HOME - Approfondimenti
 
 
03 Maggio 2023

Realtà aumentata in odontoiatria

Attraverso un visore a realtà aumentata è possibile guidare a distanza l’odontoiatra ma anche ottenere in tempo reale informazioni senza distogliere lo sguardo dal campo operatorio. Il dott. Rubino ci spiega come


Gli sviluppi futuri della medicina dipendono in modo determinante dalla disponibilità di nuove tecnologie di comunicazione (connessioni di rete a banda larga) che consentano di relegare la bassa latenza a un ricordo del passato, ma richiede elevati e urgenti investimenti infrastrutturali. Solo consentendo ai sanitari di condividere le proprie competenze in tempo reale e fornendo nuovi mezzi di formazione del personale, potremo tendere a colmare il divario di assistenza tra i paesi poveri e quelli ricchi”.A dirlo è il dottor Luigi Rubino, noto medico odontoiatra genovese, che ha ideato un’applicazione per la telecooperazione grazie al contributo determinante di Tecnomed Italia Group, con il suo visore Falko, che è stata recentemente presentata in anteprima su RAI ITALIA. 

Tale sistema di visione multimediale dotato di due schermi HD o-led, consente agli operatori di ottenere in tempo reale informazioni grafiche senza dover distogliere lo sguardo dal campo operatorio per guardare un monitor. Sul display bioculare posto davanti agli occhi è possibile visualizzare informazioni video relative all'intervento, come parametri vitali, imaging del paziente (TC, ecografia, RMN o scansioni ottiche, etc.) oltre che interagire attivamente con essi, grazie alla possibilità dinamica di personalizzare in tempo reale le sezioni, nonché le ricostruzioni 3D, il livello di zoom, contrasto, luminosità e saturazione. 

Si tratta inoltre di un sistema di Realtà Aumentata, perché combina quanto ripreso dalla videocamera 4k integrata con la grafica del computer; cioè con tutte le eventuali informazioni visualizzabili sul display a cristalli liquidi indossato davanti agli occhi”, spiega il dott. Rubino. “Quanto ripreso, cioè il campo operatorio, è visualizzabile inoltre su ulteriori monitor presenti in sala o a distanza consentendo così agli esperti di accedere virtualmente ad un continuum di condivisione di conoscenze e competenze al fine di creare l'effetto di una sala operatoria senza confini; con una semplice connessione internet e il visore Falko, è oggi possibile "guidare" in remoto un medico poco esperto durante interventi chirurgici e medicina d’urgenza”. “Il collega remoto (telementoring) può guidare l'operatore con gesti delle mani o segni sovrapposti sul display (HMD) che indossa; cioè entrambi possono mostrare fisicamente e visualizzare senza latenza dove fare un'incisione o usare gesti fisici per illustrare la tecnica”. 

Si pensi –continua il dott. Rubino- alle potenzialità che tale tecnologia offre in ambito didattico dove tradizionalmente la formazione del personale sanitario si è basata sul concetto di “imparare facendo” (learning by doing), concetto oggi meno valido, soprattutto in ambito interventistico dove è eticamente auspicabile che le prime esperienze in procedure invasive non vengano eseguite in vivo”. 

Un vantaggio chiave di tecnologie come la realtà aumentata, come strumento alternativo di apprendimento, è che può creare un'esperienza educativa altamente coinvolgente, che può consentire ai tirocinanti di apprendere tecniche e procedure complesse più rapidamente e comodamente. 

Come spiega ed illustra nel video sotto il dott. Rubino, questo sistema consente non solo di simulare virtualmente l’intervento e seguirlo direttamente ma anche di estendere la portata geografica di un chirurgo e creare delle sale operatorie interconnesse e senza confini che consentano ai medici di condividere a distanza le conoscenze in un processo di “democraticizzazione della medicina”. Si pensi alle zone disagiate o difficilmente raggiungibili piattaforme petrolifere, navi, scenari bellici o catastrofi naturali, paesi del terzo mondo, etc.; contesti cioè dove la possibilità di avvalersi della telecooperazione di un collega in remoto può essere determinate per la fruizione di servizi sanitari altrimenti preclusi.            




Articoli correlati

eventi     04 Marzo 2024

Digital Dental Week

A marzo una settimana di eventi online dedicata all’odontoiatria digitale grazie ad EDRA. Scopri gli appuntamenti e gli eventi gratuiti


Pensato per persone con disabilità è una sorta di trackpad inserito in una mascherina trasparente posizionata nell’arcata superiore e realizzata con una stampante 3D 


La terza giornata è dedicata al digitale in chirurgia ed implantologia. Le anticipazioni delle relazioni dei dottori Borgonovo e Scaringi


La seconda giornata è dedicata alla transizione digitale ed alla gestione dello studio digitale. Le anticipazioni delle relazioni dei dottori Valenti e Preti


La prima giornata è dedicata alla transizione digitale ed alla gestione dello studio digitale. Le anticipazioni delle relazioni dei dottori Cussotto e Aiuto


Citando uno studio coreano, il prof Gagliani ricorda a odontoiatri e igienisti dentali che il trattamento della perimplantite non deve essere considerata una singola procedura, ma un ciclo continuo...

di Massimo Gagliani


Nella puntata inaugurale del 2024 del Clinical Arena abbiamo deciso di affrontare una delle tematiche più richieste tra i nostri lettori ossia gli impianti in zirconio.Uno degli obiettivi della...

di Dino Re


Per la rubrica 20 Minutes Digital Workflow incontriamo la dott.ssa  Ioana Datcu per conoscere il suo approccio  alla cure mini invasive  grazie all’utilizzo delle  nuove tecnologie


Uno studio in vitro valuta l'effetto della configurazione della testina dello spazzolino da denti e dell’abrasività del dentifricio sullo sviluppo di lesioni cervicali non...

di Lara Figini


Per la rubrica 20 Minutes Digital Workflow, il dott. Alessandro Cucchi presenta alcuni casi di rigenerativa ossea in estere atrofie con deficit orizzontali e verticali utilizzando la bolla del Bichat...


Altri Articoli

Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


Attraverso il nuovo CCNL vengono definite formazione e mansoni. Per diventare CSO si dovrà frequentare un corso di 90 ore, potrà organizzarlo solo ANDI


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Per la Società Italiana di Ortodonzia, alcune malocclusioni possono essere intercettate già a 5/6 anni, queste alcune indicazioni per i genitori


Pensato per persone con disabilità è una sorta di trackpad inserito in una mascherina trasparente posizionata nell’arcata superiore e realizzata con una stampante 3D 


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Acquisire le conoscenze e le competenze idonee per riconoscere i segni e i sintomi caratteristici di tale condizione al fine di prevenire e/o attutirne le conseguenze


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


Diego Catania, Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP: “Siamo professioni intellettuali, la nostra autonomia non sia messa in dubbio”


Nella due giorni dei lavori a Catania focus sulla multidisciplinarietà dell’odontoiatria del domani e sull'odontoiatria di genere per aprire nuovi orizzonti di prevenzione e...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi