HOME - Cronaca
 
 
14 Marzo 2023

Scuola elementare di Teramo vieta ad una alunna di lavarsi i denti dopo la mensa

I genitori hanno presentato un certificato medico del dentista che ne attesta la necessità e dichiarazione che solleva la scuola da ogni responsabilità, il preside nega ugualmente il permesso 


Un’alunna dei una scuola elementare di Teramo che frequenta il tempo pieno, quindi si ferma a pranzo a scuola, si è vista vietare la possibilità di recarsi in bagno dopo pranzo per lavarsi i denti in autonomia. Un'operazione necessaria in quanto la piccola è portatrice di un apparecchio ortodontico. Il divieto da parte del dirigente scolastico è stato motivato, riporta la stampa locale, dal fatto che dopo pranzo, in classe, è presente una sola docente e una sola collaboratrice scolastica addetta al piano.

La famiglia, impossibilitata a recarsi a scuola per assistere la figlia durante le operazioni di igiene orale, ha prodotto un certificato medico che attesta la necessità di lavarsi i denti dopo i pasti e una dichiarazione in cui solleva la scuola da ogni responsabilità per eventuali problemi che occorrano alla figlia mentre si reca in bagno da sola.

Nonostante questo, la dirigente scolastica ha negato la possibilità alla piccola di lavarsi i denti in autonomia, “come invece fa normalmente a casa”, sottolinea al quotidiano Il Centro la mamma che ha voluto denunciare il fatto aggiungendo: “A scuola si dà attenzione all’educazione alimentare e civica, ma anche l’educazione all’igiene personale dovrebbe far parte del percorso formativo, nel mio caso non si insegna, ma viene addirittura negata”.  

Un fatto simile era recentemente capitato anche a Milano ed era stato oggetto di un DiDomenica da parte del direttore di Odontoaitria33. Successivamente ASSO aveva scritto al Ministro della Salute e dell’Istruzione dando la piena disponibilità di attivare percorsi di salute orale nelle scuole.

Articoli correlati

Lo studio valuta se un dentifricio contenente enzimi e proteine salivari può migliorare la salute orale e ridurre la presenza di agenti patogeni parodontali in soggetti...

di Lara Figini


Al Master COI, incontro con prof. Richard Watt. "Servono politiche preventive ed una cura integrata e congiunta che possa affrontare le esigenze complete degli individui"

di Davis Cussotto


Lo studio indaga gli effetti diretti e indiretti dei fattori socio-demografici, clinici, comportamentali e psico-sociali sullo sviluppo della paura del dentista dei soggetti in...

di Lara Figini


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Sono il 4,9% delle spese sanitarie e valgono oltre 500miliardi di dollari in tutto il mondo. Dal report EFP una nuova fotografia dei costi per le cure odontoiatriche e di come si...


Dall’evento SEPA le raccomandazioni sul ruolo di alcuni collutori nell'igiene orale, e nel trattamento della gengivite e nella prevenzione della parodontite


La bocca ospita il secondo microbioma più complesso del corpo, dopo il colon. La relazione tra il microbioma orale e quello intestinale è oggetto di un numero crescente di...


Alcune considerazioni della prof.ssa Nardi sulla necessità di implementare i protocolli di prevenzione con sedute di fototerapia per il benessere della persona assistita

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Il test è un innovativo supporto per l’odontoiatra e l’igienista dentale per la prevenzione, l’individuazione precoce e il trattamento personalizzato di malattie correlate...


igienisti-dentali     08 Febbraio 2024

I rischi del piercing

La prof.ssa Nardi si sofferma sui rischi, le azioni da adottare e le tecnologie da utilizzare per tutelare la salute dei pazienti che hanno scelto di inserire nel cavo orale dei piercing

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Uno studio in vitro valuta l'effetto della configurazione della testina dello spazzolino da denti e dell’abrasività del dentifricio sullo sviluppo di lesioni cervicali non...

di Lara Figini


Una revisione della letteratura conferma che gli interventi di prevenzione della carie dentale nei giovani tra i 5e i 17 anni, con gel, integratori al fluoro, vernici e sigillanti fluorurati...


Altri Articoli

A Napoli operativa la clinica mobile, obiettivo: offrire un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il...


Lunedì 22 aprile alle ore 9:00 il ministero della Salute organizza, con il supporto di Edra S.p.A., un incontro interamente dedicato al tema della salute femminile, in occasione della Giornata...


UNIDI ha realizzato una collettiva con 23 aziende italiane per promuovere l’eccellenza italiana e presentare l’innovazione per il settore del Made in Italy


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


In vista della Giornata nazionale della salute della donna, la prof.ssa Nardi riflette sulla medicina personalizzata al genere applicata alla salute orale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


È stato nominato nel corso della recente Assemblea Generale dell'EFP. Espandere la leadership della Federazione, incentivare la formazione dei clinici,...


E’ possibile recuperare le ore mancanti e in attesa di recuperarle l’ASO può comunque essere assunto? Il parere di ANDI, IDEA e del SIASO 


La fotografia dall’indagine dell’Osservatorio Sanità di Unisalute: Un italiano su tre non fa una visita odontoiatrica o una seduta di igiene orale da oltre tre anni


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


Immagine d'archivio

Dopo la sentenza del Tar era tornato il “concorsone”,  ma adesso i giudici del Consiglio di Stato hanno riabilitato il TolC test online. Cosa potrà cambiare?


Obiettivo: formare in real time i professionisti del dentale attraverso la realtà aumentata attraverso un'esperienza di apprendimento personalizzata con consulenze live a distanza


Tra abbuoni ed atre riduzioni, un odontoiatra che lo scorso triennio ha raccolgo almeno 120 crediti può assolvere l’obbligo formativo di questo triennio recuperando 46 crediti in tre anni, ecco...


La norma contenuta nel Decreto PNRR non convince il Sindacato Italiano Medici di Medicina Ambulatoriale e del Territorio (SIMMAT)


A poche settimane dalla scadenza per la re-iscrizione al Registro dei fabbricanti, una utile guida di ANTLO per capire e determinare la classe di rischio dei dispositivi fabbricati


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi