HOME - Cronaca
 
 
10 Marzo 2023

ASO ed aggiornamento pregresso: interrogazione al ministro Schillaci

Presentata dall’On. Girelli chiedendo la possibilità per gli ASO che non hanno raccolto le ore di aggiornamento necessarie di continuare a lavorare mentre completano il percorso di aggiornamento


Consentire al personale ASO, che non ha effettuato le ore di aggiornamento di continuare a svolgere la professione imponendo una tempistica entro cui dovrà ottemperare a tale aggiornamento”.

A chiederlo è l’On. Gian Antonio Girelli (PD) in una interrogazione a risposta scritta indirizzata al Ministro della Salute prof. Orazio Schilaci L’On. Girelli raccoglie le preoccupazioni del SIASO, che ci ha anticipato il testo dell’interrogazione non ancora protocollata, ed arriva dopo che lo steso Ministero della Salute attraverso la Direzione Generale delle Professioni Sanitarie si era detto impossibilitato a chiarire se l’ASO che non ha svolto le ore di aggiornamento obbligatorie negli anni precedenti possa mettersi in pari per le ore necessarie in questo anno solare, individuando in una modifica legislativa lo strumento per poter sanare la situazione. E per questo chiedeva la disponibilità da parte delle componenti del Tavolo che ha seguito le modifiche del DPCM sul profilo dell’ASO. 

Il rischio evidenziato da SIASO e ripreso anche nell’interrogazioni dell’On. Girelli e che “i datori di lavoro non procedono con l’assunzione di ASO che non abbiano provveduto all’aggiornamento pregresso”. On. Girelli che nell’interrogazioni informa come nel Veneto, “durante i sopralluoghi da parte degli organi di vigilanza sono state sospese le richieste di autorizzazione all’esercizio, poiché il personale ASO è risultato sprovvisto dell’aggiornamento obbligatorio”. SIASO che informa di aver ricevuto da parte di propri iscritti copia di lettere di licenziamento verso ASO che non hanno ottemperato all’aggiornamento.
ASO che stando ad una interpretazione letterale della norma –dice ad Odontoaitria33 Fulvia MagengaSegretario nazionale SIASO- non potendo recuperare le ore di aggiornamento avranno grandi problematiche ad esercitare la professione di ASO.   


Questo il testo integrale della interrogazione inviato ad Odontoiatria33 da SIASO:  


INTERROGAZIONE a risposta scritta


Al Ministro della salute, per sapere– premesso che 

- il 09/02/2018 è stato emanato il DPCM relativo a “Individuazione del profilo professionale dell'Assistente di studio odontoiatrico”; 

- il decreto definisce la figura professionale dell’Assistente di studio dentistico, la formazione necessaria, le attività di sua competenza e il regime transitorio per gli operatori già attivi al momento dell'entrata in vigore del decreto; 

- all’articolo 2 (La formazione), comma 2, del succitato DPCM del 2018 si esplicita che “Coloro che conseguono l'attestato di qualifica/certificazione ai sensi dell'art. 10 e i lavoratori esentati di cui all'art. 11, sono obbligati a frequentare degli eventi formativi di aggiornamento della durata di almeno 10 ore all'anno”; 

- il 09/03/2022 è stato emanato il DPCM relativo a: “Recepimento dell'Accordo sancito tra il Governo, le regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano in data 7 ottobre 2021, concernente l'individuazione del profilo professionale dell'assistente di studio odontoiatrico, quale operatore d'interesse sanitario”; 

- all’articolo 2 (La formazione), comma 3 del succitato DPCM del 2022, si ribadisce che “Coloro che conseguono l'attestato di qualifica/certificazione ai sensi dell'art. 10 e 12 e i lavoratori esentati di cui all'art.11, sono obbligati a frequentare degli eventi formativi di aggiornamento della durata di almeno dieci ore all'anno”; 

- nonostante i due decreti siano estremamente chiari in materia di aggiornamento/formazione sul territorio italiano molti lavoratori non hanno ottemperato all’obbligo; - i datori di lavoro non procedono con l’assunzione di ASO che non abbiano provveduto all’aggiornamento pregresso; - durante i sopralluoghi da parte degli organi di vigilanza sono state sospese le richieste di autorizzazione all’esercizio, come è accaduto nella Regione Veneto, poiché il personale ASO è risultato sprovvisto dell’aggiornamento obbligatorio; 

- all’interno di entrambi i DPCM non c’è alcun riferimento su come le ore di aggiornamento non espletate si possano recuperare:

-  se il Ministro interrogato, alla luce dei fatti sopraesposti intenda esplicitare meglio come le ore di aggiornamento non espletate si possano recuperare;-  se intenda consentire al personale ASO, che non ha effettuato le ore di aggiornamento di continuare a svolgere la professione imponendo una tempistica entro cui dovrà ottemperare a tale aggiornamento.  


Articoli correlati

45 i posti disponibili, di questi il 70% riservato ai residenti. Il costo: 300 euro per i residenti, 600 euro per i non residenti. Entro il 9 agosto le domande di iscrizione


ANDI in merito alla possibilità, annunciata dal SIASO, di formare gli ASO attraverso l’apprendistato professionalizzante


Lo studio valuta e confronta l'efficacia clinica del trattamento con laser a diodi e del trattamento con ozono dell’ipersensibilità dentinale

di Lara Figini


Magenga: abbiamo risolto il problema della mancanza di ASO, grazie all’accordo sindacale si potrà assumere un non abilitato e formarlo attraverso un corso accreditato per...


E’ possibile recuperare le ore mancanti e in attesa di recuperarle l’ASO può comunque essere assunto? Il parere di ANDI, IDEA e del SIASO 


Sei mesi “on the job” in studio e 100 ore di teoria per poter poi dare l’esame per ottenere l’attestato di abilitazione. In Lombardia una sperimentazione che rivoluziona la formazione ASO


I 5 punti per capire se il corso segue le indicazioni normative oppure no. Abbondanza (IDEA), molte le segnalazioni di corsi che non rispettano quanto previsto dalla normativa sul profilo ASO


La norma consente a chi è stato assunto prima del 2018 con altra qualifica ma ha svolto attività come Assistente alla poltrona di essere esonerato dal conseguire l’attestato


Differenti le scadenza per chi conseguirà l’attestato di qualifica e per coloro che sono esentati ho lo hanno già conseguito. Ancora dubbi su come comportarsi per recuperare il pregresso, e se si...


SIASO annuncia ricorso contro il provvedimento chiedendone la revisione. Il punto critico, viene svilita la formazione e si crea una disparità a livello nazionale


Magenga (SIASO): siamo soddisfatti, il chiarimento evita problemi ai lavoratori ed agli studi odontoiatrici. Ora gli ASO potranno ancora raccogliere le ore di aggiornamento obbligatorio necessarie


Stando alla norma non sarebbe possibile recuperare i crediti non raccolti negli anni precedenti e questo comporta problemi per i lavoratori ma anche per gli studi


Altri Articoli

Corsi per ortodonzia estetica e tecniche chirurgiche avanzate, ma anche per la gestione aziendale, il marketing digitale e l’intelligenza artificiale applicata all’odontoiatria


Immagine di repertorio

Scoperto uno studio gestito da un diplomato odontotecnico che avrebbe effettuato, abusivamente, interventi odontoiatrici ed ortodontici direttamente su pazienti


Presto in commercio il primo spray nasale di adrenalina in caso di shock anafilattico potenzialmente mortale nei soggetti allergici gravi


Prof.ssa Ottolenghi: una opportunità ed una sfida con l’obiettivo di consentire a tutti gli Atenei di arrivare alla scadenza del 2027/28 con lo stesso passo 


L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Obiettivo dell’iniziativa: dare agli iscritti le dritte giuste sulle polizze di Rc Professionale e sulle altre tutele che possano garantire una professione serena e senza intoppi


Il primo passo nel processo di decontaminazione è garantire che gli strumenti dentali riutilizzabili siano scrupolosamente puliti: in un recente articolo pubblicato sul British...


Abbiamo incontrato Massimiliano Rossi di IDI Evolution per capire come si realizza un podcast di successo. 


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi