HOME - Cronaca
 
 
07 Aprile 2008

Una revisione critica delle evidenze più recenti (Parte III)

di Cosma Capobianco


Pubblichiamo la seconda parte delle conclusioni di un’interessante e utile rassegna della letteratura fatta dagli esperti del Committee on scientific investigation creato in seno alla American Academy of Restorative Dentistry (Aard) e pubblicata sul Journal of Prosthetic Dentistry (Donovan et al. 2007;98:36-67).

Per aiutare i dentisti a orientarsi nella Babele di cifre e statistiche, la Aard ha passato al setaccio tutto quanto pubblicato nel 2006 a proposito di: carie, parodontologia, occlusione e disturbi temporomandibolari, materiali dentari, protesi e impianti.

Di seguito le conclusioni relative al tema:
Materiali dentari, protesi e impianti.

Amalgama.
Il tormentone dell’amalgama pare arrivato alla fine: una ricerca a Boston ha seguito 250 bambini per 5 anni dopo avere effettuato otturazioni con amalgama confrontandoli con un altro gruppo in cui le otturazioni erano state fatte in composito.
Gli esami comprendevano: misurazione del mercurio nelle urine e nei capelli, test di intelligenza e valutazione della crescita corporea. Alla fine, l’unica differenza stava nei livelli di mercurio che risultava più alto nel gruppo amalgama ma solo nelle urine mentre nei capelli era simile.
Una ricerca simile ma più raffinata è stata svolta a Lisbona: è durata 7 anni e ha misurato pure la velocità di conduzione di due nervi della gamba. Anche in Portogallo non si sono rivelate differenze; alla luce di questi dati sarebbe utile rivedere la circolare emanata dall’ex-ministro Sirchia il 10-10-01 in cui si vieta l’uso dell’amalgama nei bambini inferiori ai sei anni di età e in altre categorie di pazienti
Uno studio svolto a Nijmegen su un arco di 7 anni ha dimostrato che i cementi vetro-ionomeri ad alta viscosità (Ketac Molar e Fuji IX) durano più a lungo dell’amalgama nelle cavità di prima e di seconda classe dei denti permanenti. E’ importante tenere presente, però, che le cavità riempite con vetro-ionomero venivano preparate con strumenti manuali secondo la tecnica Art (Astraumatic restorative technique).
Rimanendo nell’odontoiatria conservativa, si preannunciano interessanti sviluppi per i materiali contenenti sostanze antibatteriche. Buoni risultati in vitro sono stati ottenuti da compositi e adesivi contenenti derivati dell’ammonio quaternario e da compositi caricati con sali di clorexidina; ora si attendono le prove in vivo per valutarne il comportamento clinico e la durata del rilascio di sostanza attiva.

Protesi: non solo impianti.
La tecnica Cad-Cam è arrivata anche per gli scheletrati e insieme con la fusione laser della lega cromo-cobalto ha permesso di produrre un manufatto su misura all’altezza delle migliori protesi ottenute col metodo tradizionale; l’unica controindicazione è, per il momento, il costo proibitivo.
In un’epoca dominata dall’invadente strapotere degli impianti, fa piacere leggere che qualcuno ancora si occupa delle dentiere. Una rassegna sistematica ha elaborato i dati di 7 studi clinici con selezione casuale dei pazienti (modalità random) per capire quale fosse il miglior tipo di riabilitazione della mandibola edentula tra protesi totali mobili, overdenture su impianti e protesi fissa su impianti. La risposta è che non ci sono evidenti prove a favore di nessuno dei tre metodi e che il successo clinico dipende molto anche dalla buona informazione data al paziente prima di cominciare. Si è visto che l’accettazione delle tradizionali dentiere è pari a quella dei sistemi su impianti e che essa dipende tanto da fattori clinici come l’esperienza dell’operatore quanto da fattori non clinici come il livello di istruzione e la capacità di adattamento.

Clicchi per consultare le conclusioni relative a
>> Carie - Parodontogia
>> Occlusioni e disturbi temporomandibolari

GdO 2008; 5

Articoli correlati

Lo studio confronta l'efficacia di due vernici al fluoruro di sodio al 5% contenenti caseina fosfopeptide fosfato di calcio amorfo o fosfato tricalcico con quella di una vernice...

di Lara Figini


Lo studio valuta la suscettibilità dei pazienti affetti da asma cronica e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) a sviluppare maggiormente carie dentale

di Lara Figini


Sono il 4,9% delle spese sanitarie e valgono oltre 500miliardi di dollari in tutto il mondo. Dal report EFP una nuova fotografia dei costi per le cure odontoiatriche e di come si...


La recente revisione sistematica con meta-analisi mira a stabilire un risultato clinicamente rilevante di gerarchia dei diversi approcci adesivi e/o restaurativi per ripristinare...

di Lara Figini


Per promuovere la remineralizzazione è possibile un’azione sinergica tra le proteine della matrice dello smalto, in particolare il peptide...

di Arianna Bianchi


Per il prof. Lucio Lo Russo è meglio di quella analogia. Il perché lo spiega nella nuova puntata di 20 Minutes Digital Workflow


Il nuovo libro EDRA in collaborazione con Styleitaliano per approfondire le tecniche ed i materiali per offrire ai propri pazienti soluzioni estetiche, pratiche, funzionali, biologicamente...


Gli esami radiologici sono giustificati quando il beneficio che si ottiene, cioè la diagnosi, è superiore al rischio biologico cui sempre sottoponiamo il paziente


Lo scopo di questo studio è fornire una panoramica su tipologie di zirconia, tecnologie realizzative e design implanto-protesici applicabili alle riabilitazioni full-arch...


Costanza Micarelli: la terapia efficace, ed etica, in riabilitazione orale è quella minima ed indispensabile


La guida degli esperti sulla connessione tra salute orale e salute neurologica: ecco perché lavarsi i denti è un’abitudine essenziale


Lo studio riassume le prove attuali provenienti da studi in vitro, animali e clinici, facendo così luce sul divario di conoscenze in questo campo ed evidenziando le future...

di Lara Figini


Altri Articoli

La guida degli esperti sulla connessione tra salute orale e salute neurologica: ecco perché lavarsi i denti è un’abitudine essenziale


Corsi per ortodonzia estetica e tecniche chirurgiche avanzate, ma anche per la gestione aziendale, il marketing digitale e l’intelligenza artificiale applicata all’odontoiatria


Restituito il sorriso a 800 ragazzi attraverso 6000 prestazioni. Nove gli ospiti che hanno potuto frequentare la scuola di odontotecnica 


L’Ordine dei dentisti spagnoli indica alcuni semplici consigli che potrebbero essere utile trasferire ai pazienti prima delle vacanze estive


Presto in commercio il primo spray nasale di adrenalina in caso di shock anafilattico potenzialmente mortale nei soggetti allergici gravi


Prof.ssa Ottolenghi: una opportunità ed una sfida con l’obiettivo di consentire a tutti gli Atenei di arrivare alla scadenza del 2027/28 con lo stesso passo 


L'essiccatore a membrana ad alta efficienza per aria compressa di altissima qualità rappresenta un significativo passo avanti nell'affidabilità dei sistemi di compressori per...


Coinvolti gli igienisti dentali che hanno frequentato durante l’anno i corsi pratici presso l’Academy. Due i lavori eccellenti vincitori a pari merito


La giurisprudenza sottolinea l'importanza di una documentazione clinica completa e accurata non solo per il trattamento del paziente, ma anche per la tutela legale degli operatori sanitari


Ad Udine 4 posti a tempo indeterminato, le domande entro il 10 agosto. A Napoli 4 posti a tempo pieno ma per 12 mesi, domande entro il 24 luglio


lo studio del Dipartimento di Medicina e innovazione tecnologica dell’Insubria di Varese pubblicato su Frontiers in Immunology


Anche per i professionisti è possibile accedere alla proposta tramite RedditiOnline o tramite la dichiarazione precompilata


Perché conviene un archivio digitale, come risolvere il problema dei documenti cartacei, quali le soluzioni possibili


 
 
 
 

Il Podcast
dell'Innovazione
Odontoiatrica

TUTTI GLI EPISODI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Iscriviti alla Newsletter

 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La lezione di storia dell’odontoiatria del prof. Guastamacchia

 
 
 
 
chiudi