HOME - Cronaca
 
 
30 Marzo 2006

Assistenti di studio e sindacato

di G.C. Leghissa


Sul numero di novembre 2005 di Prevenzione & assistenza dentale è stato pubblicato un editoriale del Presidente dell’AIASO (Associazione Italiana Assistenti di Studio Odontoiatrico, ndr), Annamaria Girardi, che è indicativo della situazione della categoria. La signora Girardi (che io stimo moltissimo, come è giusto stimare tutti coloro che invece di starsene a casa in pantofole fanno sacrifici e si impegnano per migliorare il mondo) fa alcune affermazioni rivelatrici:
1) “… l’AIASO, ente privo di finalità lucrative e apolitico…”. Come fa un’associazione che si occupa dei diritti e dei doveri di una categoria professionale a essere apolitica? Lavorare per raggiungere regole, norme, quadri professionali, cioè situazioni pubbliche che sul pubblico intervengono, non è fare politica? Perché si ha paura della politica? Perché è sporca? Così come il danaro? Smettiamola con le facezie a assumiamoci con dignità e coraggio il ruolo che spetta a chiunque si occupi, in qualunque modo, della cosa pubblica: facciamo politica.
2) “… per quale motivo le associazioni che rappresentano gli assistenti non vengono quasi mai coinvolte… in occasione dei più importanti dibattiti ufficiali?”. Non sarà perché non hanno peso, visto che il numero di assistenti iscritti alle associazioni è quasi insignificante? Ma soprattutto: non sarà che le proposte delle associazioni sul piano sindacale sono praticamente inesistenti? Fate sforzi importanti e lodevoli per dare aggiornamenti culturali, ma a quale scopo? A cosa serve insegnare tutto sulla sterilità se poi nello studio non ci sono le autoclavi o non vengono fatti i controlli biologici? Se l’assistente che si cambia i guanti quando tocca il telefono viene guardata male? Se il tempo per il riordino e la decontaminazione è così compresso che è impossibile realizzarli compiutamente? Allora il vero problema è: cosa ci sta a fare un’associazione sindacale che non fa battaglie sindacali?
3) "… perché si pretende di voler dirigere, sempre dall’alto, le ‘crociate’ che gli assistenti vogliono intraprendere da soli, al fine di vedersi riconosciuti professionalità e diritti?”. Forse perché, in realtà, le crociate non le fa nessuno. Provate a organizzare una mobilitazione nazionale degli assistenti davanti al Parlamento per consegnare la richiesta di una legge sulla figura professionale e vedrete che… nessuno vorrà venire a dirigere dall’alto, anzi, vedrete che i dentisti ben si guarderanno dal partecipare. Ma la verità vera, amara, dura da digerire è che anche gli assistenti si guarderebbero bene dal partecipare, perché il senso di categoria, l’orgoglio professionale, la solidarietà di lavoratori sono bassi e flebili.
Sono pessimista? Lo spero. E se sono pessimista vuol dire che la realtà sarà migliore di quanto temo e che presto vedremo nascere serie iniziative sindacali da parte delle associazioni degli assistenti, vedremo la ricerca di unità delle associazioni, vedremo…

Italian Dental Economist 2006; 2

Articoli correlati

La fotografia ha assunto negli anni un ruolo talmente importante da risultare essenziale nella pratica clinica, sino a potersi definire a pieno titolo come una vera e propria...


Una ricerca USA ha analizzato i contenuti formativo presenti nei video postati sulla piattaforma social valutando quanto questi sono stati graditi dagli utenti

di Davis Cussotto


Standard dettati dal General Dental Council per la comunicazione dello studio odontoiatrico tramite social e web

di Lorena Origo


Ne abbiamo parlato con il prof. Antonio Pelliccia. “Si deve cominciare con il saper creare una relazione con i propri pazienti prima di pensare ai vari strumenti per farsi conoscere ed alla...


Le proposte di raccomandazioni del Gruppo di Lavoro ICT della FNOMCeO: no alle fake news e cautela nelle “amicizie” con pazienti


L’88% dei dentisti USA riceve recensioni online. Questi i 5 suggerimenti dall’American Dental Association (ADA) su come gestirle, soprattutto quelle negative

di Davis Cussotto


L'opportunità di acquisire competenze strategiche e pratiche per migliorare le proprie attività e attrarre più pazienti


Un manuale Edra per il team odontoiatrico che vuole capire come creare e gestire con successo gli strumenti per dialogare con i pazienti attraverso il web. Lo presenta uno degli autori


Acquisire le competenze comunicative necessarie per una vita professionale di qualità in modo originale, con ironia e divertimento


Creata per informare correttamente i cittadini sui temi legati alla salute orale, ora le notizie pubblicate vengono condivise anche sui canali di comunicazione delle Società scientifiche aderenti 


Portali evoluti che offrono non solo informazioni ma permettono di accedere ai propri dati sanitari e comunicare con il clinico, contribuiranno a migliorare la qualità dell’assistenza...


Tra il 5% e il 15% di tutti i pazienti ha una fobia odontoiatrica e questo rischia di compromettere la cura: ecco qualche consiglio su come individuare il paziente odontofobico ...


Altri Articoli

L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


Abbiamo incontrato Massimiliano Rossi di IDI Evolution per capire come si realizza un podcast di successo. 


Le indagini partite dalla denuncia di due pazienti, gli odontoiatri avrebbero fatto lavorare il finto dentista 


L’On. Dario Tamburrano, odontoiatra romano, è l’unico dentista italiano, e forse anche europeo, nel nuovo parlamentare europeo. Avevamo annunciato la sua elezione in questo...

di Norberto Maccagno


Chi non ha effettuato la nuova registrazione non può emettere dichiarazione di conformità per i dispositivi realizzati. E’ comunque ancora possibile registrarsi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi