporti il rischio di sanguinamento (estrazioni, posizionamento di impianti oppure la “semplice” ablazione del tartaro) – valuti quello che viene definito come INR (International Normalized Ratio). Questo parametro, valutabile attraverso un prelievo ematico, fornisce un’indicazione sulla capacità coagulativa del paziente. Se il valore dell’INR si attesta tra 2 e 3, è possibile effettuare gli interventi sopracitati in ambulatorio. Se invece il valore risulta essere più alto, sarebbe più opportuno riferire il paziente a strutture ospedaliere oppure interfacciarsi col medico specialista (o con il medico di medicina generale) che abitualmente segue il paziente per valutare eventuali aggiustamenti della terapia.  

Tutto ciò in realtà vale solo per i cosiddetti TAO (Terapia Anticoagulante Orale), a cui appartengono gli anticoagulanti cumarinici (Warfarin e Acenocumarolo).  

Da qualche anno ormai sono però diffusi sul mercato i NAO (Nuovi Anticoagulanti Orali), per i quali non è necessaria la valutazione dell’INR prima di procedere a interventi che comportino un rischio di sanguinamento. 

Tra questi farmaci rientrano il Dabigatran, il Rivaroxaban, l’Apixaban e l’Edoxaban.  Sia che il paziente assume anticoagulanti cumarinici sia che sia in terapia con un NAO, è necessario comunque adottare alcune accortezze, su tutte il controllo dell’emostasi locale che può essere favorita tramite la semplice compressione, servendosi all’occorrenza anche di cellulosa ossidata o di acido tranexamico.  Importante, poi, è non confondere gli anticoagulanti con gli antiaggreganti.  

I primi, infatti, agiscono direttamente sulla cascata coagulativa (con meccanismi diversi a seconda del fatto che si tratti di TAO o di NAO), mentre i secondi svolgono la loro azione sull’aggregazione piastrinica.  

Per quanto riguarda le “accortezze” da avere quando si effettua un intervento odontoiatricoanche per gli antiaggreganti valgono le stesse indicazioni fornite per gli anticoagulanti. È sempre poi opportuno consultare il medico che ha in cura il paziente, soprattutto in caso di interventi di una certa rilevanza e invasività, per valutare una eventuale sospensione del farmaco antiaggregante.  

Per concludere, un “occhio di riguardo” deve essere riservato anche ai farmaci che possono essere prescritti ai pazienti in terapia anticoagulante/antiaggregante. 

È da sconsigliare la prescrizione di farmaci appartenenti alla categoria del FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), poiché anch’essi possono avere delle ripercussioni sulla cascata coagulativa, rischiando quindi di aumentare il rischio di sanguinamento.Sono invece considerati sicuri gli antibiotici (penicilline, cefalosporine e clindamicina). 


Articoli correlati

Una triste vicenda di cronaca riporta l’attenzione sulla necessità di valutare gli effetti collaterali dei farmaci. Il parere del prof. Giovanni Lodi


La prof.ssa Giuseppina Campisi

Appena pubblicato su Dental Cadmos (accesso libero) il Lavoro della SIPMO e della SIOMMMS che mira a definire la gestione odontoiatrica dei pazienti con cancro al seno o alla prostata in terapia con...


A Reggio Emila un paziente muore dopo aver assunto un antibiotico prescritto dal dentista. Quali i reali rischi nella prescrizione di un farmaco? Lo abbiamo chiesto al prof. Giovanni Lodi


Il prof. Gagliani interviene sul tema citando una ricerca sulle resistenze antibiotiche locali nelle patologie parodontali

di Massimo Gagliani


Il presidente Fundarò: “in 15 anni solo un centinaio di casi di complicanze, di cui l’86% lievi”. Il problema non è la tossina ma chi la somministra”


I pazienti adulti in terapia cronica con farmaci antiaggreganti e anticoagulanti, per malattie cardiovascolari o perché a rischio di tromboembolia, stanno aumentando sempre di...

di Lara Figini


Quale comportamento tenere di fronte a un paziente che assume una terapia antiaggregante o anticoagulante? Sul numero di settembre 2006 di Dental Cadmos è stato pubblicato un dossier dal titolo...


cronaca     09 Aprile 2024

Endocrown, il nuovo libro EDRA

Già un best-seller il libro Di Spreafico. Chirico e Gagliani che approfondisce una nuova via per la ricostruzione dei denti trattati endodonticamente


Il prof. Massimo Gagliani ha (video) incontrato Alessando Preti autore del libro EDRA sul tema 


Come riconoscere la presenza di diverse condizioni cliniche grazie all’attenta analisi della superficie dentale del paziente


Il libro (Edra) di Maria Giacinta Paolone e Roberto Kaitsas mette al centro il trattamento ortodontico del bambino, determinante in un processo di promozione precoce della salute...


Procedure e tecniche operative per preservare la vitalità pulpare nel libro EDRA di Lucio Daniele, Nicola Sibilla e Lorenzo Daniele


Altri Articoli

Etica ed estetica nell’ambito odontoiatrico sono strettamente legate; entrambe sono cruciali per garantire cure efficaci e rispettose dei pazienti. E’ il tema affrontato in...

di Dino Re


A Napoli operativa la clinica mobile, obiettivo: offrire un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il...


Lunedì 22 aprile alle ore 9:00 il ministero della Salute organizza, con il supporto di Edra S.p.A., un incontro interamente dedicato al tema della salute femminile, in occasione della Giornata...


UNIDI ha realizzato una collettiva con 23 aziende italiane per promuovere l’eccellenza italiana e presentare l’innovazione per il settore del Made in Italy


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


In vista della Giornata nazionale della salute della donna, la prof.ssa Nardi riflette sulla medicina personalizzata al genere applicata alla salute orale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


È stato nominato nel corso della recente Assemblea Generale dell'EFP. Espandere la leadership della Federazione, incentivare la formazione dei clinici,...


E’ possibile recuperare le ore mancanti e in attesa di recuperarle l’ASO può comunque essere assunto? Il parere di ANDI, IDEA e del SIASO 


La fotografia dall’indagine dell’Osservatorio Sanità di Unisalute: Un italiano su tre non fa una visita odontoiatrica o una seduta di igiene orale da oltre tre anni


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


Immagine d'archivio

Dopo la sentenza del Tar era tornato il “concorsone”,  ma adesso i giudici del Consiglio di Stato hanno riabilitato il TolC test online. Cosa potrà cambiare?


Obiettivo: formare in real time i professionisti del dentale attraverso la realtà aumentata attraverso un'esperienza di apprendimento personalizzata con consulenze live a distanza


Intervista con Karim Boussebaa, Executive Vice President and Managing Director, iTero Scanner and Services Business di Align Technology


La norma contenuta nel Decreto PNRR non convince il Sindacato Italiano Medici di Medicina Ambulatoriale e del Territorio (SIMMAT)


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi