HOME - Cronaca
 
 
18 Febbraio 2016

Giornata di formazione sulla prevenzione del tumore del cavo orale. Sabato a Catania grazie a Cenacolo ed ANDI


Sabato 20 febbraio p.v. a Catania, si svolgerà una giornata di formazione organizzata da Cenacolo e ANDI Nazionale dedicata alle patologie del cavo orale e in particolare al carcinoma del cavo orale.

I carcinomi orali rappresentano circa il 3-5 % di tutti i tumori maligni, con un tasso di mortalità, a cinque anni dalla diagnosi, del 56% circa. Il dato si innalza se la diagnosi viene fatta tardivamente quando la neoplasia è già in fase avanzata, migliora notevolmente se il tumore viene intercettato in una fase iniziale.

Inoltre, il trattamento chirurgico della neoplasia diagnosticata tardivamente comporta interventi demolitivi e terapie invasive, che segnano e compromettono inevitabilmente la qualità della vita del paziente. In Italia l'incidenza media è di 8,44 nuovi casi l'anno ogni 100.000 individui maschi e di 2,22 tra le donne, percentuali che purtroppo sono in aumento. Appare quindi fondamentale intercettare il tumore e fare diagnosi in fase iniziale.

La giornata, accreditata per medici, odontoiatri e igienisti dentali, vedrà una parte dedicata all'aggiornamento e all'approfondimento anche in tema di nuove strumentazioni diagnostiche e una parte nella quale, Cenacolo e ANDI, con il contributo del dott. G. E. Mancini, presidente della Fondazione ANDI Onlus, alla presenza del presidente nazionale CAO, dott. Giuseppe Renzo, faranno il punto sui progetti in essere e lanceranno le sfide per il prossimo futuro.

Le Fondazione ANDI e CAO, infatti, in questi anni hanno profuso impegno e risorse per mettere in campo progetti di sensibilizzazione e prevenzione, incontrando i cittadini, creando una rete di odontoiatri volontari tutti disponibili ad effettuare visite gratuite nell'ambito della prevenzione delle patologie del cavo orale.

"Questa iniziativa -dichiara il presidente COI-AIOG Maria Grazia Cannarozzo (nella foto) ed il presidente ANDI Gianfranco Prada- rientra nel progetto, più a-pio, per l'educazione alla salute orale, che è la vera mission della professione odontoiatrica. Tutti gli odontoiatri, operano concretamente, e in maniera del tutto volontaria, per una vera cultura dell'educazione alla salute orale, sensibilizzando il paziente a scelte attive e consapevoli e a comportamenti corretti. Innumerevoli sono i progetti messi in campo in passato, e tanti quelli in cantiere, nei nostri studi, negli incontri, seminari, congressi, talvolta aperti anche alla partecipazione del pubblico, formando e informando, praticando una vera cultura della prevenzione. Prevenzione, perché salute orale e malattie sistemiche sono spesso strettamente correlate. Educhiamo all' importanza di corretti stili di vita, a comportamenti alimentari adeguati, un azione di counselling sicuramente poco commerciale, ma efficace ai fini della costruzione di una alleanza terapeutica con il nostro paziente per un suo stato di benessere, oggi, come domani.

Necessario quindi che il team che ci affianca sia competente ed esperto, una sessione della giornata che si svolgerà in parallelo, sarà dedicata alle assistenti in collaborazione con le associazioni rappresentative del settore".

A cura di: Ufficio Stampa COI-AIOG

Articoli correlati

Ghirlanda: “Siamo convinti che il Governo ed il Ministro saprà ben agire per il bene del Paese. Dentisti parte attiva del sistema paese per rappresentare le necessità del settore”


In uno studio, pubblicato sul Journal of Oral Rehabilitation gli autori hanno studiato gli effetti curativi immediati della fisioterapia in pazienti con mialgia muscolare masticatoria. Sono stati...

di Lara Figini


Una guida di ANDI sugli adempimenti che i datori di lavoro dovranno effettuare al momento dell’assunzione e la regolamentazione nel contratto di lavoro


L’Associazione annuncia interlocuzione con FI per accesso a cure odontoiatriche e riforme per impedire scandali finanziari “dell’odontoiatria commerciale” e rivedere la...


AIO ed ANDI sintetizzano le regole in vigore dopo la formalizzazione delle nuove indicazioni ministeriali per prevenire i contagi da Covid nello studio odontoiatrico


Altri Articoli

Uno studio inglese indaga sulle priorità dei pazienti in tema di otturazione, il prof. Gagliani trae alcune interessanti considerazioni sul ruolo del dentista 

di Massimo Gagliani


La settimana appena conclusa ci ricorda quale sarà il tema che ci accompagnerà nei prossimi anni, quello della necessità o meno di regolamentare l’utilizzo delle tecnologie in ambito...

di Norberto Maccagno


Novità normative in tema di autorizzazioni sanitarie, tra cui la piena legittimazione delle Società tra Professionisti (StP) e ulteriori semplificazioni burocratiche


Ne ha parlato AIOP in una tavola rotonda durante il 41° Congresso Internazionale facendo anche il punto sui progetti AIOP Young e AIOP Educational


L’obiettivo aprire un tavolo di confronto con i cittadini su odontoiatria pubblica, odontoiatria sociale e tutela della salute 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione implantologia a distanza attraverso il paziente virtuale

 
 
 
 
chiudi