HOME - Cronaca
 
 
24 Febbraio 2016

Successo a Catania della giornata formativa sul carcinoma del cavo orale COI-AIOG - ANDI.  A maggio partirà una campagna di sensibilizzazione


Oltre duecentocinquanta persone hanno partecipato sabato scorso alla giornata di formazione organizzata da Cenacolo e ANDI Nazionale nell'ambito dell'Expo Odonto Sud, la prima edizione di una manifestazione fieristica nel Meridione, dedicato al mondo dell'odontoiatria.

Il focus aperto dalla presidente nazionale del Cenacolo odontostomatologico Italiano Maria Grazia Cannarozzo e dal presidente Nazionale Andi Gianfranco Prada, è stato dedicato alle patologie del cavo orale e in particolare al carcinoma del cavo orale. All'iniziativa errano presenti anche Giuseppe Renzo, presidente Nazionale CAO, Mauro Rocchetti, vicepresidente nazionale Andi Giovanni Evangelista Mancini, presidente della Fondazione ANDI onlus.

"Sono particolarmente contenta della partecipazione dei colleghi, medici odontoiatri e assistenti, superiore alle nostre aspettative - ha esordito la presidente Cenacolo -Giornate come queste sono fondamentali perché la patologia è ancora in crescita e a prognosi altamente infausta, ed è necessario quindi creare ampie sinergie per diffondere al massimo il messaggio di prevenzione".

"Il successo di questa iniziativa è dovuto al fatto che le nostre associazioni, che da tempo si occupano di prevenzione - ha dichiarato il presidente Andi - vogliono incrementare insieme l'impegno, a campagne e iniziative comuni che possano coinvolgere tutta la popolazione".

E da Catania è partito l'annuncio della campagna di sensibilizzazione che si svolgerà a Roma, in piazza Vittorio, il prossimo 21 maggio e che vedrà insieme, appunto, le rappresentanze di CAO con Sipmo Andi e Cenacolo, con l'appoggio di Enpam, per una iniziativa volontaristica, strutturata e organizzata, mirata a prevenire ed intercettare le gravi patologie del cavo orale a tutela della salute pubblica. "La giornata di sensibilizzazione è il primo risultato concreto della neonata unità operativa e di intenti - hanno sottolineato Andi e Cenacolo -La professione odontoiatrica è questa".

"Un'iniziativa brillantissima dal punto di vista organizzativo ma, soprattutto, ottima dal punto di vista della giusta attenzione dedicata alla patologia- ha commentato il presidente CAO Renzo - il fatto che le organizzazioni, dall'istituzione ordinistica alle associazioni tutte, si siano poste il problema di creare una forza comune da mettere in campo è un dato che oggi va sottolineato perché mancava e adesso c'è".

La giornata accreditata per medici, odontoiatri e igienisti dentali, è stata dedicata anche all'aggiornamento e all'approfondimento anche in tema di nuove strumentazioni diagnostiche.

Tra i relatori, il professore Ernesto Rapisarda, presidente del corso di laurea in Odontoiatria e protesi dentaria dell'Università degli Studi di Catania, la professoressa Giuseppina Campisi, referente Sicilia SIPMO ( Società Italiana Patologia e Medicina Orale), i dottori Federica Demarosi, presidente Cenacolo Milanese, Massimo Ippolito, e Maria Gaggiani, intervenuta quest'ultima alla sessione dedicata agli assistenti, assieme a Rossella Abbondanza e Annamaria Girardi, presidente AIASO.

"Questa iniziativa - hanno aggiunto i presidenti Cannarozzo e Prada - rientra nel progetto, più ampio, per l'educazione alla salute orale, che è la vera mission della professione odontoiatrica. Tutti gli odontoiatri, operano concretamente, e in maniera del tutto volontaria, per una vera cultura dell'educazione alla salute orale, sensibilizzando il paziente a scelte attive e consapevoli e a comportamenti corretti".

A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

Caso clinico di riabilitazione implantoprotesica del dott. Maurizio Colombo di un paziente con elemento 12 compromesso


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Basta una semplice firma per destinare il 5 per mille della Dichiarazione dei Redditi al COI e per aiutare così i volontari dell’Organizzazione a realizzare progetti per la...


Per odontoiatri ed igienisti dentali che vogliono imparare a trattare i bisogni di salute orale anche dei pazienti fragili. Tra i docenti Richard Watt 


I batteri – grazie a diversi meccanismi come gli adattamenti mutazionali, le alterazioni dell’espressione genica e l’elevata capacità di acquisire materiale genetico –...


Altri Articoli

Una gestione digitale della cartella clinica permettere di avere in qualsiasi momento una visione completa della storia medica e anche amministrativa di un paziente


Due le sessioni, una ad aprile ed una a luglio, poi entro fine luglio la possibilità di candidarsi indicando il migliore punteggio ottenuto tra le due prove. Ai primi di settembre la graduatoria


Eccessivo carico burocratico, necessità di maggiore autonomia e indipendenza, sono le prime tre priorità inerenti alla professione secondo i risultati di un sondaggio condotto dall’OMCeO di...


Iandolo: “il responsabile è sempre l’odontoiatria”. Ai presidenti provinciali CAO l’invito a vigilare e richiamare gli iscritti sul rispetto della deontologia e delle norme su pubblicità e...


Da Curasept i 5 consigli che odontoiatri ed igienisti dentali possono dare ai loro pazienti per mantenere una buona igiene orale quando si è fuori da casa


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione implantologia a distanza attraverso il paziente virtuale

 
 
 
 
chiudi