HOME - Cronaca
 
 
18 Dicembre 2017

Odontoiatria Conservativa Estetica. Fino al 15 gennaio è possibile iscriversi al Master di II livello dell'Università di Bologna


L'Università di Bologna presenta la nuova edizione del Master di II livello in Odontoiatria Conservativa Estetica. Il master propone un percorso formativo biennale, didattico e clinico, su tutti gli aspetti riguardanti la moderna odontoiatria conservativa e restaurativa, con particolare attenzione all'attuale stato dell'arte in tema di adesione smalto-dentinale, nuove tecnologie digitali e materiali. La formazione prevede lezioni teoriche riguardanti la conservativa diretta e indiretta, insieme ad una parte pratica su paziente, che sarà svolta presso il Reparto di Odontoiatria Conservativa dell'Università di Bologna.

"Il Master -spiega il direttore del Master prof. Lorenzo Breschi (nella foto)- si propone di formare odontoiatri professionisti nella riabilitazione conservativa/restaurativa estetica dei casi complessi grazie alla definizione di protocolli terapeutici validati dalla letteratura scientifica più recente e finalizzati alla cura e alla prevenzione della patologia cariosa e delle usure dentali. Mediante una disamina approfondita dei rapporti tra Odontoiatria Conservativa, Endodonzia, Parodontologia e Protesi, l'odontoiatra acquisirà gli strumenti utili per gestire restauri estetici diretti e indiretti, oltre alle metodologie della ricerca di base e clinica per l'analisi critica della letteratura scientifica".

Le attività didattiche del Master si svolgeranno per quattro giornate al mese (dal lunedì al giovedì) teorico/pratiche per un totale di 20 giornate su 5 settimane all'anno, presso la Clinica Odontoiatrica dell'Università di Bologna (Via S. Vitale 59, Bologna) e saranno sostenute dal Prof. Lorenzo Breschi insieme a numerosi esperti del settore di fama internazionale (Mario Alessio Allegri, Riccardo Becciani, Milena Cadenaro, Vincenzo Castellano, Vittorio Checchi, Federico Ferraris, Sandro Marcoli, Annalisa Mazzoni, Adamo Monari, Massimo Nuvina, Gaetano Paolone, Nikolaos Perakis, Sandro Pradella, Giovanni Sammarco, Pietro Sibilla e Marco Veneziani).

Gli iscritti al Master di II livello avranno inoltre la possibilità di frequentare ed eseguire casi clinici presso il Reparto di Odontoiatria Conservativa dell'Università di Bologna o presso i propri studi professionali seguiti a distanza dai docenti del Master. I casi verranno poi discussi durante le varie Master Week.

Il corso è riservato ai candidati che siano in possesso, al momento dell'immatricolazione, dei seguenti titoli e requisiti di accesso: Laurea in Medicina e chirurgia o Laurea in Odontoiatria e protesi dentaria.

Sono, inoltre, richieste: l'iscrizione all'albo italiano Medici e Odontoiatri e una buona conoscenza della lingua inglese.
L'ammissione al Master è condizionata a giudizio positivo formulato a seguito di colloquio motivazionale, analisi dei titoli e prova di lingua inglese.

A questo link il bando.



Articoli correlati

Grazie alla tecnologia, ai nuovi materiali e alla ricerca – anche italiana – l’odontoiatria conservativa e restaurativa permette oggi di preservare il dente e raggiungere risultati...

di Carla De Meo


Altri Articoli

“L’estro” italico di trovare il sistema di interpretare a proprio favore le norme è oramai una caratteristica distintiva. E non sempre (quasi mai all’estero), questo...

di Norberto Maccagno


ANDI punta a convincere i giovani all’aggregazione e mette in campo un servizio di consulenza e sostegno per il passaggio generazionale


Da sinistra, Carlo Ghirlanda Presidente ANDI, On. Marcello Gemmato, Raffaele Iandolo Presidente CAO

Il Sottosegretario alla Salute visita l’Expodental Meeting: conferma il sostegno al settore e promuove l’aggregazione dei professionisti per garantire un modello...


Otto Climan porterà l’ecosistema di IDI Evolution all’interno dei suoi video, per spiegare come l’evoluzione tecnologica sia la strada per il progresso dell’odontoiatria...


Iandolo: il passaggio generazionale non si garantisce con l’aumento del numero di studenti ma favorendo aggregazione e l’accesso alle cure


Gianni Storni CEO Rhein83 presenta le novità portate in Expodental legate al prodotto di punta dell’azienda: l’Equator.


Focus sui principi cardine per il mantenimento del microbioma e per meglio comprendere come questo possa impattare sullo stato di salute prevenendo e/o...


Il dolore dentale si verifica solitamente a causa dell'infiammazione della polpa. Ciò è generalmente causato da batteri provenienti da denti cariati o da otturazioni dentali...


Cronaca     15 Maggio 2024

EDRA in Expodental Meeting

Incontri con gli Autori, con le redazioni e firma copie. Venite a trovarci allo stand EDRA per scoprire tutte le novità e darci indicazioni e suggerimenti


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution si parla di contenzioso in odontoiatria e di odontologia forense. Protagonista di questa puntata, il dott. Marco Scarpelli ...


 La riabilitazione protesica non solo dal punto di vista puramente clinico/tecnico ma del paziente, è questo il filo conduttore delle relazioni al Congresso SIPRO. Ne abbiamo parlato con il...


Dalla valutazione preliminare del paziente alle lezioni di igiene e mantenimento della terapia fino al supporto per alleviare la paura del dentista


In programma a Rimini dal 16 al 18 maggio, la più importante manifestazione italiana del dentale e l’edizione del 2024 si annuncia con una crescita a doppia cifra. Ricordatevi...


I consigli su come rapportarsi al meglio ma anche quali accorgimenti devono essere presi durante la cura e per accoglierlo in studio. Ne parliamo con Mauro Dori


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi