HOME - Chirurgia Orale
 
 
30 Giugno 2009

Due varianti alla tecnica di rialzo del seno mascellare

di C. Rapani, M. Rapani


 Obiettivi. Sono proposte due varianti alla tecnica abituale di rialzo per via laterale che rendono più semplice il corretto riempimento del seno e permettono di collocare il materiale di riempimento anche nel caso di ampie lacerazioni non trattabili.
 Materiali e Metodi. Dopo una breve introduzione sulle metodiche di rialzo del seno mascellare e sulle necessarie conoscenze di base segue la presentazione di alcune variazioni alla tecnica standard di rialzo per via laterale.
 Risultati. La casistica operatoria di 17 anni degli autori viene brevemente rivista. 246 rialzi del seno mascellare sono stati effettuati sia per via occlusale (45) che per via laterale (201) con il posizionamento immediato o differito degli impianti. Tutti i pazienti sono stati seguiti per il primo anno post-operatorio, mentre solo una parte di questi (150 ) ha avuto un follow-up clinico che varia da nove mesi a 17 anni.

Twomodifications ofmaxillary sinus lift technique
 Objectives. To propose two modifications of lateral standard technique for maxillary sinus lift that make it easier and allow to put filling material even in case of wide lacerations. That would be otherwise untreatable.
 Material and Methods. After a brief literature review about the most frequently used techniques for maxillary sinus lift and basic operative knowledge needed, two surgical modifications are shown.
 Results. The authors report their experience about maxillary sinus lift acquired in 17 years of surgical practice: 246 interventions, including 45 maxillary sinus lift with occlusal access and 201 with lateral access, with immediate or delayed implant insertion. Follow up lasted at least one year, while 150 patients were followed between 9 months and 17 years.



Articoli correlati

In uno studio clinico, pubblicato su Oral surgery, Oral medicine, Oral pathology and Oral radiology, gli autori hanno cercato di stabilire perché alcuni impianti possono sembrare ben...

di Lara Figini


In uno studio clinico controllato randomizzato, pubblicato sul Journal of Dentistry gli autori hanno indagato l’effetto di un ascolto musicale personalizzato sulla percezione di “pesantezza”...

di Lara Figini


In uno studio, pubblicato su Oral Surgery Oral Medicine Oral Pathology Oral Radiology, gli autori hanno analizzato la relazione tra la frazione di volume osseo, come indicatore quantitativo della...

di Lara Figini


È in programma a Torino, il 26 marzo 2022, il primo corso sugli impianti pterigoidei organizzato dal Dipartimento di Anatomia umana dell’Università del capoluogo piemontese. ...


Capacità di inclinazione fino a 22° e piano antirotazionale orientato con la connessione


Altri Articoli

L’odontoiatria del futuro per il prof. Gagliani sarà basata più su una eccellente riproducibilità quotidiana, piuttosto che su una estemporaneità di risultato

di Massimo Gagliani


Ai visitatori in regalo la copia di “Oxford Manuale di Odontoiatria Clinica” che consente di accedere gratuitamente a Edradent, la prima biblioteca digitale di odontoiatria


Fino a quattro cinque anni fa, Odontoiatria33 pubblicava almeno una o due notizie di cronaca legate a abusivi e prestanome denunciati a settimana. Da sempre ho deciso di...

di Norberto Maccagno


In occasione della Giornata Nazionale del Malato Oncologico, Straumann Group rivela insieme al chirurgo maxillo facciale la relazione tra salute orale e cancro, con consigli per la gestione della...


Dopo quattordici anni la Federazione degli Ordini europei torna a riunirsi a Roma. La presidenza, affidata a Massimo Ferrero


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Profilo ASO: una guida alle scadenze in vista del 21 aprile

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi