HOME - Cronaca
 
 
28 Settembre 2023

Contributo ad ENPAM da parte delle società: queste le sanzioni

Gli uffici ENPAM starebbero preparando una maxi operazione di contrasto all’evasione contributiva delle società odontoiatriche che verrà messa a segno nel 2024

Nor. Mac.

Il faro del nucleo ispettivo dell’Ente di previdenza di medici e dentisti sarebbe puntato sul contributo dello 0,5% del fatturato, che quest’anno deve essere pagato entro il 2 ottobre (la scadenza sarebbe il 30 settembre ma cade di sabato).  

Sono soggette a quest’obbligo le società operanti nel settore odontoiatrico tenute alla nomina di un direttore sanitario odontoiatra, poliambulatori compresi (ma lo 0,5% deve essere versato solo sulle prestazioni riferite alle cure odontoiatriche). Sono invece esclusi gli studi associati e le StP ma solo se non hanno nominato un direttore sanitario.  

L’obbligo è stato introdotto con la Legge di Bilancio 2017 ed è entrato in vigore, dopo alcune proroghe, nel 2019, per il fatturato del 2018. A questo link un nostro approfondimento sulle modalità per assolvere all’obbligo. (

Nel 2024 decorreranno dunque cinque anni dal termine fissato per il primo versamento. «L’ENPAM non farà scattare la prescrizione», assicura l’Ufficio stampa dell’Ente di previdenza di medici e dentisti. Chi non ha versato finora rischia sanzioni fino al 60% del contributo dovuto, oltre agli interessi che inevitabilmente scatteranno». Ufficio stampa che non commenta le voci di una imminente operazione finalizzata al contrasto dell’evasione contributiva proprio verso le società chiamate a versare il contributo del 0,5%.  

Ma quanto ammonterebbe la sanzione?  

Ipotizzando una società con un fatturato di 300 mila euro (più o meno la media indicata dalle dichiarazioni ISA per le società odontoiatriche), il contributo dovuto è di 1.500 euro l’anno. Se dal 2019 non ha dichiarato e versato nulla, al momento dell’accertamento dell’ENPAM si ritroverà a pagare 2.400 euro, più gli interessi di mora che di recente sono arrivati a toccare il 12%. Quindi 180 euro in più per ogni anno che passerà.  

«Per chi vuole mettersi in regola spontaneamente ci sono due strade. Le società che non hanno ancora un codice ENPAM, e non hanno area riservata attivata sul sito, possono inviare una pec all’indirizzo nucleoispettivo@pec.enpam.it e attendere istruzioni», spiega l’Ufficio stampa.

«Le società già munite di codice ENPAM devono invece entrare nella loro area riservata dove, a compilare la dichiarazione per il 2022, possono presentare le dichiarazioni di fatturato per le annualità 2018, 2019, 2020 e 2021, che si trovano nella sezione “Regolarizzazione annualità precedenti”. A quel punto potranno fare un bonifico per i contributi dovuti, inserendo nella causale il codice ENPAM e le annualità sanate, e inviare la ricevuta via pec al nucleo ispettivo. Sarà poi il servizio a calcolare e comunicare gli ulteriori importi da pagare a titolo di sanzione. Autodenunciarsi, comunque, è sempre più conveniente».  

Nel 2022, fatturato 2021, ENPAM ha incassato (fonte bilancio ENPAM) grazie a questo contributo circa 7miloni 500 mila euro con un aumento di un terzo rispetto all’esercizio precedente.   In queste settimane sulla pagina Facebook di Odontoiatria33 un lettore, commentando la nostra notizia sulla scadenza del 2023, ha informato di una sentenza che entrerebbe nel merito dell’obbligo contributivo. Da quanto Odontoiatria33 è riuscito a capire (non siamo riusciti a risalire alla sentenza ma solo ai commenti), una società ha ricorso contro la diffida che ENPAM gli avrebbe inviato sul presunto mancato pagamento, ma i Giudici hanno respinto il ricorso con la motivazione che l’ENPAM non ha ancora aperto un accertamento con richiesta di pagamento nei confronti del ricorrente. Di fatto gli si dice: fino a quanto non ti sanzionano e ti impongono di versare, ti chiedono conto del mancato versamento, non puoi proporre ricorso.  


Articoli correlati

Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


L’ENPAM ha pubblicato il bando per i sussidi neonatalità che possono arrivare fino a 8mila euro a figlio


Patrimonio sale di 1,6 miliardi di euro e registra un utile di 538milioni. Di euro Nel 2023 ENPAM ha erogato prestazioni previdenziali ed assistenziali per 3,34miliardi di euro


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


Una volta in pensione, come posso fare per mantenere l’iscrizione all’Albo senza più pagare l’ENPAM e fare ECM?


Tutte le società con direttore sanitario devono versare lo 0,5% di quanto fatturato nel 2022 ad ENPAM. Ecco come fare e chi sono gli esclusi


La Società tra professionisti in ambito odontoiatrico, la relazione di Andrea Tuzio al memorial Marco Austa ad Asti. Guarda l’intervento


Nel 2021 lo hanno versato il 60% delle società odontoiatriche iscritte alla Camera di commercio, 5,5milioni di euro circa quanto incassato


Presentato il Manifesto con i 20 puti per “una nuova assistenza sanitaria”. Bondi (ANDI): non è accettabile che una persona non possa masticare perché non ha i soldi per curarsi


Tra i temi toccati nella video intervista la disponibilità a definire regole per evitare altri casi Dentix. Tra i primi confronti avuti quello con ANDI


A metà febbraio le scadenze: quella sui radiografici che interessa i soli studi odontoiatrici e quella per l’autoliquidazione INAIL che riguarda anche laboratori ed aziende del settore. Per i...


L'ultima in ordine cronologico scade oggi 16 febbraio, quella per il pagamento della tassa sui radiografici, ma gli adempimenti fiscali accompagneranno medici ed odontoiatri per tutto il 2018. A fare...


Altri Articoli

Sesta puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution dedicata all’innovazione tecnologica e come sta modificando, in meglio, le cure odontoiatriche ma anche il rapporto con il paziente....


L’odontoiatra Dario Tamburrano torna a Strasburgo. Aveva seguito le politiche energetiche e le questioni inerenti i dispositivi medici ed in particolare la stampa 3D


Le considerazioni ed i consigli del prof. Antonio Pelliccia che ricorda che il prezzo non lo si determina solo guardando i conti ed indica 5 aspetti base da considerare


Il contributo previdenziale del 4 per cento a carico degli specialisti esterni è pienamene legittimo, e le società accreditate con il Servizio sanitario nazionale hanno l’obbligo di versarlo...


Il Premio è stato istituito nel 2021 con l'obiettivo di promuovere la ricerca in Europa e nel mondo. Inviate le vostre proposte originali in tema “salute delle gengive”...


Secondo uno studio commissionato dall'ADF, le malattie parodontali associate alle patologie correlate provocano un costo sanitario che sfiora il miliardo di euro


Un evento per celebrare i 20 anni di attività, ripercorrere quanto fatto e guardare ai progetti futuri


La recente norma sulla neutralità fiscale le rende ancora più convenienti per aggregarsi. Il presidente CAO Roma ci spiega cosa sono e perché possono essere un ottimo strumento...


Incontro con la dott.ssa Barbara Sabiu: “Si deve considerare il flusso di lavoro nel suo insieme dove concorrono tutti i componenti del Team odontoiatrico ed i pazienti”


Bquadro Astidental consolida la sua leadership nel settore dentale aumentando il livello dei servizi da offrire ai propri clienti


Alla vigilia del Congresso dei Docenti abbiamo intervistato il presidente prof. Roberto Di Lenarda.Tra i temi toccati anche l’odontoiatria pubblica ed i test di ammissione ai corsi di laurea


La notizia è stata ripresa, con l'enfasi della rivoluzione, anche dai più importanti giornali e TG generalisti, anche dal sito della Gazzetta dello Sport, con questo titolo (questo quello del...

di Massimo Gagliani


Imminente il Summit sulla Sostenibilità in Odontoiatria della FDI World Dental Federation, che si terrà a giugno. Contestualmente si terrà il Contest per la Sostenibilità FDI...


La prof.ssa Nardi indica l’importante ruolo degli operatori sanitari di facilitare e permettere alla persona assistita di adattarsi ed autogestire sfide sociali, fisiche ed...

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi