HOME - Aziende
 
 
15 Febbraio 2007

Per trattamenti efficaci e confortevoli

Opal

5Opal M.JPG5Opal M.JPG

Nell’ambito dell’ultimo Congresso Nazionale SIDO a Firenze, il dottor Norbert Abels ha tenuto un’interessante relazione sui vantaggi terapeutici dei bracket autoleganti Opal (Ultradent Products Inc) usati in combinazione con dispositivi regolabili per aprire il morso e correggere le malocclusioni di II Classe.
Per le correzioni delle II Classi, Abels ha preso a riferimento uno studio del dottor Sato e colleghi del 2005 in base al quale i pazienti con una II Classe sono caratterizzati da uno sviluppo verticale ridotto e un piano occlusale più accentuato. Partendo da questi dati, la conseguenza sul piano terapeutico è di appiattire il piano occlusale per permettere alla mandibola di ruotare anteriormente. In questo modo si estrudono i molari del mascellare superiore, mentre i molari inferiori vengono parallelamente intrusi.
Gli strumenti terapeutici ideali per questi casi sono gli Opal Bite Ramps modificabili (Ultradent Products Inc) che consentono di realizzare una disclusione ininterrotta per 24 ore al giorno. Le cinque lunghezze di Opal Bite Ramps inoltre permettono di raggiungere un adattamento ideale all’inclinazione dei denti ed all’occlusione.
Se utilizzati in combinazione con gli attacchi autoleganti Opal, gli Opal Bite Ramps consentono di ottenere un controllo del torque degli incisivi superiori già dopo sei settimane attraverso l’inserimento di molle di torque nel secondo slot del bracket, raggiungendo velocemente la I Classe.
Gli attacchi autoleganti Opal sono disponibili sia in materiale policristallino trasparente (Opal Bracket) sia in una lega d’acciaio anallergica (Opal-M). Per entrambi gli attacchi, risulta particolarmente apprezzata dai pazienti l’innovativa forma della clip di chiusura completamente arrotondata che evita qualsiasi fastidio alle mucose e rende il trattamento confortevole.

Articoli correlati

Tema dell’incontro la sagomatura del canale radicolare con gli strumenti BlueShaper® e otturazione con cementi bioceramici


Prevista, in anteprima, la presentazione di Alfred, la prima piattaforma idi con intelligenza artificiale per la gestione dello studio, dell’attività clinica e della comunicazione con il paziente


L’obiettivo di migliorare la salute parodontale e perimplantare dei pazienti di tutto il mondo. L’annuncio ufficiale in occasione di EuroPerio10  


Ceramill Direct Restoration Solution (DRS) di Amann Girrbach per la collaborazione interdisciplinare orientata al futuro e la fabbricazione rapida


La collaborazione, tra due delle realtà più innovative del settore, segna un momento importante per lo sviluppo futuro della professione


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi