HOME - Cronaca
 
 
03 Aprile 2019

Chiusure centri IdeaSorriso, il referente a Striscia: è una scelta imprenditoriale. Per le cure errate ricorda che i responsabili sono i dentisti

Nor. Mac.

Striscia la Notizia torna sulla vicenda IdeaSorriso ed i problemi nati dalla chiusura di alcuni centri che hanno lasciato senza cure pazienti che avevano attivato finanziamenti o dato acconti. 

L’inviata Chiara Squaglia riesce ad intercettare un referente di IdeaSorriso, Manuel Mingardi, che motiva la chiusura di alcuni dei loro Centri a scelte imprenditoriali dovute a “problematiche di gestione” che hanno portato la proprietà a decidere di limitare “il raggio di azione riducendo il numero delle sedi che avevamo”. Mingardi che assicura a Striscia che “non siamo scappati” e sugli eventuali problemi clinici che alcuni pazienti lamentano, ricorda che gli stessi hanno la possibilità di rivalersi anche sul professionista che “ha una responsabilità solidale nei confronti del paziente”.

Mingardi che, incalzato dall’inviata, sostiene che ci sono stati “dei pazienti seguiti da dei professionisti che, forse, avrebbero dovuto svolgere il proprio lavoro con più dedizione”. 

A raccontare all’inviata, “il modus operandi” delle cliniche IdeaSorriso è stato il dott. Matteo Meneghello, ex collaboratore, odontoiatria laureato all’estero nel 2017 (secondo la banca dati FNOMCeO) che ha evidenziato le difficoltà di lavorare in quelle strutture, ricordato i ritardi nei pagamenti dei collaboratori e dei fornitori, ma anche della “frenesia di consegnare i lavori” perchè “ovviamente loro incassano di più”, ma anche voi dentisti fa eco l’inviata di Striscia.  

Portano la loro testimonianza anche tre pazienti con problemi clinici e due dipendenti che da tempo non ricevono lo stipendio, una di loro dice di essere stata costretta a svolgere ogni tipo di mansione, anche “fare le panoramiche”. Sui pagamenti il referente di IdeaSorriso rassicura che “ognuno riceverà quanto spetta”. 

A questo link il servizio completo andato in onda nella puntata del 2 aprile 2019  

Articoli correlati

Secondo Codacons alcuni dei pazienti che hanno sospeso i pagamenti delle rate dei finanziamenti ora sarebbero segnalati come “cattivi pagatori” 


Denunciato il presidente CAO di La Spezia, per il PM ed il GIP non c’è reato. Confermata la legittimità dell’azione di verifica da parte dell’Ordine


Cohen: la nostra è un’azienda assolutamente solida e in salute, non esiste un rischio Dentix. La soluzione non sono le StP ma rendere più trasparenti i bilanci delle strutture odontoiatriche


Le criticità sul capitale in odontoiatria e i consigli per i pazienti che vogliono ottenere la sospensione dei finanziamenti attivati tra i temi toccati. A Catanzaro progetto pilota di informazione...


Lo ha stabilito il Tribunale di Milano. Per i pazienti lasciati con le cure a metà la situazione si complica ancora. Le indicazioni di Federconsumatori


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi