HOME - Cronaca
 
 
04 Febbraio 2008

Il latte della mamma non fa male ai denti

di Debora Bellinzani


Nuovi studi dimostrano che l'allattamento al seno non è un fattore di rischio per la carie infantile.

Da qualche tempo la comunità scientifica si chiede se l’allattamento al seno, e soprattutto un allattamento prolungato, possa essere causa di un aumentato rischio di carie nei primi anni del bambino.
Nonostante la scarsa evidenza scientifica a sostegno di un eventuale ruolo negativo dell’allattamento, questo tema è divenuto oggetto di diversi studi che però, come confermano le due più recenti ricerche nordamericane in proposito, continuano a “scagionare” il latte materno e a indicare altri fattori, come per esempio una scarsa igiene orale, come cause della carie infantile.
Lo studio più recente sull’argomento è stato realizzato negli Stati Uniti e pubblicato dalla rivista Pediatrics.
“La nostra ricerca ha preso in esame 1.576 bambini di età compresa tra 2 e 5 anni elaborando i dati raccolti dalla National Health and Nutrition Examination Survey (1999-2002)”, afferma Hiroko Iida, ricercatrice presso la School of Medicine and Dentistry della University of Rochester di Rochester, negli Stati Uniti.
“Il risultato della relazione tra lo stato di salute orale dei bambini e il loro stile di vita ha completamente escluso la possibilità che il fatto di essere stati allattati anche per lungo tempo possa essere causa della formazione di lesioni cariose; per contro, vivere in una condizione di povertà, legata a una ridotta possibilità di ricevere cure odontoiatriche e avere una mamma fumatrice sono risultati tra i fattori di rischio più importanti per lo sviluppo di carie infantile”.
Il secondo studio è stato realizzato in Canada sulla base di dati raccolti in diversi ospedali bielorussi e pubblicato da Caries Research; il numero dei soggetti coinvolti dalla ricerca è stato notevole, poiché si tratta di 17.046 bambini seguiti dalla nascita fino all’età di sei anni.
Anche questo studio, il più ampio sinora condotto nell’area dell’allattamento, ha provato che l’assunzione di latte materno e la durata dell’allattamento non hanno effetti negativi o positivi rispetto alla presenza di carie; analizzando la salute orale a distanza di anni dalla nascita, infatti, i ricercatori hanno provato che il latte materno non favorisce né previene lo sviluppo di carie.

GdO 2008; 2

Articoli correlati

Lo studio valuta la suscettibilità dei pazienti affetti da asma cronica e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) a sviluppare maggiormente carie dentale

di Lara Figini


Sono il 4,9% delle spese sanitarie e valgono oltre 500miliardi di dollari in tutto il mondo. Dal report EFP una nuova fotografia dei costi per le cure odontoiatriche e di come si...


La recente revisione sistematica con meta-analisi mira a stabilire un risultato clinicamente rilevante di gerarchia dei diversi approcci adesivi e/o restaurativi per ripristinare...

di Lara Figini


Per promuovere la remineralizzazione è possibile un’azione sinergica tra le proteine della matrice dello smalto, in particolare il peptide...

di Arianna Bianchi


La revisione sistematica valuta la coincidenza della presenza di carie dentale tra gemelli monozigoti (che hanno codici genetici identici) e gemelli dizigoti (che condividono...

di Lara Figini


Le vernici al fluoro sono sicuramente utili per prevenire la carie nei bambini e negli adolescenti, ma per capire quanto siano efficaci e quale sia la modalità migliore per il loro utilizzo anche in...


Sui giornali americani non specialistici a fine aprile sono apparsi titoli allarmistici che segnalano un aumento della carie tra i bambini più piccoli. Se si approfondisce, si scopre però che ci...


La carie della prima infanzia (ECC) è una patologia che colpisce i denti di bambini molto piccoli. Il processo patologico ha un’origine multifattoriale e determina lesioni rapidamente destruenti...


Promuovere la consapevolezza delle diverse dimensioni della salute della donna pensando ad un approccio personalizzato deve essere l’obiettivo anche di odontoiatri ed igienisti dentali


Dall’evento SEPA le raccomandazioni sul ruolo di alcuni collutori nell'igiene orale, e nel trattamento della gengivite e nella prevenzione della parodontite


La bocca ospita il secondo microbioma più complesso del corpo, dopo il colon. La relazione tra il microbioma orale e quello intestinale è oggetto di un numero crescente di...


Lo studio confronta l'efficacia dei collutori a base di aloe vera e probiotici a paragone con i collutori tradizionali al fluoro contro lo S. mutans nella placca dei pazienti...

di Lara Figini


Altri Articoli

Una piattaforma permette di monitorare le performance di incasso con un'unica dashboard, gestendo diversi metodi di pagamento, dal tradizionale POS a soluzioni più avanzate come...


L'American Dental Association non raccomanda più l'uso di collari tiroidei sui pazienti durante gli esami radiografici e aggiorna le linee guida sulla diagnostica per immagini


In occasione della Giornata nazionale della salute della donna, Straumann Group e l’esperta hanno fatto un punto sull’odontoiatria di genere in Italia, sulle differenze del sorriso di donne e...


Promuovere la consapevolezza delle diverse dimensioni della salute della donna pensando ad un approccio personalizzato deve essere l’obiettivo anche di odontoiatri ed igienisti dentali


Patrimonio sale di 1,6 miliardi di euro e registra un utile di 538milioni. Di euro Nel 2023 ENPAM ha erogato prestazioni previdenziali ed assistenziali per 3,34miliardi di euro


Etica ed estetica nell’ambito odontoiatrico sono strettamente legate; entrambe sono cruciali per garantire cure efficaci e rispettose dei pazienti. E’ il tema affrontato in...

di Dino Re


A Napoli operativa la clinica mobile, obiettivo: offrire un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il...


Lunedì 22 aprile alle ore 9:00 il ministero della Salute organizza, con il supporto di Edra S.p.A., un incontro interamente dedicato al tema della salute femminile, in occasione della Giornata...


UNIDI ha realizzato una collettiva con 23 aziende italiane per promuovere l’eccellenza italiana e presentare l’innovazione per il settore del Made in Italy


Gli attuali 10mila pensionati liberi professionisti prendono, in media, poco più di 16mila euro l’anno, ma il dato medio è falsato, spiegano da ENPAM indicando come fare a conoscere l’importo...


In vista della Giornata nazionale della salute della donna, la prof.ssa Nardi riflette sulla medicina personalizzata al genere applicata alla salute orale

di Prof.ssa Gianna Maria Nardi


È stato nominato nel corso della recente Assemblea Generale dell'EFP. Espandere la leadership della Federazione, incentivare la formazione dei clinici,...


La fotografia dall’indagine dell’Osservatorio Sanità di Unisalute: Un italiano su tre non fa una visita odontoiatrica o una seduta di igiene orale da oltre tre anni


Nuova puntata del podcast Dentechstry di IDI Evolution. Protagonisti di questa puntata, l’odontoiatra Gabriella Grassi e lo psicologo Feliciano Lizzadro. Il tema la medicina...


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi