HOME - Cronaca
 
 
17 Ottobre 2019

All’Università di Milano il premio Marshall Postdoctoral Award dell’ADM

Il premio al dott. Andrei Ionescu per una ricerca sulla Proprietà antimicrobiche della resina PMMA contenente grafene

di Simona Chirico


Da sinistra: Bill Marshall, Sally Marshall, Andrei Ionescu, Jeff StansburryDa sinistra: Bill Marshall, Sally Marshall, Andrei Ionescu, Jeff Stansburry

Istituito dall’Academy of Dental Materials (ADM) come riconoscimento dell'eccellenza nella ricerca sui biomateriali dentali, lo scopo del Marshall Postdoctoral Award è quello di incoraggiare e riconoscere le ricerche innovative svolte dai professionisti nella fase di post-dottorato. Questo premio è stato creato dall’ADM in onore di Grayson e Sally Marshall, che si sono distinti in ruoli di tutoraggio e hanno dato grandi contributi all'ADM durante la loro carriera. Entrambi sono stati membri dell'ADM dal 1983 e sono attualmente membri dell'Emeritus.  

Quest'anno, il premio è stato conferito al dott. Andrei C. Ionescu, dell’Università degli Studi di Milano, durante l’annuale Congresso dell’ADM per la ricerca dal titolo: "Proprietà antimicrobiche della resina PMMA contenente grafene". Autori: AC Ionescu, S. Sauro, PM Pires, A. Lòpez-Castellano , AM Alambiaga-Caravaca, E. Brambilla. (Antimicrobial properties of PMMA resin containing graphene. Authors: AC Ionescu, S. Sauro, PM Pires, A. Lòpez-Castellano , AM Alambiaga-Caravaca, E. Brambilla)". 

Qui di seguito l’abstract del lavoro:  


Scopo / obiettivo 

L'odontoiatria protesica moderna si concentra sempre più sulle procedure digitali, comprese le tecnologie CAD/CAM. In questo contesto, il PMMA viene ampiamente utilizzato come materiale per dispositivi protesici. La carie secondaria è ancora il motivo principale del fallimento dei restauri a base di resina dentale. Pertanto, un'attività antimicrobica espressa da questi materiali è considerata benefica per la loro longevità. Questo studio mirava a testare il comportamento fisico, chimico e microbiologico di una resina PMMA per applicazioni CAD / CAM contenenti grafene. 


Materiali e metodi 

I campioni (n = 48) sono stati ottenuti da dischi PMMA contenenti <50 ppm di grafene e da dischi PMMA convenzionali per applicazioni CAD/CAM. I campioni sono stati rifiniti con carta abrasiva fino a 4000 grana e una metà è stata immersa in etanolo assoluto per 24 ore. Questo protocollo è stato introdotto per valutare il comportamento microbiologico dei campioni testati dopo l'ammorbidimento della superficie, accelerando così l'invecchiamento delle superfici delle resine da restauro. Le caratteristiche del materiale sono state valutate in termini di rugosità superficiale, microdurezza, resistenza alla trazione, solubilità e assorbimento d'acqua. L'eluizione del metilmetacrilato dopo il trattamento del campione è stata determinata mediante HPLC.  

Dopo 24 ore di pre-incubazione con saliva umana sterile, il comportamento microbiologico dei materiali è stato valutato utilizzando due modelli: Streptococcus mutans formazione di biofilm in un bioreattore a flusso continuo che simula le forze di taglio (30 ml / h) per 24 ore e basato su microcosmo orale artificiale su inoculo a placca mista sviluppato utilizzando la stessa impostazione per 24 ore. La biomassa vitale che aderisce alle superfici dei campioni è stata misurata utilizzando un test a base di colorante tetrazolio.

L'analisi statistica includeva la verifica della normalità della distribuzione e dell'omoscedasticità, quindi ANOVA a più vie e il test t di Student (α = .05). 


Risultati

Il protocollo di finitura non ha prodotto differenze significative nella rugosità superficiale tra i materiali testati. Il trattamento con etanolo ha ridotto significativamente la microdurezza superficiale in entrambi i materiali, ma in misura minore sul PMMA contenente grafene. Nessuna differenza nella resistenza alla trazione finale è stata trovata tra i materiali. Il PMMA contenente grafene ha mostrato un assorbimento e una solubilità dell'acqua significativamente inferiori rispetto al PMMA convenzionale. Dopo il trattamento con etanolo, è stata identificata una quantità significativamente più bassa di leachat per il PMMA contenente grafene. L'aggiunta di grafene ha ridotto significativamente la formazione di biofilm rispetto al controllo in entrambi i modelli microbiologici.  

È interessante notare che il trattamento dei campioni ha prodotto l'opposto (modello S. mutans) o nessun effetto (microcosmo orale artificiale) sulla formazione di biofilm. 


Conclusioni

Il PMMA con aggiunta di grafene è un materiale promettente dal punto di vista sia meccanico che microbiologico. Il trattamento con etanolo ha influenzato le caratteristiche superficiali dei materiali, lasciando sul PMMA con aggiunta di grafene una superficie più incline alla colonizzazione batterica. 

Articoli correlati

Durante la permanenza il team ha vissuto a stretto contatto con la popolazione locale, adattandosi alle loro abitudini alimentari basate principalmente sul riso e visitando tra...


Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani e responsabile terza età della Lega, è agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa, associazione a delinquere e riciclaggio


D’ora in poi l’appuntamento si terrà con cadenza annuale. Offrirà ai soci l’opportunità di un confronto senza i vincoli inevitabilmente posti dalle manifestazioni...


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Altri Articoli

Durante la permanenza il team ha vissuto a stretto contatto con la popolazione locale, adattandosi alle loro abitudini alimentari basate principalmente sul riso e visitando tra...


Una ricerca di Philips Sonicare, in collaborazione con la dott.ssa Angelica Cesena, svela l’impatto dell’igiene orale su estetica e benessere. Sotto la lente d’ingrandimento...


Anche per odontoiatria ai 27 stati membri della Comunità è stato chiesto di adeguare, entro il 2026, i requisiti minimi di formazione alle nuove competenze. Le riflessioni di AIO


La pubblicità deve essere chiaramente riferita alla struttura che ha l’autorizzazione sanitaria e non al marchio. La Commissione conferma la sospensione per il Direttore...


I dati diffusi dal MEF (2022, dichiarazione 2023) indicano una crescita delle partite Iva soggette ad ISA mentre il fatturato è stabile


Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani e responsabile terza età della Lega, è agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa, associazione a delinquere e riciclaggio


D’ora in poi l’appuntamento si terrà con cadenza annuale. Offrirà ai soci l’opportunità di un confronto senza i vincoli inevitabilmente posti dalle manifestazioni...


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


Un evento per celebrare i 20 anni di attività, ripercorrere quanto fatto e guardare ai progetti futuri


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi