HOME - Cronaca
 
 
06 Giugno 2022

Assicurazioni sanitarie e libera scelta del medico

Dopo il ritiro degli emendamenti al DDL Concorrenza trasformati in OdG, il presidente CAO di Milano rassicura: continueremo a lavorare per fare valere ai pazienti un diritto costituzionale 


Dopo le notizie sugli gli emendamenti al DDL Concorrenza sulla libera scelta del medico nell’ambito del welfare assicurativo aziendale, Andrea Senna (nella foto), presidente CAO di Milano, membro della CAO Nazionale, scrive ai colleghi lombardi garantendo l’impegno a continuare a lavorare per ottenere quello che definisce una conquista di civiltà a tutela del diritto costituzionale di libera scelta del medico da parte del paziente. 

L’OMCeO di Milano è da sempre in prima linea per chiedere modifiche alle norme su assicurazioni e fondi integrativi a tutela della salute del paziente. 

Presidente Senna che ricorda come gli emendamenti avrebbero posto “sullo stesso piano convenzione diretta e quella indiretta, sono stati tutti ritirati su richiesta del Governo”.

In cambio –spiega-  la X Commissione del Senato ha approvato un “Ordine del giorno” che vincola il Governo ad aprire un Tavolo di lavoro a cui verranno chiamate a discutere sull’argomento tutte le parti in causa”.
Sicuramente non abbiamo ricevuto con favore questa notizia”, continua la nota pubblicato sul sito dell’OMCeO di Milano.
Gli emendamenti che erano stati sostenuti anche dalla FNOMCeO e dalla CAO Nazionale rappresentavano una conquista di civiltà a tutela del diritto costituzionale di libera scelta del medico da parte del paziente”.

Questa battuta d’arresto -conclude- non significa però uno stop al nostro impegno di continuare a lavorare in sinergia con le Associazioni professionali di categoria, CAO Nazionale e FNOMCeO perché questo diritto, sancito dal nostro codice deontologico e dalla nostra Costituzione sia finalmente riconosciuto”.


Articoli correlati

Rimane la richiesta al Governo ad istituire un Tavolo Tecnico per modificare la normativa in favore del diritto di scelta del medico, ma vengono cassate le indicazioni più restrittive...


Per l’Associazione i rincari energetici e dei materiali riducono i margini per gli studi convenzionati, serve una revisione dei tariffari 


L’emendamento diventa un Ordine del Giorno che impegna il Governo ad attivare un Tavolo tecnico per determinare interventi sulla scelta del medico e tariffe rimborsate. Per AIO una occasione persa


L’Antitrust comunica di aver aperto un nuovo provvedimento per eventuale irrogazione della sanzione pecuniaria nei confronti di RBM e Previmedical 


Presentato il Manifesto con i 20 puti per “una nuova assistenza sanitaria”. Bondi (ANDI): non è accettabile che una persona non possa masticare perché non ha i soldi per curarsi


Altri Articoli

Una due giorni ad un Congresso qualsiasi può essere un ritorno alla normalità dice il prof. Gagliani che avverte: la formazione deve essere debitamente certificata e tutelata con regole non fondate...

di Massimo Gagliani


Sono nato una domenica dell’agosto 1964, anagraficamente contando il Governo Draghi è stato il quarantottesimo che ho vissuto. In Germania, nello stesso periodo, di Governi ne hanno avuti 19...

di Norberto Maccagno


Il Consejo General de Dentistas ha elaborato una relazione tecnica dove sono state analizzate la densità di professionisti per popolazione, l'evoluzione demografica negli ultimi...


Maria Grazia Cannarozzo

Dalla collaborazione tra l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e il COI-AIOG nasce il progetto “Odontoiatria rosa”, che attenzionerà la salute orale delle donne...

di Lorena Origo


Sarà Catania ad ospitare, dal 20 al 22 aprile 2023, il Congresso numero 30 del CDUO organizzato dalle Università di Palermo, Messina e Catania


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Canino incluso: la pianificazione digitale

 
 
 
 
chiudi