HOME - Cronaca
 
 
21 Febbraio 2019

Successo del Congresso SIDOC sulla ''bioestetica'' odontoiatrica


Nelle giornate di venerdì 15 e sabato 16 febbraio 2019 a Roma ha avuto luogo il 23° Congresso Nazionale della Società Italiana di Odontoiatria Conservatrice che ha visto la partecipazione di numerosi professionisti in campo odontoiatrico. 

L’apertura dei lavori ha avuto inizio già nella giornata di giovedì con i corsi precongressuali tenuti dal presidente SIDOC, prof. Vincenzo Campanella, e dal dott. Francesco Rossani Noth.  

Il Congresso è stato inaugurato venerdì mattina con il discorso del presidente, che ha presentato il programma scientifico dell’evento sottolineando il leitmotiv del congresso, ovvero l’unione tra l’odontoiatria estetica e biologica grazie alla collaborazione tra varie discipline odontoiatriche e tra le società che le rappresentano. A tal proposito è stato coniato un Hashtag #bioaesthetistry, l’unione tra “biologia”, “estetica” ed “odontoiatria”. 

La cerimonia inaugurale ha visto la partecipazione della dott.ssa Marcella Marletta (Direttore generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico del Ministero Della Salute), del prof. Orazio Schillaci (Preside della facoltà di Medicina dell’Università di Roma Tor Vergata), del dott. Raffaele Iandolo (Presidente CAO Nazionale), del dott. Carlo Ghirlanda (Presidente Nazionale dell’ANDI), il dott. Gaetano Memeo (Segretario Nazionale AIO).

Gli illustri ospiti hanno portato il saluto delle istituzioni rappresentate, sottolineando come eventi importanti come questo costituiscono l’occasione per riunire tutte le componenti dell’odontoiatria nazionale e danno ai numerosi giovani presenti un’opportunità di aggiornamento ad altissimo livello. 

Nella sessione mattutina Giorgio Tessore Lorenzo Vanini hanno tenuto relazioni su materiali compositi e ceramiche sottili. Nel pomeriggio si è svolta una seduta dedicata ai problemi dei traumi come inquadramento diagnostico e soluzioni terapeutiche. E’ stata organizzata dalle più importanti società scientifiche del settore (SIOI, SITD, e SIMEO) che hanno messo in campo i loro migliori esperti con relazioni molto apprezzate dal numeroso pubblico presente. 

Il Congresso ha visto la partecipazione di oltre 400 iscritti che hanno riempito la sala nei tre giorni di congresso che si è concluso il sabato con l’intervento di due illustri professionisti dell’odontoiatria quali Riccardo Becciani ed Ignazio Loi.  


A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

Camillo D'Arcangelo

Il Responsabile Scientifico, Camillo D’Arcangelo, dà appuntamento a tutti per il 17 e 18 giugno con la venticinquesima edizione del Congresso Nazionale della Società Italiana...

di Lorena Origo


cronaca     05 Marzo 2020

XXIV Congresso Nazionale SIDOC

Svoltosi a Roma, nonostante il periodo, ha confermato l’ato valore scientifico dle programma e sancito il passaggio di consegne alla presidenza SIDOC


Il 16° Congresso Nazionale Sidoc / 4° Roma Winter Meeting, previsto come ogni anno nel mese di Febbraio e rinviato per le avverse condizioni meteo, vedrà il suo svolgimento dal 31 Maggio al...


L’odontoiatria sta cambiando perché cambiano le esigenze dei pazienti, non solo in tema di salute orale ma principalmente di erogazione delle prestazioni. Pazienti sempre più esigenti e attenti...


Controllate 793 strutture, 110 quelle irregolari. Sequestrato anche uno studio odontoiatrico e denunciati titolare ed collaboratore. Questi gli interventi che il laureato in odontoiatria può...


Altri Articoli

Un dovere etico e morale per un SSN che si rispetti, dice il prof. Gagliani ammettendo che, però, oggi molto è basato sul volontariato e questo non è un bene, per i pazienti


Tra le novità il corso in lingua inglese a la Sapienza. Il numero di posti è però provvisorio in attesa delle decisioni della Stato e Regioni. Ecco i posti assegnati ai singoli atenei sede di...


Sono 77 i posti in più assegnati per il prossimo anno accademico. Ecco la distribuzione ateneo per ateneo. Riattivato il corso a Bari e Bolzano


Nuove prestazioni per la sanità integrativa di 85mila professionisti italiani. Per ANDI grazie a questo accordo si apre una nuova epoca nella sanità integrativa


A luglio dovrebbe arrivare in busta paga per i dipendenti e pensionati. Per gli autonomi se ne parlerà (forse) ad ottobre, ancora da emanare il decreto con le modalità operative


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Ricostruzione estetica con faccette: un caso risolto con tecniche digitali senza dimenticare l’analogico

 
 
 
 
chiudi