HOME - Approfondimenti
 
 
04 Novembre 2022

Rivisto il numero di crediti ECM da assegnare a docenti, tutor, responsabili scientifici, moderatori

Dal 2023 viene rivisto la metodologia per assegnare il numero di crediti a docenti, tutor ed altri soggetti coinvolti negli eventi formativi ECM sia in presenza che FAD 


La Commissione Nazionale per la Formazione Continua, accogliendo la proposta di modifica avanzata dal Gruppo di lavoro per la Riforma e la Valorizzazione del sistema ECM, ha approvato la modifica del punto 11 “Docenza, tutoring e altri ruoli” del documento dei “Criteri per l’assegnazione dei crediti alle attività ECM”.

Le modifiche entreranno in vigore il primo gennaio 2023.A darne notizia la FNOMCeO attraverso una nota inviata nei giorni scorsi ai presidenti provinciali OMCeO e CAO. In particolare, indica la FNOMCeO, “la delibera estende il riconoscimento dei crediti ECM a ulteriori soggetti coinvolti nell’erogazione degli eventi ECM (ved. moderatori e responsabili scientifici) e modifica la quantificazione dei crediti da assegnare ai ruoli già previsti”.


Queste le principali novità: 

  • Verranno assegnati 1 credito ogni 20 minuti per attività di: docente/relatore ad eventi residenziali; docente/relatore ad eventi FAD sincroni; Docente/relatore ad eventi FAD asincroni; esperto di contenuto in eventi FAD asincroni/e-learning. 
  • Verranno assegnati 1,5 credito ora (ora non frazionabile) per l’attività di: tutoring in training individualizzato/ formazione sul campo; coordinatore/responsabile scientifico attività di FSC qualora svolga attività di coordinamento dei gruppi o delle attività, e/o di valutazione degli apprendimenti/esiti/ricadute. 
  • Verranno assegnati il 20% dei crediti erogati ad evento con arrotondamento a punto decimale (per eccesso) al responsabile scientifico in eventi residenziali e FAD sincroni, asincroni e blended.  
  • Verrà assegnato 1 credito ora (ore non frazionabili) ai tutor d’aula in eventi accreditati RES; Tutor eventi FAD sincroni.
  • Verranno assegnati 5 crediti per mese di tutoraggio (fino ad un massimo di 30 crediti per evento) al Tutor FAD asincrono 
  • Verrà assegnato 1 credito a sessione di moderazione al Moderatore in eventi RES e FAD sincroni  

Nel caso in cui il responsabile scientifico rivesta anche il ruolo di relatore / docente / tutor / moderatore dell’evento, ricorda la Circolare FNOMCeO, non è possibile sommare i crediti previsti per ogni qualifica, ma è necessario effettuare una scelta da parte del professionista incaricato perchè “non è consentito inserire all’interno del rapporto lo stesso nominativo più di una volta e non è consentito inserire lo stesso nominativo con ruoli differenti all’interno dello stesso tracciato”. 

Il responsabile scientifico non può tassativamente ricoprire il ruolo di discente.  Infine la FNOMCeO ricorda alcune indicazioni che riguardano la procedura di rapporto in merito ai relatori / docenti / tutor / moderatori: 

  • hanno diritto ai crediti ECM non solo medici e odontoiatri, ma tutti i professionisti sanitari; 
  • se uno stesso relatore ha relazionato più volte durante l’evento si sommano prima tutti i tempi e poi si assegnano i crediti in base alla tempistica totale; nel caso di una sessione svolta in co-docenza, vale a dire nel caso in cui in una sessione i docenti/relatori siano due o più di due e gli interventi vengono svolti simultaneamente e riguardano il medesimo argomento, si applica il criterio generale di attribuzione di tre crediti l’ora per ogni singolo co-docente; 
  • nel caso in cui un relatore / docente / tutor / moderatore opti per conseguire i crediti in qualità di discente può farlo a condizione che siano rispettate tutte le condizioni previste per i discenti.

In particolare, “nel caso in cui la prova di verifica dell’apprendimento sia il questionario e nel caso in cui la partecipazione alla stesura del questionario da parte del docente non sia stata superiore al 25% dell’intero questionario è consentito al docente prendere parte all’evento come discente con le medesime condizioni previste, tuttavia nella valutazione dell’apprendimento dovranno essere escluse (dal conteggio delle risposte corrette) tutte le risposte date alle domande che erano state predisposte dal docente stesso” (Par. 4.5. del Manuale nazionale di accreditamento eventi ECM). 

Infine, per quanto riguarda la presenza di negativi / non idonei (cioè di coloro che non hanno acquisito i crediti ECM a conclusione dell’evento): se si verifica tale condizione, in un report a parte da denominare "Negativi / Non idonei", utilizzando lo stesso tracciato excel e indicando solo CF, nome e cognome, vanno inseriti coloro che non hanno documentato la presenza per almeno il 90% della durata dell’evento indicata nel programma, chi non ha risposto correttamente al 75% del questionario o non ha compilato la scheda di qualità o coloro che non sono soggetti con obbligo di acquisizione crediti ECM (i cosiddetti “uditori”).    


Articoli correlati

“L’estro” italico di trovare il sistema di interpretare a proprio favore le norme è oramai una caratteristica distintiva. E non sempre (quasi mai all’estero), questo...

di Norberto Maccagno


Ultima possibilità per mettersi in pari con i crediti non raccolti nel triennio 2020-2022. Ecco come si deve fare stando alla delibera della Commissione Nazionale ECM


Tra abbuoni ed atre riduzioni, un odontoiatra che lo scorso triennio ha raccolgo almeno 120 crediti può assolvere l’obbligo formativo di questo triennio recuperando 46 crediti in tre anni, ecco...


Corso FAD EDRA da 5 moduli ECM per un totale di 25 ore formative, coordinatore scientifico il prof. Giovanni Maria Gaeta


Queste le regole per raccogliere il 60% dei crediti attraverso autoformazione, formazione individuale, tutoraggio e pubblicazione articoli scientifici


La recente norma sulla neutralità fiscale le rende ancora più convenienti per aggregarsi. Il presidente CAO Roma ci spiega cosa sono e perché possono essere un ottimo strumento...


Magenga: abbiamo risolto il problema della mancanza di ASO, grazie all’accordo sindacale si potrà assumere un non abilitato e formarlo attraverso un corso accreditato per...


Dipende dalla normativa regionale sulle autorizzazioni sanitarie ma non solo. Abbiamo chiesto un parere a Giovanni Migliano ed Andrea Tuzio 


Anche imprenditori e professionisti potranno consultare la dichiarazione precompilata, e se hanno aderito al regime forfettario potranno inviare la propria dichiarazione direttamente dal sito


Il governo italiano ha varato la prima legge che comincia a mettere dei paletti per evitare che lo sviluppo dell’intelligenza artificiale vada fuori controllo. Dall'ingresso...


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Presentato al IX workshop di economia in odontoiatria ANDI il progetto FAS. Un nuovo modello di sanità integrativa basato sulla premialità e la libera scelta dell’odontoiatra curante 


Altri Articoli

Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


Il Premio è stato istituito nel 2021 con l'obiettivo di promuovere la ricerca in Europa e nel mondo. Inviate le vostre proposte originali in tema “salute delle gengive”...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


Un evento per celebrare i 20 anni di attività, ripercorrere quanto fatto e guardare ai progetti futuri


La recente norma sulla neutralità fiscale le rende ancora più convenienti per aggregarsi. Il presidente CAO Roma ci spiega cosa sono e perché possono essere un ottimo strumento...


Incontro con la dott.ssa Barbara Sabiu: “Si deve considerare il flusso di lavoro nel suo insieme dove concorrono tutti i componenti del Team odontoiatrico ed i pazienti”


Bquadro Astidental consolida la sua leadership nel settore dentale aumentando il livello dei servizi da offrire ai propri clienti


Alla vigilia del Congresso dei Docenti abbiamo intervistato il presidente prof. Roberto Di Lenarda.Tra i temi toccati anche l’odontoiatria pubblica ed i test di ammissione ai corsi di laurea


La notizia è stata ripresa, con l'enfasi della rivoluzione, anche dai più importanti giornali e TG generalisti, anche dal sito della Gazzetta dello Sport, con questo titolo (questo quello del...

di Massimo Gagliani


Imminente il Summit sulla Sostenibilità in Odontoiatria della FDI World Dental Federation, che si terrà a giugno. Contestualmente si terrà il Contest per la Sostenibilità FDI...


La prof.ssa Nardi indica l’importante ruolo degli operatori sanitari di facilitare e permettere alla persona assistita di adattarsi ed autogestire sfide sociali, fisiche ed...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi