HOME - Conservativa
 
 
17 Aprile 2019

Cementi vetroionomerici Vs resine composite per restauri nelle lesioni cervicali. Quali durano di più?

di Simona Chirico


Le lesioni cervicali non cariose spesso dopo il restauro con resine composite vanno incontro a fallimento, a causa di: mancata preparazione della cavità, uso di adesivi semplificati (etch-and-rinse a due fasi e self-etch monofase) che non hanno il potenziale chimico per legare la dentina sclerotica ipermineralizzata, uno strato batterico aggiuntivo e calchi di minerali intratubulari che sono relativamente più resistenti agli acidi.

D’altra parte, la natura altamente mineralizzata della dentina sclerotica lo rende molto adatto per l’adesione con vetro-ionomeri (GIC) o vetro-ionomeri modificati con resina (RMGIC).

Pertanto, i cementi vetroionomerici (GIC) hanno una migliore prestazione rispetto alle resine composite (RC)?
Uno studio pubblicato sul Journal of Adhesive Dentistry nel 2018, ha cercato di rispondere a questa domanda confrontando i due materiali e valutando: la perdita di ritenzione, la tessitura della superficie del colore, l’adattamento marginale, lo scolorimento marginale e la carie secondaria.

Materiali e metodi
La ricerca bibliografica è stata eseguita utilizzando PubMed, Scopus, Web of Science, LILACS, BBO e Cochrane. Sono stati identificati un totale di 1530 articoli, ma solo 19 relazioni sono state selezionate per l’analisi.

Risultati
I risultati ottenuti confrontando questi due materiali sono stati valutati con un follow-up di 1, 2 e 3 anni. GIC ha mostrato una ritenzione più elevata in tutti i follow-up (da 1 a 3 anni, p <0,0001, a 5 anni, p <0,00001).

In tutti i follow-up non è stata riscontrata alcuna differenza per la perdita di colore, l'adattamento marginale e la carie secondaria (p >0,05). RC ha mostrato una corrispondenza cromatica migliore rispetto a GIC solo nel follow-up a 2 anni (p = 0,03).

Maggiore ruvidità è stata osservata in GIC in tutti i follow-up (a 1 anno p = 0,0003, a 3 anni p = 0,0004).

Conclusioni
La perdita di ritenzione di RMGIC/GIC era inferiore a quella di RC, ma una maggiore ruvidità è stata osservata nella RMGIC/GIC rispetto alla RC in tutti i follow-up degli studi clinici valutati.

Inoltre, la corrispondenza del colore era migliore con RC solo nel follow-up a 2 anni rispetto a GIC. Nonostante ciò, i risultati e le conclusioni devono essere presi con cautela, in quanto gli stessi autori hanno giudicato questi studi con alcuni bias e sollecitano alla necessità di eseguire ulteriori studi su campioni di dimensioni più elevate.

Per approfondire
Boing TF, de Geus JL, Wambier LM, Loguercio AD, Reis A, Gomes OMM. Are glass-ionomer cement restorations in cervical lesions more long-lasting than resin-based composite resins? A systematic review and meta-analysis. J Adhes Dent 2018;20(5):435-52.

Versione inglese disponibile su DENTISTRY33:

Articoli correlati

In uno studio in vitro, pubblicato sul Pediatric Dentistry Journal, gli autori hanno valutato l’effetto sulla superficie e sulle proprietà del cemento vetroionomerico convenzionale...


In uno studio, pubblicato su Dental Materials, gli autori hanno quantificato la perdita di sostanza minerale su campioni composti costituiti...

di Lara Figini


Le lesioni cervicali non cariose spesso dopo il restauro con resine composite vanno incontro a fallimento, a causa di: mancata preparazione della cavità, uso di adesivi...

di Simona Chirico


Obiettivi. Presentare una rassegna narrativa della letteratura riguardo all’impiego di un liner adesivo intermedio, tra tessuti duri della cavità preparata e ibridizzata dal sistema adesivo e il...


Si definisce recessione gengivale lo spostamento apicale del margine gengivale rispetto alla giunzione smalto-cemento (CEJ), che porta all’esposizione della superficie...

di Lara Figini


In uno studio di coorte longitudinale, pubblicato sul Journal of Periodontology , gli autori hanno studiato la prevalenza delle lesioni cervicali non cariose e la loro...

di Lara Figini


Uno studio dell’Università di Verona valuta l’utilizzo di questo approccio non invasivo che sembra dare risultati performanti

di Arianna Bianchi


L’uso della zirconia come materiale per i restauri di indiretti totali è aumentato negli ultimi anni grazie ad alcune delle sue proprietà come la resistenza chimica,...

di Allegra Comba


L’uso di blocchetti di resina composita CAD/CAM rappresenta oggi una valida alternativa a quelli in ceramica in restaurativa e protesi. Infatti, come è possibile vedere in...

di Simona Chirico


Lo studio valuta l'influenza dell'umidità della dentina sul comportamento clinico di un adesivo universale nei restauri in composito di denti posteriori dopo 36 mesi di...

di Lara Figini


Altri Articoli

La guida degli esperti sulla connessione tra salute orale e salute neurologica: ecco perché lavarsi i denti è un’abitudine essenziale


Corsi per ortodonzia estetica e tecniche chirurgiche avanzate, ma anche per la gestione aziendale, il marketing digitale e l’intelligenza artificiale applicata all’odontoiatria


Restituito il sorriso a 800 ragazzi attraverso 6000 prestazioni. Nove gli ospiti che hanno potuto frequentare la scuola di odontotecnica 


L’Ordine dei dentisti spagnoli indica alcuni semplici consigli che potrebbero essere utile trasferire ai pazienti prima delle vacanze estive


Presto in commercio il primo spray nasale di adrenalina in caso di shock anafilattico potenzialmente mortale nei soggetti allergici gravi


Prof.ssa Ottolenghi: una opportunità ed una sfida con l’obiettivo di consentire a tutti gli Atenei di arrivare alla scadenza del 2027/28 con lo stesso passo 


L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
 
 
 
 
chiudi