HOME - Approfondimenti
 
 
29 Luglio 2022

Status e proiezioni della situazione demografica dei dentisti in Spagna

Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi due decenni e la probabile evoluzione dei dati per l'anno 2030


I dati utilizzati sono quelli pubblicati nel 2022 dall'Instituto Nacional de Estadística (INE) sul numero dei dentisti registrati, quelli presentati a Eurostat 2021 per l'analisi del rapporto tra densità di dentisti e visite medie annue e i dati 2022 del Council of European Chief Dental Officers (CECDO) per l'analisi comparativa tra i paesi della UE.  

La situazione attuale
Gli ultimi dati pubblicati dall'INE nel giugno 2022 indicano che all’1 gennaio di quell’anno il numero di dentisti registrati in Spagna era 40.417, con un rapporto di 1 dentista ogni 1171 abitanti. Ogni anno, circa 1750 nuovi professionisti si diplomano in una delle 23 facoltà esistenti (12 pubbliche e 11 private).

A questo link i dati italiani.

Recentemente, il Consejo de Ministros ha approvato la creazione di una nuova facoltà privata (Università Camilo José Cela, a Madrid) i cui laureati si aggiungeranno al totale a partire da giugno 2027.

La stragrande maggioranza dei dentisti registrati (97%) esercita la propria professione nella sfera privata, in uno degli oltre 23.000 studi dentistici registrati. Sono cifre che contrastano con quelle della Sanità Pubblica, dove solo circa 1200-1300 dentisti lavorano nelle cure primarie.

Alla luce di queste informazioni, il dott. Óscar Castro Reino, presidente del Consejo, ritiene sia “molto urgente ampliare il numero dei posti per i dentisti nella sanità pubblica, soprattutto per poter sostenere l'annunciato piano di salute orale promosso dal governo e offrire una buona qualità delle cure ai sette milioni di pazienti che beneficeranno di questo programma”.

Tra il 1995 e il 2022 la crescita del numero dei dentisti è stata del 205%, mentre per medici e farmacisti è stata, rispettivamente, del 70% e dell'85%: sono quindi 700-900 i nuovi professionisti registrati ogni anno.

Tenendo presente che circa 1750 nuovi professionisti si laureano ogni anno, ne consegue che molti di loro scelgono di esercitare in un altro paese dell'Unione Europea e negli ultimi anni la richiesta di certificati di Good Standing (documento indispensabile per esercitare in qualsiasi paese europeo fuori dai confini spagnoli) fatta al Consejo General de Dentistas è aumentata esponenzialmente.

A differenza di quanto avviene in altri paesi confinanti, la professione odontoiatrica in Spagna si è ringiovanita e femminilizzata, con un'età media di 39 anni e il 57% di donne.  

Le proiezione per il 2030
Le analisi di proiezione effettuate indicano che il numero dei dentisti registrati passerà da 40.417 nel 2021 a 47.167 nel 2030 con un aumento quindi nel periodo 2021-2030 di quasi il 17%.

L'analisi del numero reale di dentisti, in base alla proiezione del numero atteso di laureati, mostra che si passerà da 41.350 nel 2021 a 49.987 nel 2030, cioè che ci sarà un aumento del 21%. In questo periodo si stima che un totale di 6700-7000 nuovi professionisti sceglieranno di spostarsi in un paese della UE per motivi di lavoro.  

La densità di dentisti
L'attuale tasso di dentisti ogni 100.000 abitanti in Spagna è di 85, con una media UE di 76. Questo tasso è simile a quello di Norvegia e Germania (paesi con una domanda molto più elevata di cure orali) e superato da paesi come Grecia, Bulgaria, Cipro o Portogallo.

La proiezione della popolazione spagnola per il 2030 effettuata dall'INE è di 47.749.000: con queste cifre la densità di dentisti nel paese raggiungerebbe nel 2030 i 105 dentisti ogni 100.000 abitanti.

Va tenuto presente che la Spagna è uno dei paesi UE dove i dentisti sono meno frequentati per i controlli periodici: i dati dell'ultimo “Libro bianco sulla salute orale” pubblicato nel 2020 indicano che solo il 51% della popolazione aveva visitato il dentista nei 12 mesi precedenti.

Per quanto riguarda il numero medio di visite per abitante e per anno, i dati Eurostat del 2017 mostrano che la media in Spagna è di 0,7 visite per abitante all'anno.

Il dottor Castro insiste sulla necessità di “stabilire un numerus clausus nelle facoltà di odontoiatria per frenare questa pletora professionale. La Spagna è uno dei paesi dell'Unione Europea in cui ogni anno si laureano più studenti in odontoiatria e dove meno persone vanno periodicamente dal dentista, il che sta causando disoccupazione e una massiccia emigrazione verso altri paesi”.

Tag

Articoli correlati

Rendere maggiormente sostenibile dal punto di vista ambientale il proprio studio: presentata un’analisi dei cambiamenti già fatti e da attuare in futuro. Le indicazioni che...


L’annuncio è di una imminente apertura a Milano per poter offrire assistenza odontoiatrica ai pazienti di Lombardia e Piemonte ospiti di residenze per anziani ma anche a domicilio


Avrebbe realizzato una protesi direttamente al paziente nel suo laboratorio. Dovrà anche risarcire il paziente


Ordine degli odontoiatri e Collegio degli odontotecnici ribadiscono che gli allineatori sono dispositivi medici che devono essere prescritti dal medico e realizzati da laboratori autorizzati


In realtà, il 31% dei bambini sotto i 6 anni ha delle carie: sono colpiti 7 milioni di denti da latte. Inoltre, tra l’80 e il 90% delle cavità non ha ricevuto il trattamento...


Così la considera il  27% della popolazione spagnola. I risultati di una indagine del Consejo General de Dentistas


Una ricerca spagnola indica il mercato del consumo di prodotti ed attrezzature ai livelli di pre-pandemia, con alcuni distinguo. Con Roberto Rosso lo abbiamo confrontato con quello italiano


Il Senato spagnolo ha approvato due mozioni volte a regolamentare la pubblicità sanitaria e tutelare il consumatore


Tribunale spagnolo dà ragione all’Ordine che era stato denunciato da Dentix per le dichiarazioni contro la pubblicità sugli impianti 


Il Consejo General de Dentistas ribadisce la sua offerta di collaborazione al Ministero della Salute, affinché gli stessi dentisti possano vaccinare le persone


Il Ministero della Salute rivaluta la misura compensativa, così come richiesto dal TAR del Lazio. Le indicazioni della Commissione Albo Nazionale degli Igienisti Dentali


Report spagnolo ha confrontato il tasso d'incidenza delle infezioni da Covid negli studi odontoiatrici in alcuni Paesi europei 


Altri Articoli

I dati diffusi dal MEF (2022, dichiarazione 2023) indicano una crescita delle partite Iva soggette ad ISA mentre il fatturato è stabile


Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani e responsabile terza età della Lega, è agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa, associazione a delinquere e riciclaggio


D’ora in poi l’appuntamento si terrà con cadenza annuale. Offrirà ai soci l’opportunità di un confronto senza i vincoli inevitabilmente posti dalle manifestazioni...


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


Il Premio è stato istituito nel 2021 con l'obiettivo di promuovere la ricerca in Europa e nel mondo. Inviate le vostre proposte originali in tema “salute delle gengive”...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


Un evento per celebrare i 20 anni di attività, ripercorrere quanto fatto e guardare ai progetti futuri


La recente norma sulla neutralità fiscale le rende ancora più convenienti per aggregarsi. Il presidente CAO Roma ci spiega cosa sono e perché possono essere un ottimo strumento...


Bquadro Astidental consolida la sua leadership nel settore dentale aumentando il livello dei servizi da offrire ai propri clienti


Alla vigilia del Congresso dei Docenti abbiamo intervistato il presidente prof. Roberto Di Lenarda.Tra i temi toccati anche l’odontoiatria pubblica ed i test di ammissione ai corsi di laurea


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi