HOME - Aziende
 
 
01 Dicembre 2021

Denti puliti in 30 secondi senz’acqua né dentifricio

Arriva in farmacia Cwash®, il dispositivo automatizzato che rivoluziona l’igiene orale sviluppato da Plus Biomedicals e distribuito da FRA Production


Igiene orale impeccabile e personalizzata ovunque ci si trovi, in un quarto del tempo abituale: oggi c’è una ragione in più per sorridere grazie a Cwash®, rivoluzionario dispositivo automatizzato composto da un bite collegato a un device a batteria ricaricabile, finalmente disponibile in farmacia.

Sviluppato dalla start up bresciana Plus Biomedicals e distribuito da FRA Production, società piemontese con sede a Dusino San Michele (AT), Cwash® è stato originariamente pensato per le persone con ridotte capacità motorie. Il prodotto può tuttavia diventare, per tutti, davvero indispensabile in tante situazioni quotidiane.

I momenti in cui si avverte la mancanza di una soluzione intelligente e pratica per lavare i denti in assenza di acqua e dentifricio sono, infatti, più frequenti di quanto non sembri. Succede, per esempio, quando si affrontano lunghi viaggi in treno o in aereo consumandovi pasti o spuntini; ma anche in ufficio, quando i ritmi serrati fra una riunione e l’altra non lasciano il tempo nemmeno per un rapido passaggio in bagno; e, ancora, in certe situazioni di immobilità forzata da convalescenza, condizione che rende faticoso, quando non impossibile, alzarsi dal letto. Cwash® è quindi perfetto anche come risorsa d’emergenza in qualsiasi circostanza: può essere usato in auto prima di arrivare al lavoro o a un appuntamento importante.

Questo innovativo strumento permette, infine, di migliorare sensibilmente la qualità della vita delle persone disabili, contribuendo concretamente alla loro autonomia: libera in molti casi dal bisogno di chiedere aiuto a qualcun altro per lavare i denti, restituendo a questo gesto la sua dimensione intima e personale, e in altri semplifica il lavoro di assistenti e caregiver.

Oltre agli innumerevoli ambiti di utilizzo, la principale caratteristica che rende Cwash® una novità senza eguali sul mercato è il materiale con cui è realizzato il bite: un innovativo polimero biomedicale a rilascio graduale di mentolo e xilitolo.

L’uso è molto semplice: basta collegarlo al device in dotazione e premere il pulsante on/off per azionarlo, finché non si spegne da solo dopo il trattamento. L’azione del bite, dotato di centinaia di micro setole, si unisce a quella delle micro-oscillazioni a intensità regolabile. Il loro lavoro combinato permette il completo lavaggio, in contemporanea, di entrambe le arcate dentali in soli 30 secondi: un quarto del tempo in genere necessario a completare l’operazione, senza che sia necessario risciacquare la bocca dopo averlo usato.

Ulteriore caratteristica che fa di Cwash® una soluzione pratica e “smart” è l’app alla quale è associato, che permette di fornire le statistiche di utilizzo, mostrare lo stato di usura del bite, e in modo molto semplice personalizzare durata e intensità del trattamento.

Piccolo e facile da trasportare, Cwash® è alimentato da una batteria di lunga durata ed è corredato da un pratico case portatile per essere conservato in maniera sicura e igienica.

Grazie alle apposite ricariche è possibile sostituire i bite, che hanno una durata di circa 100 cicli; in commercio è tuttavia disponibile una confezione che ne contiene 2 di ricambio.  

Per informazioni: www.cwash-dental.com - www.plusbiomedicals.com

Articoli correlati

Caso clinico: utilizzo della linea Lunos® di Dürr durante una seduta di igiene dentale


La prof.ssa Nardi ricorda come il lavoro dell’igienista dentale non contribuisce, solamente, a tutelare la salute orale ma anche la fase emotiva ed emozionale del sorriso 

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


In uno studio investigativo, pubblicato sul The Journal of the American Dental Association, gli autori hanno valutato la portata dei cambiamenti sul mantenimento della salute orale e dentale nei...

di Lara Figini


Un recente studio ne valuta l’efficacia circa la rimozione delle macchie dentali a paragone con uno spazzolino elettrico tradizionale

di Lara Figini


In uno studio pubblicato su Clinical and Experimental Dental Research gli autori hanno esaminato l’influenza degli interventi trimestrali di igiene orale professionale sulla salute orale...

di Lara Figini


Altri Articoli

Un dovere etico e morale per un SSN che si rispetti, dice il prof. Gagliani ammettendo che, però, oggi molto è basato sul volontariato e questo non è un bene, per i pazienti


Tra le novità il corso in lingua inglese a la Sapienza. Il numero di posti è però provvisorio in attesa delle decisioni della Stato e Regioni. Ecco i posti assegnati ai singoli atenei sede di...


Sono 77 i posti in più assegnati per il prossimo anno accademico. Ecco la distribuzione ateneo per ateneo. Riattivato il corso a Bari e Bolzano


Nuove prestazioni per la sanità integrativa di 85mila professionisti italiani. Per ANDI grazie a questo accordo si apre una nuova epoca nella sanità integrativa


A luglio dovrebbe arrivare in busta paga per i dipendenti e pensionati. Per gli autonomi se ne parlerà (forse) ad ottobre, ancora da emanare il decreto con le modalità operative


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione estetica con faccette: un caso risolto con tecniche digitali senza dimenticare l’analogico

 
 
 
 
chiudi