HOME - Approfondimenti
 
 
06 Settembre 2022

Società di servizi e professionisti, una sentenza assegna un punto alla legittimità

La Cassazione si esprime sulla possibilità di una società di servizi odontoiatrici di poter scaricare le spese immobiliari anche se tra i soci c’è anche il professionista che occupa l’immobile


A riportare d’attualità nel settore odontoiatrico la questione delle società di servizi come strumento per poter dedurre alcuni costi (per esempio il canone di leasing immobiliare) che come studio odontoiatrico monoprofessionale non sarebbe consentito, è Il Sole 24 Ore del 5 settembre citando una ordinanza della Corte di Cassazione (la n. 23135 del 25 luglio 2022). 

La Corte era stata chiamata ad esprimersi sul ricorso di un odontoiatra oggetto di due avvisi di accertamento in quanto gli veniva contestato la natura fiscalmente abusiva delle operazioni di utilizzazione in locazione di immobili destinati all’esercizio della professione, mediante deduzione, a titolo di costo, delle fatture emesse dalla società di servizi di cui era anche socio, dal reddito imponibile oggetto delle dichiarazioni fiscali. La Commissione tributaria accoglieva il ricorso decisione che veniva impugnata dall’Agenzia delle Entrate in Commissione Tributaria Regionale e poi finisce in Cassazione. 

Cassazione che ritiene legittima l’operazione, economica, condotta dall’odontoiatra finalizzata a conseguire vantaggi fiscali ottenuti mediante strumenti giuridici idonei ad ottenere un risparmio d'imposta. Più critico il commento del Sole ritendo che alcune questioni riferite alle società di servizi rimangano anche dopo questa sentenza. 

Il caso dell’ordinanza 23135/2022 –si legge sul quotidiano economico- è stato risolto positivamente per il professionista (nel senso della non elusività), ma indubbiamente il problema c’è. Peraltro, la pronuncia non è proprio così soddisfacente, soprattutto perché il giudizio risulta in gran parte influenzato dalle “ragioni economiche” delle operazioni poste in essere stabilendo che «se le stesse sono giustificabili in termini oggettivi, in base alla pratica comune degli affari, minoreo del tutto assente è il rischio della pratica abusiva», così come viene fatto riferimento alle normali logiche di mercato”. 

Sole 24 Ore che sottolinea come le “logiche di mercato, le valutazioni economiche, spettano agli imprenditori e non ai giudici e all’Agenzia”. “Questi ultimi –continua l’articolo- devono principalmente verificare (nell’elusione) se attraverso le operazioni poste in essere il contribuente ha conseguito un vantaggio fiscale illegittimo, tenendo conto che il contribuente può perseguire i suoi obiettivi economici attraverso più forme giuridiche”. 

Quotidiano economico che conclude ammettendo che “l’Amministrazione può intervenire per rettificare le forme giuridiche utilizzate in presenza di vicende simulatorie/dissimulatorie, dove si è in presenza di un’asimmetria tra la situazione formale e quella reale”, ma sottolineando che “qui si tratta di evasione” e poi aggiungendo: “Così come può essere messa in discussione l’entità degli importi addebitati dalla società di servizi al professionista (specie quando vengono fatturati anche altri servizi). Ma anche qui si è nel campo dell’evasione: più precisamente in quello dell’eventuale antieconomicità”. 

Del tutto irragionevole in termini generali, conclude il Sole, “la tesi secondo cui per il professionista i canoni di leasing degli immobili sarebbero deducibili mentre gli ammortamenti no. Secondo l’Agenzia, sarebbero deducibili gli ammortamenti soltanto per gli immobili acquistati fino al 14 giugno 1990 oppure acquistati nel triennio 2007-2009. La norma “a regime” dell’articolo 54 del Tuir, tuttavia, prevede chiaramente la possibilità di dedurre le quote di ammortamento”.    


Articoli correlati

Quelli per i clienti e quelli ai dipendenti che si possono portare in detrazione. Come comportarsi per le cene ed altre spese di rappresentanza?


Utilizzava un gestionale con la possibilità di memorizzare la contabilità parallela. Denunciato anche l’informatico che ha realizzato il software


Ecco quali i benefit che possono rientrare nell’agevolazione fiscale e per quali lavoratori può essere erogato. Un incentivo non obbligatorio ma che può rivelarsi utile per rinforzare il rapporto...


Approvato i Decreto “Energia”, prorogato il credito d’imposta sugli aumenti delle bollette gas e luce ed introdotta la possibilità di rateizzare i pagamenti


Terminato il periodo transitorio, anche i soggetti forfettari sono tenuti a emettere fattura elettronica entro i termini ordinari previsti


Altri Articoli

Una gestione digitale della cartella clinica permettere di avere in qualsiasi momento una visione completa della storia medica e anche amministrativa di un paziente


Due le sessioni, una ad aprile ed una a luglio, poi entro fine luglio la possibilità di candidarsi indicando il migliore punteggio ottenuto tra le due prove. Ai primi di settembre la graduatoria


Eccessivo carico burocratico, necessità di maggiore autonomia e indipendenza, sono le prime tre priorità inerenti alla professione secondo i risultati di un sondaggio condotto dall’OMCeO di...


Iandolo: “il responsabile è sempre l’odontoiatria”. Ai presidenti provinciali CAO l’invito a vigilare e richiamare gli iscritti sul rispetto della deontologia e delle norme su pubblicità e...


Da Curasept i 5 consigli che odontoiatri ed igienisti dentali possono dare ai loro pazienti per mantenere una buona igiene orale quando si è fuori da casa


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione implantologia a distanza attraverso il paziente virtuale

 
 
 
 
chiudi