HOME - Cronaca
 
 
03 Aprile 2023

Applicare la legge Lorenzin in tema di riforma degli Ordini

Lo chiedono all’unanimità i Presidenti CAO con una mozione approvata a Genova durante l’Assemblea nazionale. Iandolo: si deve dare piena applicazione alla Legge


Una mozione, approvata all’unanimità, per chiedere la completa e omogenea applicazione della Legge Lorenzin in materia di rappresentanza esponenziale della Professione odontoiatrica. È stato questo uno dei momenti più significativi dell’Assemblea dei Presidenti delle Commissioni Albo Odontoiatri (CAO) che si è tenuta, per la prima volta, dall’istituzione dell’Albo, a Genova.
Grande la partecipazione, con l’affluenza nel capoluogo ligure di 87 presidenti su 106.

Attraverso la mozione chiediamo l’applicazione della Legge che prevede la rappresentanza della Commissione Albo Odontoiatri sia all’interno della FNOMCeO che nei singoli OMCeO”, dice ad Odontoiatria33 il presidente nazionale CAO Raffaele Iandolo

La legge Lorenzin, approvata nel 2018, tra gli altri provvedimenti che la contraddistingue (come l’inasprimento delle pene per abusivi e prestanome) ridisegna la disciplina relativa al funzionamento interno degli Ordini e vengono inserite disposizioni finalizzate a migliorare la funzionalità degli organi ed a chiarire i compiti svolti. Per l’Albo degli odontoiatri questo si traduce in maggiore rappresentatività ed autonomia.“In Assemblea abbiamo fatto una carrellata su tutti gli articoli che riguardano l'Albo degli Odontoiatri e abbiamo fatto anche il punto sulla loro effettiva applicazione nell'ambito della vita degli Ordini italianiUna Legge ancora oggi disattesa certamente a livello centrale ma anche in molte OMCeO, che individua nel presidente CAO il rappresentante dell’Albo e di conseguenza la Commissione Albo l’organismo deputato ad esprimersi sui temi inerenti alla professione e la piena libertà organizzativa per meglio ottemperare a questo”, continua Iandolo. 

È stata un'assemblea, questa di Genova - ha continuato Iandolo - particolarmente intensa. Per la prima volta i presidenti di Commissione Albo odontoiatri sono qui a Genova e, devo dire, c'è stata una partecipazione particolarmente massiccia. Più del 80% dei presidenti sono presenti materialmente e si sono occupati, insieme alla CAO nazionale, degli argomenti più disparati”.“Oltre alla discussione sulla mozione riferita all’applicazione della legge Lorenzin in campo ordinistico abbiamo parlato dell'aggiornamento del progetto Avvio alla Professione, che è la collaborazione che abbiamo ormai da anni con le sedi universitarie dei corsi di laurea in Odontoiatria e protesi dentaria. Gli 11 capitoli saranno aggiornati direttamente sotto il coordinamento dei Presidenti di Commissione Albo Odontoiatri e quindi saranno uno strumento sempre più all'altezza dei tempi per poter formare gli studenti su argomenti di tipo ordinistico, sindacale e previdenziale e farne quindi dei professionisti che anche in questo siano in grado di districarsi durante l'esercizio professionale”.

Il terzo argomento che abbiamo messo in campo – conclude Iandolo - è l'organizzazione di un corso apposito per i presidenti di Commissione Albo Odontoiatri di nuova nomina sulla attivazione e sulla conduzione del procedimento disciplinare. Questo riteniamo che possa partire già prima dell'estate, con una serie di sessioni dedicate appunto a questo argomento, particolarmente sentito soprattutto dai giovani Presidenti”.        

Tra gli altri punti all’ordine del giorno, di particolare rilevanza il Progetto “Avvio alla Professione”, ideato per accompagnare verso l’attività professionale gli studenti dell’ultimo anno della Facoltà di Odontoiatria e Protesi Dentaria, che verrà ora aggiornato. E poi un Corso pensato per i nuovi Presidenti CAO, che li aiuti nella celebrazione dei procedimenti disciplinari. Sempre a questo proposito, si è parlato anche della situazione della CCEPS, la Commissione Centrale per gli Esercenti le Professioni sanitarie, che tratta, tra l’altro, i ricorsi dei sanitari contro le sanzioni ricevute. E, siccome il ricorso blocca l’efficacia della sanzione, sino a che non è esaminato il professionista può continuare a esercitare anche se sospeso o radiato. Motivo per cui gli Ordini – in questo caso le CAO - chiedono uno snellimento delle procedure e una velocizzazione dell’attività.

È stata un’assemblea importante – ha sottolineato il Presidente CAO di Genova, Massimo Gaggero – e sono veramente felice che si sia svolta nella nostra città per la prima volta in assoluto dopo la nascita della Legge 409 nel 1985. Mi fa piacere ricordare che il primo Presidente CAO è stato il dr Tullio Zunino, che poi è stato in Enpam a fianco dell’onorevole Parodi per tanti anni ed è stato anche il Vicepresidente nazionale dell’Andi. La scelta di Genova per questa Assemblea, che potrebbe anche essere l’ultima fuori Roma, mi fa quindi inorgoglire e mi fa pensare che sia stata presa proprio in memoria del primo Presidente della CAO nazionale”.

Il Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Genova, Alessandro Bonsignore, ha parlato di un “modello Liguria” in campo medico e odontoiatrico.
La sinergia che c’è tra le due componenti nei nostri Ordini – ha detto – tale da essere praticamente una cosa sola è la ricetta che ha fatto sì che anche in passato, e in questi anni ancora di più, si sia riusciti a ottenere importanti risultati a livello politico e istituzionale. Questo percorso ha dato forza e autorevolezza a tutto l’Ordine”.  

Photo Credit: pagina Facebook CAO Nazionale

Articoli correlati

L’allarme parte dalla provincia di Bolzano dove i NAS hanno avviato controlli a tappeto per intercettare ASO che svolgono attività cliniche di prevenzione di competenza degli...


Una nota della FNOMCeO ricorda le competenze dell’Ordine territoriale e quello di iscrizione. Questi i compiti del Direttore sanitario e i suoi obblighi


cronaca     17 Novembre 2023

Gengive sane per salvare il sorriso

Presentato alla Camera il progetto SIdP e CAO. Obiettivo: la sensibilizzazione di odontoiatri, medici di famiglia e igienisti dentali, ma anche delle istituzioni e dei cittadini ...


Lo abbiamo chiesto al presidente CAO Raffaele Iandolo. Tra i temi toccati anche la necessità di tracciare tutti i passaggi della realizzazione dei dispositivi medici e le possibili nuove competenze...


Presentato il progetto di formazione itinerante “Gengive sane per salvare il sorriso”. Si comincia con corsi in 35 città italiane 


ECM che dovrà formare i sanitari anche sulle nuove competenze necessarie ad utilizzare le nuove tecnologie che stanno affacciandosi in sanità


Alcune anticipazioni di Roberto Monaco (COGeAps), intanto la Commissione ECM non si riunisce da oltre un anno


Aggiornate le informazioni presenti nell’Albo Unico Nazionale di medici e dentisti. Tra le nuove informazioni pubbliche, l’eventuale doppia laurea e le sanzioni disciplinari


Schillaci: l'assolvimento dell'obbligo di acquisizione triennale dei crediti formativi non deve essere un mero adempimento formale, ma va inteso come metodo per migliorare realmente la propria...


Un interpello al Ministero della Salute riporta d’attualità l’incompatibilità per il laureato in medicina ed anche in odontoiatria di esercitare entrambe le professioni


Altri Articoli

Un Decreto del Presidente della Repubblica accoglie il ricorso CAO, ANDI, AIO contro l’autorizzazione sanitaria concessa in Friuli ad uno studio di igiene dentale


Il Ministro Bernini firma il decreto per le prove ammissione. Due sessioni disponibili, a maggio e luglio, con la possibilità di partecipare ad entrambe. Ecco come si svolgeranno


Il Consiglio di amministrazione dell’ENPAM ha risolto la questione degli Specialisti esterni mettendo un tetto ai loro contributi previdenziali


Andrea Piantoni

“Sono molto onorato e orgoglioso di poter assumere questo ruolo in IDI Evolution, che considero la mia famiglia, e di poter proseguire il percorso iniziato ormai diversi anni...


Attraverso il nuovo CCNL vengono definite formazione e mansoni. Per diventare CSO si dovrà frequentare un corso di 90 ore, potrà organizzarlo solo ANDI


Per la prof.ssa Nardi, la prevenzione ha un valore fondamentale che deve essere espresso a livello globale, sia in ambito pubblico che privato, per permettere a tutte le persone assistite degli...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


Per la Società Italiana di Ortodonzia, alcune malocclusioni possono essere intercettate già a 5/6 anni, queste alcune indicazioni per i genitori


Pensato per persone con disabilità è una sorta di trackpad inserito in una mascherina trasparente posizionata nell’arcata superiore e realizzata con una stampante 3D 


47 gli odontoiatri denunciati, 5milioni di euro il valore dei beni sequestrati e 33 milioni di euro l’ammontare delle tasse non versate


Il dott. Migliano sulla sperimentazione in Lombardia del percorso di apprendistato per ASO e non solo


ANDI dettaglia gli aumenti salariali (indicativi) per i dipendenti degli studi odontoiatrici con l’entrata a regime del nuovo CCNL


L’applicazione si applica anche alle lavoratrici degli studi odontoiatrici con rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato sia già instaurato che in via di instaurazione


Immagine di repertorio

L’odontoiatra è titolare di studio, il padre lo “aiutava” curando i pazienti ma non aveva la laurea. Lo studio non era autorizzato, all’interno rivenuto un radiografico senza la...


Non si vive di sola burocrazia dicono i presidenti di AMOlp e  Andiamoinordine chiedendo alle Istituzioni di essere ascoltate e coinvolte su temi fondamentali per lo sviluppo e la sopravvivenza...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


12 Febbraio 2024
Vendo immobile adibito a studio odontoiatrico dal 1960

Vendita a Chiasso centro, in Svizzera, immobile adibito dal 1960 a studio odontoiatrico composto da quattro unità operative, con autorizzazione sanitaria. Per informazioni contattare Marzio Negrini: cell. whatsapp +393756589128

 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi