HOME - Conservativa
 
 
21 Dicembre 2015

In aumento il riscontro clinico di lesioni non cariose del terzo cervicale

di Anna Maria Melica


Negli ultimi anni sempre più spesso è possibile riscontrare la presenza di condizioni caratterizzate dalla perdita di sostanza dura del dente a livello del terzo cervicale.

Queste lesioni a forma di cuneo sono diventate anche più frequenti della patologia cariosa e hanno un'eziologia non ancora definitivamente chiarita.

Il terzo modulo del terzo corso FAD 2015 (Dental Cadmos 10/2015, autore Stefano Daniele dell'Università degli Studi di Milano, UOC Odontostomatologia II, Ospedale San Paolo), attraverso una disamina della letteratura internazionale, analizza le ipotesi più probabili coinvolte nella patogenesi di queste lesioni, denominate lesioni non cariose del terzo cervicale o NCCL (non carious cervical lesions), che all'osservazione clinica non presentano accumuli di placca e tartaro e sono prive di tessuto dentale rammollito, tipico invece dei processi cariosi (figg. 1-4).

Questa perdita di sostanza cervicale e la conseguente formazione di NCCL riconoscono quasi certamente un'eziologia multifattoriale.

Secondo gli attuali orientamenti la forza di applicazione dello spazzolino o l'azione abrasiva dei dentifrici non sono fattori primari nel loro sviluppo ma intervengono come co-fattori quando agiscono su smalto cervicale demineralizzato in seguito all'esposizione a un agente erosivo. L'erosione si manifesta per contatto delle superfici dentali con sostanze acide provenienti dalla dieta (agenti erosivi estrinseci) oppure in seguito al contatto con acidi presenti nel succo gastrico (agente erosivo intrinseco).

E' stato inoltre ipotizzato che quando si manifestano carichi occlusali eccessivi, per esempio in corso di para-funzioni masticatorie o in caso di malocclusione, si assiste a un'alternanza di forze di tensione e compressione a livello cervicale che esita in micro-fratture della struttura dentale. Questo può determinare lesioni riferibili a perdita di sostanza dura del dente denominate abfraction (AB).

Recentemente è stata avanzata una interessante teoria per spiegare la comparsa di NCCL in pazienti che si espongono ad agenti erosivi: la bio-corrosione

Questa teoria considera altri fattori patogenetici oltre l'agente erosivo in se stesso.

Mentre per lo smalto l'azione erosiva può determinare demineralizzazione e ablazione ove lo spessore è più sottile, la progressione della lesione nella dentina non sarebbe da ricondurre al solo contatto con l'agente acido intrinseco o esogeno, ma anche alla partecipazione di enzimi proteolitici prodotti dai microrganismi della placca organizzata in biofilm.

In sintesi si può parlare di stress-bio-corrosione denominazione che comprende i diversi fattori che possono determinare la formazione di NCCL, dal carico occlusale agli agenti acidi erosivi e agli enzimi proteolitici. Questo fenomeno riguarda anche il fatto che i carichi applicati al dente sono in grado di generare un effetto piezoelettrico a livello cervicale contribuendo a mandare in soluzione nella saliva ioni calcio e quindi a favorire la perdita di sostanza dura.

Per quanto concerne la pratica clinica un intervento si rende necessario per limitare la progressione della lesione o per la comparsa di fenomeni d'ipersensibilità dentinale o in seguito a richieste estetiche. Il trattamento delle NCCL in fase avanzata prevede un restauro conservativo che utilizzi procedure adesive ai tessuti duri del dente e resine composite.

A cura di: Anna Maria Melica, Coordintarice Scientifica Dental Cadmos


Sotto: Esempi clinici di perdita di sostanza dura del dente a livello del terzo cervicale con conseguente sviluppo di lesioni non cariose del terzo cervicale (NCCL)

Articoli correlati

Uno studio in vitro analizza diverse metodiche di sagomatura canalare mettendo a confronto quattro sistemi: Reciproc Blue, ProTaper Gold, ProTaper Next, Reciproc

di Arianna Bianchi


Immagine di repertorio

Lo studio in vitro indaga la forza di legame microtensile (μTBS) alla dentina nelle cavità di Classe I utilizzando diverse tecniche di stratificazione del materiale composito,...

di Lara Figini


Come riconoscere la presenza di diverse condizioni cliniche grazie all’attenta analisi della superficie dentale del paziente


Nella restaurativa diretta, prevalentemente per il trattamento del settore frontale, recentemente è stata introdotta una nuova metodica: La Injection Molding Technique, che...

di Dino Re


Immagine di repertorio

Tassi di successo e di sopravvivenza delle corone singole in metallo-ceramica a confronto con quelli dei restauri in resina composita applicati su denti devitalizzati con perni in...

di Lara Figini


Lo studio indaga gli effetti diretti e indiretti dei fattori socio-demografici, clinici, comportamentali e psico-sociali sullo sviluppo della paura del dentista dei soggetti in...

di Lara Figini


In uno studio, che verrà pubblicato sul Journal of Dentistry, gli autori hanno esaminato i tratti tipici della personalità dei dentisti e ne hanno discusso in modo critico la loro influenza...

di Lara Figini


Corsa per agevolare il più possibile la somministrazione delle dosi. Ci si potrà rivolgere anche dal dentista o in farmacia. In Baviera è già possibile 


Uno strumento nuovo per il settore dentale che consente di ricercare prodotti ed attrezzature e comparare i prezzi proposti dai vari siti di vendita online 


Il Consejo General de Dentistas spagnolo ha pubblicato il suo Rapporto tecnico demografico sui dentisti in Spagna nel 2021, in cui analizzava vari parametri come il rapporto...


Si definisce recessione gengivale lo spostamento apicale del margine gengivale rispetto alla giunzione smalto-cemento (CEJ), che porta all’esposizione della superficie...

di Lara Figini


In uno studio di coorte longitudinale, pubblicato sul Journal of Periodontology , gli autori hanno studiato la prevalenza delle lesioni cervicali non cariose e la loro...

di Lara Figini


Altri Articoli

Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


Immagine d'archivio

Dopo la sentenza del Tar era tornato il “concorsone”,  ma adesso i giudici del Consiglio di Stato hanno riabilitato il TolC test online. Cosa potrà cambiare?


Intervista con Karim Boussebaa, Executive Vice President and Managing Director, iTero Scanner and Services Business di Align Technology


La norma contenuta nel Decreto PNRR non convince il Sindacato Italiano Medici di Medicina Ambulatoriale e del Territorio (SIMMAT)


A poche settimane dalla scadenza per la re-iscrizione al Registro dei fabbricanti, una utile guida di ANTLO per capire e determinare la classe di rischio dei dispositivi fabbricati


Le tempistiche e le indicazioni per presentare domanda per essere iscritto nell’elenco presso i Tribunali. Ma chi è il CTU e quali le sue funzioni ed i suoi compiti?


Lo prevede il Decreto PNRR. L’assunzione sarà a discrezione delle Aziende e per fini didattici. Il contratto potrà essere prorogato fino alla acquisizione del titolo


8 relatori di fama internazionale, 8 moduli videoregistrati per un totale di 16 ore formative per valutare le varie scelte di come approcciare un caso mono e pluri-disciplinare in un corso unico di...


Sovente, direi sempre, le lotte sindacali contro le norme che impongono nuovi adempimenti si concentrano sulla burocrazia, sulle responsabilità, sull’opportunità, quasi mai sulle sanzioni. Forse...

di Norberto Maccagno


Sfogliando l’innovativo e importante strumento è possibile conoscere la gamma di prodotti offerta, ma anche approfondire gli aspetti clinici grazie alla presentazione di casi e...


Dall’evento SEPA le raccomandazioni sul ruolo di alcuni collutori nell'igiene orale, e nel trattamento della gengivite e nella prevenzione della parodontite


Cronaca     12 Aprile 2024

Abusivo scoperto a Ferrara

Finanza denuncia odontotecnico che curava pazienti in uno studio medico. Avviate le indagini per verificare gli eventuali reati fiscali


Rimborsi in arrivo, scadenze e altri avvisi personalizzati. L’Agenzia comunica con i cittadini anche sull’App IO


10 ore di aggiornato valido per l’assolvimento dell’obbligo annuale. Update circa la gestione delle attrezzature ed i macchinari presenti in uno studio odontoiatrico


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi